Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Karl Marx e la letteratura mondiale

Data di trasmissione

Sapeva a memoria Heine e Goethe. Ogni anno leggeva Eschilo in lingua originale. Dante era il suo poeta preferito. Tra i romanzieri amava Cervantes e Balzac. Nella sua casa di Londra, insieme alla moglie Jenny, aveva organizzato un gruppo di lettura sul tea­tro di Shakespeare. Sembrerebbe il ritratto di un professore erudito, invece è solo un parzialissimo elenco delle passioni letterarie di Karl Marx che un illustre germanista – Siegbert Salomon Prawer, già docente a Oxford e Cambridge – ricostruisce in un libro da poco ripubblicato in italiano e a tutt’oggi insuperato, "Karl Marx e la letteratura mondiale". Una lettura preziosa per rintracciare le centinaia di citazioni letterarie negli scritti di Marx e per comprendere appieno il suo pensiero.Ne parliamo con Donatello Santarone, che ne ha curato l'edizione italiana.

Il Dantedì di radio onda rossa.

Data di trasmissione

In occasione del settecentesimo anniversario della morte abbiamo voluto anche noi omaggiare il grande poeta fiorentino, cercando di sfuggire alla retorica e facendoci condurre da Donatello Santarone, professore di lettaratura italiana presso l'università di Roma Tre, in un percorso fatto di lettori d'eccezione, da Karl Marx a Franco Fortini, dal poeta nigeriano Wole Soyinka allo scrittore cinese Lao She.

Donatello ha curato anche un bello speciale dantesco pubblicato sul manifesto, di seguito alcuni articoli presenti all'interno dell'inserto:

https://ilmanifesto.it/intorno-al-dante-di-de-sanctis/

https://ilmanifesto.it/per-i-settecento-anni-del-grande-fiorentino/

https://ilmanifesto.it/insegnare-la-divina-commedia/

https://ilmanifesto.it/soyinka-inferno-purgatorio-esilio/

https://ilmanifesto.it/dante-in-cina-baluardo-patriottico-o-linguistico/