Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Aspettando Dpcm

Data di trasmissione

Nella prima parte della trasmissione una lunga corrispondenza di una docente del Coordinamento precari di Brescia che ci aiuta ad analizzare la situazione in cui versa la scuola nelle province della Lombardia, non dissimile da quelle del resto dell'Italia: concorso straordinario, cattedre ancora vacanti, quarantene, didattica a distanza. Tutto questo, almeno nelle Superiori, rende la scuola un simulacro di se stessa, in attesa del Dpcm che porterà anche parte delle Medie al 100% a distanza.

In chiusura di trasmissione diamo voce a una docente di "Priorità alla Scuola", che presenta l'appello che il Comitato ha elaborato ieri (eccolo qui).

Scuola: parte la mobilitazione

Data di trasmissione

Nella prima parte della puntata si parla delle decisioni prese dal ministero rispetto alla fine dell'anno scuolastico: esame di maturità, esame di terza media e valutazioni finali per tutti i gradi, dando spazio alla denuncia su come l'operato governativo rischi di dar luogo per l'anno prossimo a classi ancor più numerose nonostante nonostante i proclami opposti.

Tutta la seconda parte della trasmissione dà spazio alle mobilitazioni che stanno partendo per chiedere la riapertura della scuola a settembre in presenza e in sicurezza e quindi investimenti sulla scuola pubblica che permettano assunzioni e edilizia adeguata:

Sabato 23 maggio, si scende in piazza, con slogan lo Priorità alla scuola, in diverse città (che si stanno via via aggiungendo) e nelle diverse forme compatibili con le misure di sicurezza. A Roma ci sarà una catena umana al Ministero dell'Istruzione alle 15,30. Qui il documento di convocazione:

https://www.facebook.com/prioritaallascuola/posts/104070791316720

Alla manifestazione partecipa anche Non una di meno che organizza per domenica 24 alle ore 17 l'assemblea pubblica Che fine ha fatto la Scuola? Qui trovate l'indizione:

https://www.facebook.com/prioritaallascuola/posts/104070791316720

La trasmissione si conclude con due contributi che danno conto di altri due percorsi politici, il primo del Collettivo Cattive Maestre che confluisce nell'organizzazione dell'assemblea di Non una di meno, il secondo degli Autoconvocati della scuola che hanno organizzato venerdì scorso un'assemblea conclusa con il documento che potete leggere qui:

http://autoconvocatiscuola.altervista.org/