Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Stati generali dell'editoria, il sogno del grande fratello

Data di trasmissione

Si sono aperti ieri i cosiddetti stati generali dell'editoria, il pomposo nome con cui il governo ha voluto denominare una kermesse chiamata a presentare al pubblico, dietro la consueta patina di richiami alla "partecipazione popolare" online, un piano di tagli all'editoria che andrà a colpire nei fatti una serie di testate, organizzate su base cooperativistica, non gradite alla coalizione giallo-verde. Poche briciole di risparmio a fronte di nessuna iniziativa nei confronti dei colossi del web (Google e Facebook) e delle grande concentrazioni editoriali.

Ne parliamo con Matteo Bartocci, direttore editoriale del Manifesto, che sta partecipando a queste giornate.