la esquina del soul

Concertone Antifscista, Modena 8 Gennaio

Concertone Antifscista, Modena 8 Gennaio

Si avvicina il Concertone Antifascista che si terrà a Modena l'8 Gennaio in solidarietà ai 4 compagni condannati in primo grado per i fatti del 28 ottobre 2011 a Modena. Con Paolo, voce della Banda Popolare dell'Emilia Rossa abbiamo chiacchierato su quella che sarà una grande giornata di musica,  con tanti gruppi che sono stati solidali, ma anche di interventi relazioni lotta e parole tutte sotto il nome del'antifascismo .

Il saluto a Fidel e la Cumbia del Sr Chancho

Il saluto a Fidel e la Cumbia del Sr Chancho

Con Andrea Paolieri abbiamo salutato Fidel facendone un ritratto con i racconti delle sue esperienze a Cuba. Poi Domenico degli Skasso di passaggio per raccontarci dello Ska Fest e del concerto alla Snia Sabato prossimo e finalmente, dopo tante fatiche,  l'intervista con el  Senor Chancho  che abbiamo registrato qualche settimana fanegli studi della radio.

Dale!

La puntata del 17_11_2016

La puntata del 17_11_2016

In questa puntata accanto a tanta musica abbiamo parlato del progetto di Amparo Sanchez in Congo con l'organizzazione Alboan Ong Desarrollo. Presto ne parleremo ancora con l'uscita del brano di Amparo ispirato alla sua esperienza in Congo.

Salsa vieja

Salsa vieja

La selezione di oggi ha espresso quello che si chiama la Salsa Vieja. Ismael Rivera, Hector Lavoe, Los Hermanos Lebron e La Fania, sono solo alcuni dei grandi nomi della salsa degli anni 70 che hanno espresso con la musica l'idea di unione nella molteplicità di etnie, popoli e colori . Musica,  rivendicazione e resistenza di popoli. E non potevamo mancare il saluto ai compagni ancora detenuti per i fatti di magliana che chiassà gli abbiamo portato un po' di sole.

 

Radio Kaos a La Esquina!

Radio Kaos a La Esquina!

Grande incontro tra La esquina del Soul e Radio Kaos, nelle vesti di Amparo Devizi, speaker e mente de El Mono, trasmissione in lingua spagnola e musica latina, Rachele Pellarini con la musica gotica in Ataud e una innovativa trasmissione sulle biciclette in città, e Andrea Cannizzaro con Fattore C, gruppi da scoprire e musica indipendente...e non è tutto!

Buon ascolto!

Ospiti Chaneca, Reggaeton Transfemminista

Ospiti Chaneca, Reggaeton Transfemminista

In occasione della giornata che terranno alle Cagne Sciolte, abbiamo ospitato Chaneca, gruppo di reggaeton transfemminista chileno. Non solo ballo performance e  musica ma anche un percorso di liberazione e riappropriazione di un genere musicale, accompagnato da un lavoro politico.

 

http://cagnesciolte.noblogs.org/2015/02/17/giornata-di-reggaeton-transfe...

Sui fatti di Guerrero, Mx.

Sui fatti di Guerrero, Mx.

La trasmissione di oggi ha visto ospite al telefono Sante della Pirata che ci ha aiutato a capire cosa sta accadendo ad Ayotzinapa nello stato di Guerrero  dopo la scomparsa di più di 40 studenti e giovani che partecipavano alle ultime manifestazioni. Da qui un'analisi più ampia che lega gli avvenimenti di Guerrero con quelli degli ultimi mesi a Oaxaca e in Chiapas.

Attica del Soul

Attica del Soul

Una super puntata in fusione Attica Blues e La Esquina del Soul accompagnati da un ospite d'eccezione, Jahcomazzo voce dei Percezionesestosenso. Si apre celebrando la vita  di Maya Angelou, dopo la sua recente scomparsa, per poi proseguire con un lungo viaggio in reggae soul e cumbia per tutto il continente Americano. La musica come mezzo di affermazione e comunicazione dell'afroamericanità con tutto il patrimonio delle proprie radici.

Attica del Soul

Attica del Soul

Una super puntata in fusione Attica Blues e La Esquina del Soul accompagnati da un ospite d'eccezione, Jahcomazzo voce dei Percezionesestosenso. Si apre celebrando la vita  di Maya Angelou, dopo la sua recente scomparsa, per poi proseguire con un lungo viaggio in reggae soul e cumbia per tutto il continente Americano. La musica come mezzo di affermazione e comunicazione dell'afroamericanità con tutto il patrimonio delle proprie radici.

