Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

87.9FM: 30euro l'anno: lanciamo la campagna di radioabbonamento 30x1000

Un punto sul movimento dei gilet gialli

il movimento dei gilet gialli continua a riempire le strade di tutta la francia ogni sabato, nella giornata di mobilitazione decretata dal movimento come anniversario dei 3 mesi dalla nascita. Cortei da Parigi alle città più piccole, per un movimento che continua nonostante i tentativi repressivi molto forti, con violenza della polizia in piazza e tantissimi arresti. Proprio in questa settimana si sono tenuti i processi processi per due figure simbolo del movimento come il pugile di Massy e Eric Drouet, uno dei portavoce del movimento.

Aggiornamenti dalle mobilitazioni francesi

Ormai giunti al decimo atto, i gilet gialli continuano ogni Sabato a scendere in piazza, mentre durante la settimana si producono momenti di incontro e organizzazione, e momenti pratici di lotta con blocchi stradali e della produzione. A Marsiglia le mobilitazioni sono iniziate anche qualche settimana prima, data l'attivazione che aveva provocato il tentativo di gentrificazione del quartiere de La Plaine e il crollo dei palazzi nel quartiere di Noailles.

Prosegue il movimento dei Gilet Jaunes

Data di trasmissione

Un altro Sabato di cortei e blocchi in tutta la Francia. Siamo al 9o di seguito, con numeri anche maggiori a quello precedente. Ma come è stato dalla nascita di questo movimento la provincia è protagonista delle giornate di mobilitazione in maniera più forte delle grandi città come Parigi, storicamente unici centri nevralgici dei movimenti di protesta in Francia, come fu qualche anno fa con l'opposizione alla Loi Travail. Insieme alla crescita del movimento, cresce anche la violenza delle forze dell'ordine in piazza, che d'altro canto sono in seria difficoltà.

Durata 22m 11s

VIII atto: prosegue il movimento dei gilet jaunes

Data di trasmissione

L'VIII atto dei gilet jaunes Sabato scorso ha di nuovo visto migliaia di persone in tutta la Francia impegnate in manifestazioni, blocchi e scontri con la polizia. Nonostante le promesse di Macron il movimento continua a scendere regolarmente in piazza ogni Sabato, mentre durante la settimana si susseguono assemblee, blocchi e occupazioni. Ne parliamo insieme ad un compagno francese che vive nella zona di Nantes, anch'essa protagonista delle proteste.