Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

La puntata del 25 03 2021

Data di trasmissione
Durata 7m 56s
Durata 18m 32s
Durata 2h 7m 49s

 La puntata del 25 marzo 2021  in cui abbiamo parlato di :

Lof Rofue (primo audio) con il Lonko Fidel Tanamil Nahuel che ci racconta la storia e la situazione di questo Lof nel territorio mapuche Cileno; il Lof la scorsa settimana è stato travolto da una enorme operazione di polizia che oltre a devastare la vita e la quotidianità della comunità ha tratto in arresto Luis Tranamil Nahuel.

Prigionieri Politici della Rivolta, con un aggiornamento audio (secondo audio) che faremo settimanalmente, traducendo quello che ogni lunedì fa uscire la Coordinadora 18 de Octubre. E ancora la sospensione dello sciopero della fame di Claudio Bravo e il caso di Tania Sampson, compagna femminista arrestata il 9 marzo 2020 dopo le manifestazioni dell'8 e che si trova oggi in arresto domiciliare notturno dalle 22 pm alle 6 am e sotto continue provocazioni poliziesche in attesa del processo il prossimo 30 marzo. 

Siamo poi tornati a parlare di territorio Mapuche questa volta dalla parte argentina nella zona di Chubut, ultiamente devastata da enormi incendi che stanno bruciando grande parte del bosco nativo. Marilin Cañio, Werken del Lof Cañio ci racconta (terzo audio) la situazione attuale e gli interessi che girano intorno ad incendi di dichiarata origine dolosa. 

L'ultimo audio è la registrazione di tutta la trasmissione. 

Qui la scaletta!!

Los Cheremeques➡️Baila"

Pastor López➡️"Tabaco y ron"

Zurita➡️"El gigante del style"

La Terrorista del Sabor ➡️ Taiger Vampire

Varonil➡️"Sonidero Nacional"

La Floripondio➡️"Vacaciones para siempre"

Chico Trujillo➡️"La medallita"

Cumbia hasta el lunes➡️"Sol y Cumbia"

 

Cile, da San Antonio e Su aggressione al Lof Karewe

Data di trasmissione

Abbiamo diviso la trasmissione in due parti, nella prima ascoltiamo gli aggiornamenti da San Antonio, la concessione dei domiciliari a Jorge ma non a Claudio e le iniziative in corso.

Nella seconda, un audio che ci arriva dal Lof Karewe ci racconta dell'ennesima incursione e aggressione del Comando Jungla. L'unica cosa chiara risulta un compagno della comunità che è stato sparato alle spalle e poi 'sequestrato' dal comando jungla che era attivo nella zona. Non si hanno sue notizie e la preoccupazioe è molta.