Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

87.9FM: 30euro l'anno: lanciamo la campagna di radioabbonamento 30x1000

Il 14 e 15 giugno 2019 torna Ondarossafesta a Strike S.P.A. in Via Partini 21 a portonaccio/casalbertone.

L'emittente romana che da 42 anni è - citando Mumia Abu Jamal - "la voce di chi non ha voce", continua a trasmettere e ad autoprodursi, restando uno scomodo disturbo nell'etere e nel web, in uno scenario informativo banale e desolante.

Ondarossa è una radio autonoma che con una oculata gestione delle risorse limita all'essenziale le spese necessarie a trasmettere. Le redattrici e i redattori della radio, dal canto loro, sono militanti che non percepiscono alcun compenso, e sovente contribuiscono anche economicamente per tener attiva l'emittente nei momenti di maggiore difficoltà.

Malgrado ciò gli ostacoli, in special modo economici, sono molti tanto che "la Radio" negli ultimi mesi ha lanciato una campagna di "radioabbonamento" rivolta ai suoi editori di riferimento, quell@ che da sempre l'hanno finanziata consentendole di rimanere indipendente e antagonista: le ascoltatrici e gli ascoltatori, le protagoniste e i protagonisti delle lotte, che si impegnano giorno per giorno a cambiare il presente.

Ondarossa vuole perciò incontrare costoro promuovendo per due giorni musica, spettacoli, stand espositivi, cultura, cucina genuina. Quest'anno le compagne e i compagni di "Strike s.p.a." hanno scelto di contribuire mettendo a disposizione la logistica, l'intelligenza, le strutture, e lo "spazio pubblico autogestito" di via Partini 21 a Casalbertone, come location di Ondarossafesta. Altresì hanno contribuito tutti gli/le artiste/i i performer e i/le musiciste che si esibiranno per noi.

L'incasso delle serate servirà per coprire le spese operative di Radio Onda Rossa.

L'ingresso a sottoscrizione è di 5 euro.

 

Questo il programma:

14 giugno:

ore 18.30 Merenda (pane burro e marmellata) spazio bimbe/i: 'Il mio nome è Amal', laboratorio a partire dall'omonimo libro di Erica Silvestri. Edizioni Kairos (per bambine/i dai 3 anni)

19.00 aperitivo con i cocktail di Radiondarossa

19.30 Proiezioni di Termini TV

20.00 Dj set a cura di Radiondarossa

22.00 “Quella sporca cinquina” punk rock contro il razzismo con:

Blood 77, Devil’s hand, Path & Collatino Goddam, Plutonium Baby, Wendy?!

A seguire:

Dj set a cura di Radiondarossa

 

15 giugno:

19.00 aperitivo con i cocktail di Radiondarossa

19.30 intro Concerto con: Re Olumize, african hip hop da Nigeria, Mali, Senegal

21.30 Proiezione di “Milano, Via Padova” di Rezza/Mastrella

alla fine della proiezione incontro/dialogo con Flavia Mastrella e Antonio Rezza

23.30 Concerto con: Ardecore – Folk rock band

A seguire:

Dj set dark/wave/industrial con: Elettrodo e In Noctibus Panis

 

tutti i giorni: cena, postazione radio in diretta banchetto con i gadget della Radio, mostra su Scarceranda, stands di esposizione grafica di diversi artisti underground

--- --- ---

Il mio nome è Amal: Libro per bambini/e. La storia della Palestina nella voce di Amal, attraverso il racconto di suo nonno. Il libro è un’esperienza, sfogliando le tavole, da destra a sinistra come nella lettura dell’arabo, il lettore o la lettrice torna indietro nel tempo e ‘libera’, pezzo dopo pezzo, i territori palestinesi. Da una pagina all’altra, viene ‘smantellata’ l’occupazione militare che le politiche dei governi israeliani hanno costruito per decenni, seguendo i ricordi di chi ha vissuto in una terra differente, la Palestina prima del 1948. Un libro dedicato agli uomini, alle donne, ai bambini e alle bambine palestinesi, esempio di dignità e capacità di resistenza, nel mondo. Laboratorio per bambine e bambini, dai 3 anni circa

Termini tv: Termini tv racconta storie di vita dalle stazioni, soprattutto riguardo a viaggi e a migrazioni, sul confine tra i viaggiatori e gli immigrati, l’esplorazione e la migrazione.

