Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Hong Kong: la Cina approva nuova lege sulla sicurezza nazionale

Data di trasmissione

Mercoledì la polizia di Hong Kong ha fatto i suoi primi arresti legati alla nuova controversa legge sulla sicurezza nazionale, approvata martedì dalla Cina senza alcuna discussione pubblica, con l’obiettivo di dare al governo cinese maggior controllo su Hong Kong. La legge prevede che la polizia locale possa arrestare chiunque sia accusato di compiere «attività terroristiche» e atti di «sedizione, sovversione e secessione», formule che molti hanno interpretato come un tentativo di reprimere le proteste che vanno avanti da circa un anno a Hong Kong.

Ne parliamo con Dario, nostro corrispondente e studioso di economia cinese.

Hong Kong, dalle elezioni un avvertimento a Pechino

Data di trasmissione

Le elezioni locali di Hong Kong, una consultazione chiamata ad eleggere rappresentanti amministrativi di basso livello e che di norma non suscita particolari passioni, si sono trasformate in una sorta di referendum sulle proteste che si sono susseguite nell'ex colonia britannica e, parallelamente, sull'atteggiamento del governo centrale di Pechino. L'affluenza è stata enorme e le urne hanno premiato le forze che si oppongono al governo cinese, lasciando sgomenti gli alti responsabili del PCC che invece ritenevano che si sarebbe palesata una sorta di maggioranza silenziosa contraria alle manifestazioni di piazza. Con Filippo, che è stato più volte a Hong Kong, anche di recente, proviamo ad analizzare il risultato delle elezioni e a immaginare cosa potrebbe accadere nell'immediato futuro

Hong Kong non si placa

Data di trasmissione

Continua ad essere complicata la situazione che si vive ad Hong Kong, manifestazioni enormi continuano a solcare le strade della città mentre il governo centrale di Pechino non ha ancora trovato il bandolo della matassa per riportare la calma in quella che è la sua piazza economica e finanziaria più importante. Con Filippo Ortona, reporter indipendente che seguì cinque anni fa la cosiddetta "rivolta degli ombrelli", cerchiamo di capire le affinità e le divergenze fra quella protesta e le attuali mobilitazioni, le richieste della popolazione, i timori del governo e, sullo sfondo, il futuro di una delle aree più importanti, dal punto di vista economico e industriale, della repubblica popolare cinese.