Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !Ascolta lo Straming di ROR !Ascolta lo stream MP3

Dibattito sulle donne curde in Iraq, Siria, Europa

Data di trasmissione

Mentre la città di Kobane resiste eroicamente, si moltiplicano le iniziative di solidarietà con il popolo curdo.

Domani l'appuntamento è alla casa internazionale delle donne di Roma, ne parliamo con Alessia Montuori, dell'associazione Senzaconfine, che modera il dibattito pomeridiano.

 

PRATICARE LA LIBERTA' CONTRO LA GUERRA SENZA FINE DEL SISTEMA PATRIARCALE: DONNE CURDE IN IRAK, SIRIA, EUROPA
 
 
 

Le donne che fanno sorridere il mondo, e le aggressioni nei loro confronti.

Due luoghi contrapposti: Şengal sotto controllo dell’ISIS, scenario dove si consumano femminicidi di massa, e Rojava, i territori della rivoluzione femminile


ROMA, 11 Ottobre 2014
h. 9,30-18

Casa internazionale delle Donne
Via della Lungara 19
AULA Lonzi


Il convegno darà voce alle donne protagoniste della rivoluzione femminile curde, alle testimoni delle violenze, alle donne che dall'estero contribuiscono a informare e denunciare le violazioni dei diritti umani che si stanno consumando in danno delle minoranze nelle zone di conflitto.

Si parlerà delle vicende degli yezidi a Şengal, e die problemi sopraggiunti dopo l'esodo, con l’obiettivo di creare una piattaforma comune di informazione e di aggiornamento.

L'auspicio è quello di creare un coordinamento permanente, e l'obiettivo più vicino nel tempo è inviare una delegazione che possa cooperare con gli organismi internazionali nel rilevare le violazioni dei diritti umani ed i principali problemi che necessitano di attenzione urgente da parte della politica.
 

H. 9,30
SALUTI ISTITUZIONALI E DELLA PRESIDENTE DELLA CASA INTERNAZIONALE DELLE DONNE, FRANCESCA KOCH
 

H. 10,00 -12
SESSIONE MATTUTINA
La resistenza del sorriso. Donne che resistono e femminicidio

Presentazione dei lavori – Haskar o Nilgun
Modera: Simonetta Crisci (Donne Diritti Giustizia)


Havin Güneşer (Iniziativa per la libertà di Abdullah Öcalan)
Il femminicidio: la guerra senza fine del sistema patriarcale.
 

Nursel Kılıç (rappresentanza internazionale del movimento delle donne curde (KJK), Il progressivo aumento del livello d'indipendenza delle donne kurde e gli attacchi del sistema maschilista.

Floriana Bulfon (giornalista). Perché l’ISIS vuole tingere di nero i colori del Medio Oriente? Dimensioni degli attacchi messi in atto contro le minoranze etniche e religiose che vivono in Kurdistan meridionale
 

Dilar Dirik (Ricercatrice Università di Cambridge). Lotta tra due sistemi contrapposti:  l’ISIS, forza d’impatto della modernità capitalista, e le donne che costruiscono la modernità democratica
 

Spazio per il dibattito
 

H. 13,30 -18
SESSIONE POMERIDIANA
Due luoghi contrapposti: Şengal sotto controllo dell’ISIS, scenario dove si consumano femminicidi di massa, e Rojava, i territori della rivoluzione femminile


Presentazione dei lavori
Modera: Alessia Montuori (Senza Confine, Rete Kurdistan İtalia)


Videoproiezione sugli Ezidi e sugli eventi successivi all’occupazione di Şengal
 

Selma Irmak (co-presidente del DTK, deputata del Parlamento turco per il partito HDP ). Gli interventi della delegazione inviata in Kurdistan meridionale per verificare la situazione degli Ezidi
 

Bianca Pomeranzi (Comitato CEDAW). La situazione delle donne nel conflitto alla luce della CEDAW (Convenzione ONU per l'eliminazione di ogni forma di discriminazione sulle donne)
 

Barbara Spinelli (Giuristi Democratici - IADL). Violazioni dei diritti umani e femminicidi commessi da ISIS: come intervenire? Il ruolo dei
movimenti femminili e le attività davanti agli organismi internazioni per i diritti umani
 

Meral Çiçek (Ufficio informativo donne kurde – Erbil)
SKYPE
 

Spazio per il dibattito e conclusioni