Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Colazione solidale in via Silvio Latino

Data di trasmissione

Colazione solidale questa mattina al prenestino a Roma, per fermare lo sgombero di cinque famiglie che vivono attualmente in uno stabile di proprietà delle Ferrovie dello Stato. Di seguito il comunicato del Movimento per il diritto all'abitare capitolino

 

FERMIAMO LO SGOMBERO DI CINQUE FAMIGLIE IN VIA SILVIO LATINO 37

Immagine rimossa.Immagine rimossa. Martedì 27 luglio dalle prime ore del mattino COLAZIONE SOLIDALE

Ci siamo di nuovo. Il 27 luglio in via Latino Silvio 37 ci sarà la visita dell’ufficiale giudiziario per intimare alle cinque famiglie residenti di lasciare la struttura di proprietà delle Ferrovie dello Stato. L’apprensione sta già crescendo, anche perché dopo il censimento fatto dal Municipio Roma 5, non si hanno notizie di come l’amministrazione comunale intende affrontare la situazione di emergenza rappresentata dai cinque nuclei che rischiano di finire in strada senza soluzione alcuna.

Dopo il censimento e la verifica dei componenti delle famiglie interessate allo sgombero, il tutto doveva essere segnalato al Gabinetto della sindaca e cioè al dottor Cardilli. Non sappiamo se questo passaggio è avvenuto e se l’assessorato alla casa della Vivarelli si stia interessando al caso.

Riteniamo fondamentale non aggravare la già difficile situazione degli abitanti. Per questo chiediamo di avviare un percorso di soluzione alloggiativa senza lo stillicidio delle visite mensili dell’ufficiale giudiziario con conseguente rischio di ausilio della forza pubblica. È necessaria una sospensione dell’esecuzione del provvedimento tale da consentire i provvedimenti utili alla definizione del destino alloggiativo dei soggetti in emergenza.

Non sappiamo se il 27 luglio si presenterà anche la forza pubblica ed è per questo che ci mobiliteremo dalle prime ore del mattino per fare colazione in tante e tanti insieme alle famiglie di via Silvio Latino 37.

Invitiamo gli organi di informazione interessati ad essere presenti.
Movimento per il Diritto all'Abitare
#stopsfratti #stopsgomberi #oralecase