Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !Ascolta lo Straming di ROR !Ascolta lo stream MP3

'La Fata Morgana' + 'Pontiac' - Martedì 21 Ottobre 2014 ore 13:30

Data di trasmissione

Martedì 21 Ottobre 2014 ore 13:30

 


LA FATA MORGANA

fantasia su un mito

 

DEDICATO ALLE DONNE VITTIME DELLA CRIMINALITA' ORGANIZZATA

 



scritto, diretto e interpretato da Marica Roberto
con Carmelo Cacciola (chitarra, liuto cretese) e Francesco Salvadore (tamburi a cornice, voce)

 

https://archive.org/details/la.fata.morgana

 

 

 Immagine rimossa.

 



La Fata Morgana, personaggio mitologico e nome di miraggio tipico dello Stretto di Messina, qui - tramite una reinterpretazione fantastica - si fa voce di storie di donne vittime delle mafie. Sono le sue nove sorelle, Fata è ognuna di loro. E' strega, guaritrice e mutaforme, lei e le altre, con fantasia, intraprendenza e coraggio hanno creato visioni per proteggere la Sicilia dai barbari, fuori e dentro la loro terra. Morgana è sempre la stessa donna, che muta età, provenienza, situazione: ha cercato i figli spariti, ha rifiutato di prostituirsi, ha intrappolato con le sue parole tragedie di efferatezza. È stata indotta a “sparire”. Da qui nascono storie di donne siciliane, o meridionali, o del resto del mondo. Perchè la fatamorgana è una forma complessa e insolita di miraggio, e accade dappertutto: dallo stretto di Messina alle regioni polari, ai deserti, in mare e a terra. Lo spettacolo è pensato per rendere un tributo a queste donne, perchè il loro coraggio “cammini sulle nostre gambe”. Insieme, prosa, canti e musica dal vivo. Il repertorio musicale è tratto dalla più autentica trtradizione siciliana, priva di folclorismi ma densa di forza, furore e allegria.

 



Info
Teatro Lo Spazio - Roma, 30 Ottobre > 01 Novembre

 



----------------------------------------------------------------

 


ore 14:45

 

PONTIAC

storia di una rivolta
 

testi e letture di Wu Ming 2
chitarre di Stefano Pilia ed Egle Sommacal
sessione ritmica di Paul Pieretto e Federico Oppi

 

 

https://archive.org/details/pontiac

 

 


Immagine rimossa.

 

Il capo Obwandiyag seppe convincere diverse nazioni indiane, e qualche colono francese, a combattere contro il nemico comune: i bianchi venuti dall’Inghilterra. Ottawa e Delaware, Ojibwa e Shawnee, si consideravano popoli diversi. Per convincerli, Pontiac dovette giocare con le parole, con le identità, con le profezie religiose di un vecchio uomo di medicina e con i miti ancestrali dei Grandi Laghi. Invitò i guerrieri a comportarsi come Nanabush, che sconfisse i Serpenti, molto più forti di lui, grazie all’astuzia e alla capacità di sognare un mondo nuovo. Apostrofò i francesi di Fort Detroit – passato da poco sotto gli inglesi – dichiarando di essere molto più francese di loro, che si erano ormai sottomessi a Re Giorgio d’Inghilterra. Capì che i bianchi amavano scannarsi in nome di dio e decise di colpirli con la stessa arma: “il padrone della vita vuole che gli inglesi lascino il Canada, oppure che muoiano”. Conquistò nove forti inglesi con stratagemmi rocamboleschi, millantò con false lettere l’appoggio dell’esercito francese, allargò la rivolta dai Grandi Laghi fino al Delta del Mississippi, da Philadelphia all’Illinois. Venne fermato con la guerra chimica: rum e vaiolo. Difficile dire se Pontiac vinse o perse la sua battaglia. Di certo non ottenne risposta alla domanda che più lo assillava:
cosa siamo? Cittadini, sudditi, bestie, selvaggi, alleati, tribù?
 
 

-------------------------------------------------------

 



L’€™Agenda della settimana teatrale romana:
http://www.teatroecritica.net/2014/02/teatro-roma-spettacoli/

 



------------------------------

 



Il progetto RadioTeatro:
a Radio Onda Rossa (87.9 F.M. via dei Volsci 56 - 00185 Roma, in streaming su https://www.ondarossa.info/player-ror.html)
organizziamo rappresentazioni o letture (teatro civile, ma non solo) in studio in diretta, poi pubblicate sul sito WEB.
Per partecipare, o segnalare spettacoli: visionari@ondarossa.info
pagina Facebook:
http://www.facebook.com/pages/RadioTeatro/312426765448394

 



L’€™Archivio in podcast:
https://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/archivio-radioteatro-2014
http://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/archivio-2013
http://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/archivio-radioteatro-2012
http://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/archivio-radioteatro-2011
http://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/archivio-radioteatro-2010
http://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/archivio-radioteatro

 



Buon ascolto!