Solidarietà femminista, presidio davanti la Cassazione

Data di trasmissione
Durata 5m 52s
Durata 3m 19s

Nel novembre 2015 l’aquilano Antonio Valentini, avvocato ridotto del militare Francesco Tuccia che nel 2012 ha stuprato e in fin di vita una studente universitaria di 20 anni, viene invitato ad un convegno, organizzato dall’associazione Ilaria Rambaldi Onlus di Lanciano alla Casa Internazionale delle Donne di Roma, un luogo simbolico per la libertà delle donne. Molte si mobilitano per evitare che un personaggio del genere entri in uno dei nostri luoghi, alla fine la Casa Internazionale segnala all’organizzazione del convegno che l’avvocato Valentini non può varcare quella soglia, perché indesiderato. Ma Valentini non ci sta e denuncia per diffamazione tre donne, colpevoli di aver diffuso la lettera di un’aquilana che spiegava chi fosse l’avvocato Valentini. Il processo è iniziato a novembre 2016. Nel 2024 si conclude il 2° grado con l'assoluzione di due compagne e la condanna di una terza che decide di ricorrere alla Cassazione che sentenzierà oggi, martedì 2 luglio.

Dal presidio in corso a piazza Cavour le voci delle manifestanti