Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !Ascolta lo Straming di ROR !Ascolta lo stream MP3

'Mi no me som notà - la guerra dell'Austria' + 'Urlo' - Martedì 13 Gennaio 2015 ore 14

Data di trasmissione
Martedì 13 Gennaio 2015 ore 14

Compagnia dell'Attimo
presenta
 


MI NO ME SOM NOTA'

LA GUERRA DELL'AUSTRIA

 



di Leonardo Franchni
regia di Gabriella Pedrai
con Mauro Bandea e Mara Benedetti
canta Manuela Maffei

 

https://archive.org/details/mi.no.me.som.nota

 



Immagine rimossa.

 



Bepino, un giovane contadino semianalfabeta di Avio, del rione Vic, viene arruolato nell’agosto 1914. Ha lasciato a casa la madre vedova, della quale era l’unico sostegno, affidandola al parroco e ai vicini di casa. Dopo alcune dure esperienze di guerra, è preso prigioniero e arriva al campo di prigionia nei pressi di Tambov. Nel 1915 L’Italia entra in guerra e quasi subito conquista un piccolo territorio dal confine di Borghetto ad una linea nei pressi di Serravalle. Dopo qualche tempo la Marchesa Gemma Guerrieri Gonzaga riesce ad ottenere dai russi che i soldati originari della zona possano tornare a casa, purché si dichiarino italiani e non tornino a combattere. Bepino, pur disperato per il pensiero della madre lontana, rifiuta di mettersi in elenco (“notarse”); lui ha giurato fedeltà all’Imperatore e non può tradire un giuramento; se verrà liberato tornerà a combattere. Così rimane nel campo. Però, dal momento che è un buon lavoratore, viene aggregato ad una azienda agricola russa, dove il proprietario gli propone di rimanere con lui, sposando una delle figlie. Nel frattempo è scoppiata la rivoluzione dell'Ottobre 1917, e la Russia dichiara unilateralmente la fine della guerra. Tutti i prigionieri vengono lasciati liberi di tornare a casa. Allora parte anche Bepino. E durante il viaggio narra le vicissitudini che ha superato.

 

Info
http://www.uilt.it/compagnie/3131/COMPAGNIA_DELL_ATTIMO.html

 

-------------------------------------------------------------------------------

 



ore 15:15

 

URLO

 


di Allen Ginsberg
dal film 'Urlo' di Rob Epstein e Jeffrey Friedman (2010)
interpretato da Alessandro Tiberi
musiche di Carter Burwell

 

https://archive.org/details/ondarossa_ondarossa_Urlo

 



Immagine rimossa.

 



«Ho visto le menti migliori della mia generazione distrutte da pazzia».
Con questi versi, letti da Ginsberg stesso il 13 ottobre 1955 alla Six Gallery di San Francisco, si apre 'Urlo', diventato presto un testo fondamentale della Beat Generation. Una ballata psichedelica, un grido di dolore e protesta contro l'America, feroce matrigna. Ma 'Urlo' è anche colmo di tenerezza e umorismo: nei versi rapidi che incapsulano decine di esistenze e personaggi, nell'invito a non dimenticare ciò che è santo e vero nella vita.

 



Info
http://tuttoteatro.blogspot.it/2014/12/al-teatro-studio-uno-mary-piena-di.html

 



-------------------------------------------------------------------------------------------

 



L’€™Agenda della settimana teatrale romana:
http://www.teatroecritica.net/2014/02/teatro-roma-spettacoli/

 



-------------------------------

 



RADIOTEATRO
il martedì ore 14>16
RADIO ONDA ROSSA 87.9 FM
via dei Volsci 56 - 00185 Roma
streaming
https://www.ondarossa.info/player-ror.html
facebook
http://www.facebook.com/pages/RadioTeatro/312426765448394
e-mail
visionari@ondarossa.info

 



L€™Archivio in podcast:

https://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/archivio-radioteatro-2015
https://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/archivio-radioteatro-2014
http://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/archivio-2013
http://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/archivio-radioteatro-2012
http://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/archivio-radioteatro-2011
http://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/archivio-radioteatro-2010
http://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/archivio-radioteatro

 



Buon ascolto!