Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Madrid, morte accidentale di un venditore ambulante

Giovedì scorso, nel corso dell'ennesima operazione della polizia contro il commercio ambulante, un venditore senegalese di 35 anni, da 15 anni residente nella capitale dello Stato spagnolo ma ancora privo di documentazione, è stato stroncato da un infarto. Immediate le manifestazioni e la pesante repressione da parte delle forze dell'ordine, conclusasi con il pestaggio di un ragazzo che manifestava pacificamente.

I nuovi pericoli pubblici: venditori ambulanti a Barcellona, un mestiere pericoloso

Per ironia della sorte, un giorno prima della tragica morte di un venditore ambulante di origine africana a Roma, avvenuta in seguito ad un controllo della polizia municipale, abbiamo dedicato un'intera puntata della trasmissione radio Euskadi al racconto delle terribili condizioni di vita dei venditori ambulanti africani di Barcellona, i cosiddetti top manta.

A Barcellona chiude il CIE ma continua la caccia ai top manta

Notizie contrastanti dalla capitale catalana, il CIE della Zona Franca continua ad essere inattivo, pur se si attende un giiudizio della magistratura spagnola che potrebbe consentirne la riapertura, mentre continua la caccia alle streghe contro i "top manta", i venditori ambulanti di origine africana, nei confronti dei quali è in atto una vera e propria caccia alle streghe

Guerra ai poveri! A Barcellona la crociata contro i venditori ambulanti

A Barcellona, soprattutto nelle zone centrali, la fine dell'estate è stata segnata da pesanti operazioni repressive nei confronti dei venditori ambulanti di origine africana, i cosiddetti manteros, portate avanti con inaudita violenza principalmente dalla polizia municipale.

Victor, uno dei nostri corrispondenti da Barcellona, ci propone una breve cronistoria dei fatti ed analizza i contrasti fra la nuova amministrazione municipale, capitanata da Ada Colau, ed i responsabili delle forze di sicurezza cittadine.