Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !Ascolta lo Straming di ROR !Ascolta lo stream MP3

Dall'Aquila a Roma - mobilitazione davanti la sede della Rai a viale Mazzini

Data di trasmissione
Durata 1m 48s


Partiti all'alba hanno raggiunto Roma per essere al fianco del Consiglio Comunale staordinario sotto Palazzo Madama e per andare alla sede Rai di Viale Mazzini. La presenza a Roma voleva sottolineare i motivi della protesta che il 16 giugno ha visto in Piazza a L'Aquila più di 20.000 persone e denunciare il silenzio stampa che esiste su quanto sta avvenendo. Da stamattina il Consiglio Comunale dell'Aquila si è svolto in Piazza Navona, dopo che era stato vietato lo slargo davanti a Palazzo Madama.
La protesta si è poi spostata sotto la Rai in Viale Mazzini per contestare il fatto che Tg1 e Tg2 non hanno dato notizia in serata della manifestazione tenuta all'Aquila lo scorso 16 giugno, mandando invece in onda un servizio sulle proprietà della cioccolata. Sono stati lanciati ortaggi, allestito un banchetto ironico con pane e nutella. ''Non ci sentiamo più rappresentati da questa cosiddetta televisione pubblica", hanno spiegato i manifestanti. "La televisione di stato, che per un anno ha fatto propaganda di ogni iniziativa del governo adesso che le contraddizioni dell'intervento governativo vengono a galla, censura qualsiasi tipo di manifestazione di critica''
Per il prossimo 6 luglio a Roma è stata indetta una grande manifestazione. Lo ha deciso l'assemblea cittadina determinata a proseguire la mobilitazione contro una finanziaria che riduce la fascia di persone a cui verranno prorogate le agevolazioni fiscali. "Vogliamo il congelamento di tasse, mutui e prestiti per almeno cinque anni", spiegano i comitati, "e chiediamo garanzie per il lavoro e la ricostruzione".