Radio abbonamento ad ondarossa

Radio Ondarossa trasmette da più di 40 anni senza padroni né pubblicità.

Una radio autogestita da compagni e compagne che per trasmettere non intendono percepire alcun compenso.

Tenerla in piedi costa 30.000€ ogni anno

Per 42 anni il finanziamento si è basato sulle donazioni spontanee di "chi se la sente" e sulle iniziative.

Purtroppo oggi le iniziative sono un metodo di finanziamento sempre meno sufficiente a coprire le spese.

Di una cosa siamo certe: Radio Ondarossa rimane uno strumento importante e seguìto.

Chiediamo quindi alle tantissime persone che la sostengono di farsene carico, anno dopo anno.

Lanciamo una cam­pa­gna di radio­abbona­mento annuale

1000 soste­nito­ri e soste­ni­trici, 30mila per Onda­Ros­sa.

L'importo del radioabbonamento è assolutamente libero.

Solo con delle sot­tos­cri­zioni più rego­lari potremo continuare a trasmettere, dedicando ulteriore tempo alla costruzione di una voce critica e schierata, agli approfondimenti politici e culturali, ad un'informazione quotidiana libera da padroni e da padrini di qualunque specie.

Come spen­dia­mo questi 30.000€?

30.000€ possono sembrare una cifra enorme. In realtà sono davvero lo stretto indis­pen­sabile per mandare avanti una radio. Ecco uno schema orien­tativo delle nostre spese.

8000€
Elettricità per l'impianto trasmissivo di Monte Cavo
4000€
Manutenzione ordinaria degli impianti di trasmissione
4000€
Telefonia e bollette
8000€
Tasse e imposte varie
4000€
Sostituzioni, guasti, ecc.
2000€
Varie ed eventuali
ZERO
Redattori e redattrici della radio non ricevono un centesimo per contribuire ad animare radio ondarossa.

RadioAbbonamento 2020: 30mila per ondarossa!

RadioOndaRossa trasmette dal 1977 libera da padroni, partiti, finanziamenti, pubblicità. Sostenere economicamente RadiOndaRossa vuol dire affidarsi alle energie militanti di chi fa la radio - senza percepire alcun compenso - e all'iniziativa e alla responsabilità di chi la ascolta. Negli anni sono state tante le forme di autofinanziamento che abbiamo proposto: i concerti, le iniziative, gli spettacoli teatrali, il tesseramento. L'anno scorso - dopo l'esperienza positiva del crowdfunding 2018 per l'acquisto di un trasmettitore nuovo - abbiamo tentato la formula del RadioAbbonamento. Ci è sembrata una modalità diversa di costruire un rapporto diretto con ascoltatrici e ascoltatori che ci consente di non dover rincorrere le scadenze delle bollette. 30euro per 1000 sostenitori per coprire i 30mila euro di cui la radio necessita ogni anno per sopravvivere.

Com'è andata?

Lo scorso anno non abbiamo raggiunto la quota prefissata di 30mila euro. Ci siamo fermante/i a poco meno di 25mila. Lo scarto siamo comunque riusciti a integrarlo con le iniziative a sostegno di RadiOndaRossa a cui in tante e tanti avete partecipato. Un'esperienza positiva che ci ha permesso di vivere il 2019 con una relativa tranquillità economica e che vogliamo ripetere.

RadioAbbonamento 2020

L'obiettivo rimane sempre quello di raggiungere la fatidica somma di 30mila euro. La formula, invece, cambia leggermente: sarà possibile sottoscrivere anche con quote inferiori ai 30euro (e ovviamente anche con molto di più!).

Radioabbonati con Scarceranda!

Dal 1999 RadiOndaRossa produce un'agenda contro il carcere: Scarceranda. In tante l'avete acquistata permettendoci di inviarne ancora di più gratuitamente a chi si trova privato della propria libertà. Da qualche anno scarceranda è anche un quaderno che contiene disegni, poesie, contributi e riflessioni sul tema carcerario, molti dei quali provenienti proprio da chi sta dentro il carcere. Questo per noi è un modo di far esprimere chi è reclus* e di mantenere uno scambio tra i due lati di quelle mura. Abbiamo inviato migliaia di agende in carcere, mentre la distribuzione fuori Roma è sempre stata - per motivi sia logistici sia di costo - a macchia di leopardo. Cogliamo allora l'occasione del radioabbonamento per cercare di migliorare questo aspetto: chi sottoscriverà con almeno 50 euro potrà - se lo desidera - ricevere una scarceranda che gli invieremo per posta.

30mila per ondarossa: te la senti?

radio ondarossa: la radio di chi se la sente!