Il patrimonio della Rumba Cubana

Il patrimonio della Rumba Cubana

Nella puntata del 22 Marzo abbiamo parlato tra le altre cose della rumba cubana che verrà candidata come patrimono intangibile dell'umanità. Lo abbiamo fatto con Irma Castillo e Ulises Mora,  che da anni lavorano per propagadare la cultura cubana in italia . Ci hanno aiutato a capire il vero patrimonio sociale artistico e di rivendicazione della rumba cubana   che possiamo definire l'essenza di ogni cuban*.
Il primo audio riporta solo l'intervista a Irma Castillo e Ulises Mora, il secondo l'intera trasmissione.

Sul movimento cileno

Sul movimento cileno

Insieme ad una compagna ed una compagno del collettivo Multivercity  abbiamo tenuto la prima di tre trasmissioni focalizzate sul movimento chileno.
Questa ha ripercorso le prime mobilitazioni nate non solo per rivendicare il diritto all'educazioe pubblica ma anche la difesa dei territori.
Intanto arrivava la notizia che nella notte avevano arrestato i/le comp@s NO TAV....
 

Chiapas-prigionier@ indigen@ in sciopero della fame

Chiapas-prigionier@ indigen@ in sciopero della fame

 
 
Novembre 2011, Chiapas, Messico

Dal 29 settembre un gruppo di prigionieri indigeni, reclusi in diverse carceri del Chiapas e appartenenti alle organizzazioni la Voz del Amate, Solidarios de la Voz del Amate e Voces inocentes si sono dichiarati in sciopero della fame e digiuno.

I loro nomi sono: il professor Alberto Patishtán Gómez, Andrés Núñez Hernández, Alfredo López Jiménez, Alejandro Díaz Sántiz, José Díaz López, Pedro López Jiménez, Juan Díaz López, Rosario Díaz Méndez, Enrique Gómez Hernández, Juan Collazo Jiménez e la compagna Rosa López Díaz.
Tutti e tutte sono ingiustamente privati della loro libertà dato che i delitti di cui sono accusati e per i quali sono condannati a pene lunghissime sono stati prefabbricati ad arte. Tutti e tutte sono stati torturati fisicamente e psicologicamente al momento dell’arresto da personale in borghese e in case anonime che sono nei fatti dei centri di detenzione e tortura clandestini.
La loro degna lotta è per denunciare gli orrori e gli abusi che si vivono nelle carceri del Messico e per esigere la libertà immediata.
Intorno a loro si sono levate molte voci solidali, in Messico come nel mondo. Voci che dal basso rivendicano e praticano una giustizia diversa, lontana dai tribunali di stato e vicina ai popoli. Voci che rifiutano lo sfruttamento, il saccheggio dei beni comuni, la repressione, il disprezzo. Voci e persone che quotidianamente costruiscono migliaia di alternative al mondo marcio del capitale e delle sue barriere, materiali e immateriali che siano. Voci e persone che parlano lingue diverse ma allo stesso ritmo, quello del cuore, che batte in basso e a sinistra.
In questo grido di libertà si riflette, come in uno specchio, la rabbia di migliaia di prigionieri politici palestinesi in Israele; di migliaia di migranti che rifiutano il cibo e si ribellano contro i Centri di Identificazione ed Espulsione europei dove sono ingiustamente detenuti; dei mapuche che con il loro lunghissimo sciopero della fame rifiutano la Legge Anti-terrorismo; nella stessa rabbia si riconoscono i Curdi nelle prigioni turche, i baschi e le basche torturati nei FIES, i nigeriani e gli africani che si ribellano alle multinazionali del petrolio e sono arrestati e assassinati… tutti quelli e quelle dissidenti incarcerate in queste umide pareti in ogni angolo del mondo, dove cercano di schiacciare le idee.
Per questo lanciamo un appello alle organizzazioni indipendenti, ai gruppi di affinità, ai centri sociali, ai sindacati autonomi, ai media indipendenti, a tutti quelli e a tutte quelle che agiscono in forma autogestita e che sono complici e colpevoli, come tutti e tutte noi, di sognare un mondo senza barriere, frontiere o prigioni a unirsi e solidarizzare con questa degna lotta dei prigionieri e delle prigioniere politiche in sciopero della fame in Chiapas.
Abbattiamo i muri delle prigioni!
Liber@ tutt@!
Se toccano uno di noi toccano tutti noi!
Per aderire all’appello mandare una mail a: noestamostodxs@riseup.net
 
Altre info su:   www.autistici.org/nodosolidale
 
 

Lotte No Shell in Irlanda

Lotte No Shell in Irlanda

La puntata di giovedì scorso ha ospitato Sara, tornata dall'Irlanda dove ha partecipato alla biciclettata e al campeggio di lotta contro la Shell: 
www.dublinshelltosea.com
www.merthyrtomayo.org
Ci ha raccontato dell'incontro con le comunità locali in resistenza da anni, dei loro prigionieri e dei paramilitari che puntuali appaiono li dove appare una multinazionale. Il tutto condito con un po' di musica latina.