Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

... altrimenti ci indigniamo!

Data di trasmissione

Apriamo con un riferimento alle puntate precedenti: una storia che leggiamo da wired ci conferma che i Bitcoin non sono anonimi.

Passiamo poi a commentare - prendendo spunto un articolo che prendiamo da The Atlantic - alcune dinamiche dei social network: dato che i social network privilegiano i contenuti carichi di emotività (in quanto portano a più interazioni) si viene a creare un clima violento; è questo clima violento a creare la necessità di dividersi in gruppi coesi e distanti.

Passiamo poi all'ennesimo caso di Malware in Catalogna: anche questa volta tra gli intercettati ci sono anche esponenti di primo piano della politica catalana. L'attacco è stato mostrato da Citizen Lab. I responsabili sono NSO e Candiru, due società israeliane che sviluppano Malware.

Ci spostiamo in Ucraina, dove - come abbiamo segnalato già da tempo - Facebook sta prendendo parte attiva nel conflitto adattando le proprie policy sull'hate speech e sui video che contengono violenza accogliendo, almeno in parte, le richieste del governo di Kiev. Stiamo assistendo alla famosa nazionalizzazione di Facebook?

Chiudiamo con notiziole varie.

Gli equilibrismi della Turchia nella guerra Russia-Ucraina

Data di trasmissione
Con il giornalista Murat Cinar facciamo il punto sulla posizione della Turchia nel conflitto russo-ucraino. Membro NATO con importanti e forti legami economici e strategici sia con Mosca che con Kiev, Ankara sta affrontando la sfida dell'aggressione russa all'Ucraina con estrema prudenza, nel tentativo di minimizzare i rischi, ma anche sfruttare le possibili opportunità.

 

Cronaca dalla frontiera bielorussa-polacca

Data di trasmissione

Al di là della retorica mainistream "sull'accoglienza" dei e delle ucraine in fuga dal loro paese, le frontiere aperte, gli sforzi di tutti e tutte, la realtà della fortezza Europa è la solita: apertura per chiunque è in fuga dall'Ucraina e di pelle bianca, per tutte e tutti gli altri, le porte dell'Europa sono chiuse. Lo scenario ce lo racconta un compagno di Bergamo.

Durata 10' ca.

Cronaca dal confine ucraino-polacco

Data di trasmissione

Con un compagno delle Brigate Volontiarie per l'Emergenza, abbiamo fatto il punto su ciò che accade alla frontiera tra Polonia e Ucraina, che si trova a una 70ina di km da Leopoli, dove le BVE sono attive in questi giorni. La situazione, come stiamo raccontando, è la solita: le discriminazione al confine continuano, come sempre, ed è drammatica soprattutto per uomini e donne non bianche di palle.

Durata 13' ca

Report da Leopoli

Data di trasmissione

Le Brigate Volontarie per l'Emergenza sono da giorni in Ucraina.

Con un compagno, ora a Leopoli, poche decine di chilometri dal confine polacco, ci siamo fatti raccontare com'è la situazione in città e il lavoro che alle BVE, insieme a compagne e compagni ucraini, viene chiesto di affrontare e che stanno già organizzando.

Durata 10' ca