Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

vivisezione un problema politico

Data di trasmissione
Durata 1h 7m 41s

Lunedì sera abbiamo nuovamente parlato di vivisezione chiudendo così il ciclo di tre puntate. Dopo i fatti di cronaca di Green Hill (prima puntata) e una critica alla vivisezione dal punto di vista scientifico (seconda), abbiamo affrontato la sperimentazione animale dal punto di vista più importante: l'antivivisezionismo come forma di antispecismo, ovvero dando una dimensione politica. Alla base dell'ideologia della vivisezione vi è una visione meccanicistica e riduzionistica che guarda alla vita come una semplice materia da smembrare, manipolare, mortificare. Dalle stanze degli orrori dei laboratori alla vita sociale, la sperimentazione animale è paradigma dello sfruttamento non solo animale, ma anche umano.
I misfatti delle multinazionali del farmaco, il dogmatismo della scienza, la creazione di una casta di medici e di burocrati della salute, la perdita delle forme tradizionali di automedicazione che erano al tempo stesso patrimonio sociale aperto a tutti, il businness della paura e della medicina che ha creato una società di inetti, di individui manipolati e manipolabili, sempre e comunque eterodiretti: la vivisezione diventa specchio di una società che riproduce sugli umani in maniera differita e indiretta le forme di dominio e sfruttamento che impone in modo diretto e immediato agli animali. Come dice Max Horkheimer, "la struttura sociale esistente è un grattacielo la cui cantina è un mattatoio e il cui soffitto una cattedrale".

SCALETTA
- informazioni sull'arresto in Germania di Paul Watson, capitano e fondatore di Sea Shepherd, per essersi opposto alla pratica dello shark finning. Qui gli aggiornamenti http://www.seashepherd.it/
- antivivisezionismo politico. Come e perché la sperimentazione animale è paradigma dello sfruttamento umano dal punto di vista politico, economico, culturale
- misfatti della vivisezione e delle case farmaceutiche. Gli esperimenti più crudeli e inutili sugli animali tratti da Imperatrice Nuda di Hans Ruesch; l'altra faccia della sperimentazione, quella sulle cavie umane
- solidarietà ai prigionieri ecoanimalisti, notizie dagli Stati Uniti. Scarcercato il prigioniero animalista Victor VanOrden. Lettera della prigioniera Elf Marie Mason
- l'azione diretta in Italia: Anonymus colpisce ancora; liberati tre cani da caccia in Emilia Romagna
- consigli per la lettura: Imperatrice Nuda di Hans Ruesch
- appuntamenti antispecisti: 16 maggio, di nuovo tutti in piazza contro Green Hill e la vivisezione. Aggiornamenti e notizie su http://www.occupygreenhill.it/
_______________________________________________
visita il blog http://radiopossum.noblogs.org
per partecipare scrivi a Lagazzaladra@inventati.org

Vivisezione: un punto di vista scientifico

Data di trasmissione
Durata 1h 11m 55s

Il nocciolo della puntata di lunedì è stata l'analisi della vivisezione dal punto di vista della sua inutilità scientifica. Nell'introduzione siamo tornati sulla liberazione di cani da Green Hill del 28 aprile: abbiamo ricordato l'importanza dell'osservare norme di sicurezza e abbiamo sentito al telefono un attivista fermato a Montichiari, che ci ha raccontato la sua esperienza in carcere e ha ricordato i prossimi appuntamenti contro Green Hill.

Abbiamo poi intervistato il professor Gianni Tamino, docente di Biologia all'Università di Padova e presidente del comicato scientifico di Equivita. Tamino ha spiegato e documentato come la sperimentazione animale sia perfettamente inutile per i progressi della scienza e della medicina, un'inutile crudeltà che viene perpetrata solo per gli interessi dei grandi gruppi industriali, a danno degli animali e degli umani stessi.

Nel finale di puntata abbiamo ricordato alcuni appuntamenti antispecisiti, abbiamo consigliato alcuni libri inerenti e abbiamo letto un comunicato di solidarietà ad alcuni ragazzi aggrediti dai circensi del Circo delle Stelle durante un presidio di protesta ad Abano Terme (BS).

 

SCALETTA

- aggiornamento sui fatti di Green Hill. Esortazione a tutti alla tutela della propria sicurezza e a evitare il protagonismo sui media e sui social network. Liberare animali è importantissimo, ma lo è altrettanto garantire la sicurezza degli animali stessi, di chi li ha liberati e/o di chi li ospita

- lettura di un comunicato sulla questione di Nemesi Animale ( <a href="http://www.nemesianimale.net/2012/05/2288/"> http://www.nemesianimale.net/2012/05/2288</a&gt; ) che condividiamo pienamente

- intervista telefonica ad un attivista arrestato sabato 28 aprile

- intervista telefonica al professor Gianni Tamino (docente di Biologia dell'Università di Padova), che ha spiegato la totale assenza di fondamento scientifico della sperimentazione animale, e come essa sia del tutto inutile a garantire la sicurezza e la difesa della salute delle persone

- appuntamenti animalisti: 8 maggio, giornata mondiale contro Green Hill e la vivisezione, appuntamenti in varie città d'Italia e del mondo; 11 maggio, presidio contro l'azienda farmaceutica Menarini a Pomezia (Roma) dalle ore 11. Menarini acquista i cani beagle di Green Hill. Contatto: attivistiperidirittianimali@gmail.com ; 12 maggio, Corteo antispecista contro le vittime dell'industria alimentare da parte del Coordinamento contro il Mega Macello di Manerbio ( <a href="http://www.controilmegamacello.blogspot.it/">http://www.controilmegamacello.blogspot.it/</a&gt; ) dalle ore 15. Il Coordinamento ha diffuso anche le immagini di un'investigazione negli allevamenti della Bassa Bresciana realizzata nei primi mesi del 2012 <a href="http://www.controilmegamacello.blogspot.it/2012/05/investigazione-allin…">investigazione</a>

- consigli per la lettura

- lettura del comunicato di solidarietà agli attivisti aggrediti dai circensi del Circo delle Stelle il 1 maggio ad Abano Terme (BS)

_______________________________________________

visita il blog http://radiopossum.noblogs.org