Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !Ascolta lo Straming di ROR !Ascolta lo stream MP3

Sul sentiero di guerra: Autonomia, Indipendenza, Territorio

Data evento
Luogo
LOA Acrobax - via della vasca navale 6, Roma

 

In un mondo che, grazie alla guerra globale permanente e allo Stato d'eccezione fatto norma, si assomiglia sempre di più per gli scenari di conflitto innescati e fomentati ad arte e dall'alto, vogliamo rilanciare un dibattito sulle pratiche comuni di resistenza e autogoverno, ignorando le frontiere che ci hanno imposto.

Vogliamo chiederci se la Val di Susa è poi così distante dalla Selva Lacandona del Chiapas; se il moltiplicarsi dei comitati dei NO risponde a un'esigenza così diversa dall'autorganizzazione indigena contro i mega-progetti imposti dal FMI; se un'assemblea di valligiani o quella di uno spazio occupato hanno una dinamica diversa da quella di un villaggio maya; se le lavoratrici sessuali sui marciapiedi delle metropoli, i migranti sui tetti dei treni o sui barconi e i contadini curvi su campi deserti sono un'altra faccia di una precarizzazione globale.

Vogliamo interrogarci sulle pratiche di liberazione e resistenza in quei territori minacciati qui da un TAV o da una discarica, li' da una diga o un'autostrada, ma ovunque uniti da un nemico devastante, il capitalismo, e da un'energia comune, la ribellione della gente.

Gli zapatisti ci ricordano che la quarta guerra mondiale è esplosa: il neoliberismo contro l'umanità, quella che custodiamo difendendo i territori, ossia la vita. Emergiamo da tante battaglie che vogliamo mettere a confronto, certi che alcuni sentieri sono gli stessi o sono percorribili a braccietto anche a migliaia di chilometri di distanza.

>>> ore 18:00 DIBATTITO
Il collettivo Nodo Solidale, il LOA Acrobax, con la partecipazione di alcun* compagn* del NOTAV, del Comitato Ambiente Amiata e di un compagno di Terzigno invitiano a un dibattito su:

Autonomia, Indipendenza, Territorio: pratiche di lotta e di autogoverno a confronto.

A seguire:

>>> Presentazione del video "Tessendo Autonomia - progetti in Messico 1.0"
Uno sguardo sul Messico che lotta, raccontato attraverso i progetti della PIRATA. Scorrono le immagini e le parole delle comunità indigene di Oaxaca, dello zapatismo, delle lavoratrici sessuali autorganizzate di Città del Messico. Pezzi di autonomia reale.

>>> Presentazione del libretto "L'Altra Campagna e la lotta di classe delle lavoratrici sessuali in Messico"
L'analisi di fase e le prospettive rivoluzionarie di un collettivo di promotrici di salute e di lavoratrici sessuali, la Brigata di Strada. Un approfondimento politico sulle influenze dello zapatismo nella metropoli e sul superamento della dicotomia "legalizzare o abolire" la prostituzione, a favore dell'autodeterminazione delle lavoratrici sessuali. Tradotto e curato dalla PIRATA.

CENA SOCIALE

>>> ore 22:00
Dal Messico, concerto Reggae di Lengualerta

+ Selezioni Musicali di Las Comadres del Ritmo - 100% latino dagli 87.9 di Radio Onda Rossa
+ Dance Hall di Radio Torre

Entrada a Sottoscrizione 5 euro - Benefit per i progetti in Messico della PIRATA*.

*La PIRATA è la Piattaforma Internazionalista per la Resistenza e l'Autogestione Tessendo Autonomia. E' una rete di solidarietà dal basso, antifascista, autogestita e non sovvenzionata da istituzioni governative o dai partiti. E' una cooperazione politica internazionalista creatasi con tre gruppi libertari che, fra altre attività, sono parte attiva nei processi di liberazione in Messico: il collettivo Nodo Solidale, il Collettivo Zapatista di Lugano "Marisol", il gruppo Nomads dell'Xm24.


*Lengua Alerta nasce nel autunno del 2004,quando nel tour Europeo con il progetto Tijuana NO!, conosce in un freestyle gli mc's Dopzen e Arjuna. Con loro ha trascorso una stagione in Germania formando un trio multiculturale che ha unito lo spagnolo, il tedesco e l' inglese, con ritmi giamaicani come il reggae roots e il ritmo dancehall. I tre utilizzavano come base riddims prodotti in Giamaica e in Germania, ritornando cosi alla cultura del soundsystem, adattando la lirica alla situazione globale e mantenendo lo spirito ribelle che ha sempre avuto il reggae dai suoi inizi.

A Tijuana entra a far parte del collettivo “El Otro Sonido” che è composto da diversi mc, dj e soundsystem. Le basi di questo progetto sono il potere della parola e della musica come elementi generatori di una reale trasformazione sociale.

Durante questi 7 anni come solista, Lengualerta ha girato molto il mondo in Paesi come anche la Germania, la Norvegia, la Repubblica Ceca, la Dannimarca, i Paesi Bassi, Spagna, canada. In questo lungo periodo ha, inoltre, collaborato con artisti come Manu Chao, Fermin Muguruza, Sergent Garcia, Foreign Beggars, Easy Star All Stars e Todos Tu Muertos.  Quest'anno è  per la terza volta in Italia e finalmente per la prima volta in un live a Roma.