Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Diada 2011

Come ogni anno, lo scorso 11 settembre Barcellona è scesa in piazza per la Diada, la festa nazionale che ricorda la caduta della capitale catalana nelle mani dei Borbone l'11 settembre del 1714. Oltre 700.000 persone sono scese in piazza, con una cospicua presenza della sinistra indipendentista, per continuare a chiedere la liberazione delle e dei prigionieri politici e degli esiliati e per il riconoscimento del diritto all'autodeterminazione.

Da Viterbo a Pamplona, il caso della Manada

Qualche settimana fa a Viterbo una donna ha denunciato di essere stata violentata da due uomini, uno dei quali consigliere municipale di Casa Pound. Dopo essere stata fatta entrare in un locale privato la donna è stata aggredita e violentata, la violenza è stata ripresa con un telefono cellulare è successivamente inviata ad almeno due chat di whatsapp, una delle quali afferente a Blocco studentesco di Viterbo.

Selling England by the pounds

Settimana complicata nel Regno Unito, le elezioni amministrative parziali hanno visto il tonfo dei conservatori e il calo del partito laburista, a vantaggio dei liberaldemocratici e dei verdi, due forze politiche esplicitamente contrarie alla Brexit. Anche in Irlanda del nord trionfano le forze anti-Brexit, sia nel campo che repubblicano che in quello unionista. A Glasgow decine di migliaia di persone hanno sfilato per l'indipendenza e si prepara un referendum per rendere la Scozia indipendente dal Regno Unito, qualora la Brexit dovesse avere corso, da tenersi nel 2021.

Spagna, meno un mese alle elezioni

Mancano trenta giorni alle elezioni che, per la quarta volta in tre anni e mezzo, rinnoveranno il Parlamento dello Stato spagnolo. Nel frattempo continua, fra le polemiche, il processo contro dirigenti e militanti catalani accusati di alto tradimento.

Ci fornisce gli aggiornamenti su queste vicende Victor, uno dei nostri corrispondenti da Barcellona.

Altsasu, la solidarietà non si ferma

La cittadina navarra di Altsasu, dove due anni fa, in seguito ad una rissa da bar fra alcuni giovani e degli agenti della Guardia Civil in libera uscita, è cominciata l'odissea giudiziaria per otto ragazzi e ragazze, condannati a lunghe pene detentive per delitti di presunto "terrorismo", si è riempita nella giornata di domenica scorsa. Oltre settantamila persone sono affluite nel paese per mostrare la propria solidarietà nei confronti delle vittime della repressione giudiziaria, una delle più grandi manifestazioni di questo tipo nella storia recente di Euskal Herria.

Madrid, in piazza per l'autodeterminazione

Sabato 16 marzo a Madrid si è svolta una grande manifestazione, per chiedere la libertà dei leader catalani in prigione e la fine del processo in corso al Tribunal Supremo.

Si tratta della più grande manifestazione di questo tipo mai avvenuta a Madrid, a partecipare soggetti e individualità provenienti non solo dalla Catalogna ma da tutto lo Stato spagnolo

L'8 marzo nello Stato spagnolo, una prospettiva particolare

Con Victor, nostro corrispondente da Barcellona e membro del collettivo redazionale di La directa, raccontiamo il dibattito all'interno di varie realtà di movimento, in Catalogna e non solo, sulle modalità di partecipazione e supporto alle iniziative dell'8 marzo, specie per quanto riguarda chi si occupa di informazione. Al termine, uno sguardo sull'atteggiamento della politica e dei media mainstream di fronte alle grandi manifestazioni dello scorso venerdì.