Blood 77: I Blood '77 sono un gruppo punk rock formatosi nel 2003 a Formia da una costola della band punk hc “Gioventù Bruciata”, hanno un sound che si colloca a cavallo tra il garage punk americano degli anni sessanta e il punk rock newyorkese del '77. Attivi con numerosi concerti  e con partecipazioni a varie compilation e album in studio tra i quali: "Romantic Hotel" (CD, 2006) e "The Bone Machine/Blood '77" (2008, split con i The Bone Machine). Blood ‘77 il nome è una dichiarazione d’intenti di quello che vedremo sul palco, irriverente punk sanguigno!

Devil’s hand: Sporchi, perversi, rozzi, i The Devil’s Hand, sono una band fatta di vecchie conoscenze (The Bone Machine, Plutonium Baby). Ci presentano il loro Garage Punk peccaminoso, infuso di blues e psichedelia. Durante i loro concerti accadono cose strane, non si riesce a stare fermi ed il Diavolo ti entra dentro.

Path & Collatino Goddam: Path già attivo nell'ambito  oi!/punk rock di Roma e provincia: ha militato in gruppi come Automatica Aggregazione e Gli Ultimi per citarne alcuni. Dal 2012 inizia  l'attività solista in giro con la sua chitarra acustica, suonando ballate ispirate alle sue esperienze di vita vissuta fatte di lavoro in cantiere, pub di periferia e storie apprese dagli incontri con la gente che frequenta. Presenterà il suo terzo ed ultimo lavoro di recente uscita “Cinema” (Hellnation recs), realizzato insieme ai Collatino Goddam.

Plutonium Baby: Hanno macinato in lungo e largo, club e squat con le loro esibizioni incendiarie fatte di garage punk adrenalinico in salsa b movie! Questa è la ricetta vincente. Dopotutto se unisci membri di Motorama e Cactus, il risultato è un attacco al pianeta Terra portato da misteriosi esseri armati di suoni psichedelici acidi e martellanti. Umani noiosi, siete avvisati!

Wendy?!: Attivi dal 2008, "Wendy?!" (scritto proprio come nel copione di Shining) scaturiscono dall’incontro di Andrea (ex Destir) e Lorenzo (ex Bloody Riot). Sono giunti al terzo album in studio, “Idols  and Gods”, e suonano un rock a 360° che spazia dal punk all’hard, dal cantautorato alla new wave fino a lambire le tinte scure del post punk. Mille le citazioni tra le quali anche Bowie, miscelate sapientemente senza rincorrere dogmi sonori, se non la libertà del rock and roll.

Re Olumize: Re Olumize, giovane musicista nigeriano è arrivato in Italia da poco e cerca di proporre una miscellanea di afro beat hip hop e musica Yoruba. La forza della musica e lo spirito di unione fa si che insieme a giovani musicisti del Mali e del Senegal, "ospiti" anch'essi di un "centro di accoglienza" della periferia romana, crei una bella performance con un'energia particolare, grazie soprattutto ai vari linguaggi e ai differenti ritmi

Milano, Via Padova: Film di Antonio Rezza e Flavia Mastrella, un viaggio lungo via Padova, a Milano, sull'autobus 56, che la percorre tutta. Una zona vivacissima e multietnica  di Milano si racconta attraverso le interviste agli immigrati, i canti e le musiche. Alla fine della proiezioni ci sarà un incontro/spettacolo con Flavia Mastrella e Antonio Rezza

Ardecore: Il gruppo che ha recuperato la tradizione folk popolare romanesca, restituendole una nuova veste sonora ed interpretativa nell’arco dei 4 album dati alla luce dal 2005 ad oggi. Vincitori del Premio Tenco 2007. Il lato oscuro del folk romano, sia nelle interpretazioni che nei brani originali

Prima data del breve tour reunion dei Kina (punk hc da Aosta dal 1982), e presentazione del documentario Se Ho Vinto Se Ho Perso (dalle 19).

Ancora una volta, dall'ultimo concerto organizzato da Radio Onda Rossa 87.9 nel 2012, dove suonarono con gli Scream, abbiamo il piacere di vedere di nuovo sul palco del CSOA Forte Prenestino i Kina a sostegno di Radio Onda Rossa!

Ad accompagnarli NOFU, Greve e Bone Machine

Ingresso 5 € a sostegno di Radio Onda Rossa
www.ondarossa.info