Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Manda i tuoi materiali per la prossima scarceranda
In Messico non si muore solo di COVID: massacri, omicidi e sistema sanitario
Data di trasmissione
Mer, 24/06/2020 - 19:25

Con due compagni del Nodo Solidale in studio parliamo delle ultime notizie dal Messico e nello specifico dal Chiapas e Oaxaca, sugli ultimi omicidi di stato appaltati a strutture narco-paramilitari, al servizio sanitario e ai presidi sanitari autogestiti come le "Casa de Salud" e ciò che è accaduto durante la pandemia del COVID-19.

Messico, la situazione a Oaxaca e Chiapas

La nostra voce dal Messico di racconta cosa sta accandendo dopo l'attacco e il massacro di Nochixtlan. Il governo ha effettivamente fatto un passo indietro a livello di forza e mentre  si aspetta la proposta di una forma di dilaogo, al quale  il movimento chiederà la liberazione dei prigionieri politici arrestati in questi giorni, aumentano le forme sociali di lotta e resistenza. Oaxaca è stata chiusa con il blocco, deciso dal movimento, delle principali arterie che permettono l'ingresso alla città. Sebbene sembri una situaizone di stallo succedono invece molte cose.

Durata 21m 13s

La lotta paga! Gli assistenti specialistici e alla comunicazione

Data di trasmissione
4 anni 4 mesi ago

Nella prima parte con una compagna del Coordinamento degli assistenti specialistici e alla comunicazione si fa un punto della situazione delle lotte portate avanti negli ultimi due anni; poi le vertenze degli/delle insegnanti di religione, le lotte dei maestri e delle maestre in Messico contro la Reforma Educatriva ed infine commento di un articolo di Luca Ricolfi sul Sole 24 ore:

San Juan Copala, bloccata la Carovana

Notizia dellle 18:30. Nella giornata di ieri, a cinque chilometri dall'arrivo a san Juan de Copala, la carovana che porta 4 tonnellate di viveri e materiali è stata di nuovo bloccata dalle forze dei paramilitari dell'UBISORT, organizzazione direttamente legata al partito di governo PRI e di cui fa parte lo stesso governatore dello stato Ulises Ruiz. Questa volta, gli attiviste e le attiviste hanno deciso di fermarsi e organizare per la giornata di oggi una mobilitazione in solidarietà a san Juan e per l'arrivo degli aiuti.