Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Matteo Armellini, sette anni senza giustizia

La vicenda giudiziaria di Matteo Armellini, il giovane rigger romano morto sette anni mentre stava lavorando all'allestimento di un concerto a Reggio Calabria, rischia seriamente di terminare con un'archiviazione. Come denuncia la mamma Paola, in Italia ai parenti dei morti sul lavoro viene concesso un risarcimento che nei fatti blocca la strada a qualsiasi indagine sull'accaduto. Un meccanismo che impedisce anche, nella maggior parte dei casi, ogni tipo di miglioramento delle condizioni di sicurezza sui luoghi di lavoro.

Tappabuchi

Data di trasmissione
1 anno 1 mese ago

Intervento di una compagma delle lavoratrici e lavoratori autorganizzati di Milano sulla lotta delle maestre contro la sentenza che ne licenzia circa 60.000.
Intervento di Paola Armellini sulla sentenza relativa al figlio Matteo, operaio di 31 anni morto il 5/3/2012 mentre lavorava all'installazione del palco per il concerto di Laura Pausini al Palasport di Reggio Calabria.
Intervento sul 1 maggio e in particolare sulla manifestazione indetta a Torpignattara con partenza alle ore 10:30 da Largo Perestrello (adiacenze fermata Malatesta della Metro C).

Morte di Matteo Armellini, arrivata la sentenza

A sei anni di distanza dalla morte di Matteo Armellini, l'operaio deceduto a causa di un crollo del palco a cui stava lavorando in preparazione di un concerto a Reggio Calabria, è giunta la sentenza di primo grado. Cinque dei sette imputati sono stati condannati, la morte di Matteo è stata definita un omicidio e non un incidente.

Ne parliamo con Paola, la mamma di Matteo che in questi anni non ha mai smesso di chiedere un miglioramento delle condizioni di lavoro e della sicurezza per gli addetti alla costruzione e alla manutenzione dei palchi dei concerti.

Durata 14m 28s

Sul processo per la morte di Matteo Armellini

Data di trasmissione

Matteo Armellini il 5 marzo 2012 muore a Reggio Calabria per il crollo del pavimento dove si stava montando il palco per il concerto di Laura Pausini.

Il processo ha subito una battuta di arresto e si rischia la prescrizione.
In studio Paola, la mamma di Matteo e un compagno, suo collega di lavoro.

Durata 27m 43s

Tappabuchi del 25 febbraio 2016

Data di trasmissione
3 anni 4 mesi ago

Intervento di alcuni lavoratori dello spettacolo che hanno fatto un focus sul settore a partire dal presidio organizzato lo scorso 21 gennaio a Reggio Calabria in occasione del processo per la morte di Matteo Armellini durante la costruzione del palco per il concerto di Laura Pausini il 5 marzo del 2012. A seguire alcune notizie  sugli infortuni e le morti sul lavoro ed i provvedimenti del jobs act che semplificano gli adempimenti padronali in materia creando i presupposti per un ulteriore occultamento della realtà di morte sul lavoro.

Presidio a Reggio Calabria per il processo per la morte di Matteo Armellini

Matteo Armellini muore il 5 marzo 2012 durante la costruzione del palco dove doveva esibirsi Laura Pausini a Reggio Calabria. Stamani udienza del processo al Tribunale di Reggio Calabria.

Una corrispondenza dal presidio davanti al tribunale con un lavoratore e con Paola, la madre di Matteo

Inchiesta sulla morte di Matteo Armellini

Data di trasmissione

Sette rinvii a giudizio per omicidio colposo e mancato rispetto della normativa sulla sicurezza. Si conclude così la prima fase dell'inchiesta della procura di Reggio Calabria che sta indagando sulla morte sul lavoro, avvenuta 2 anni fa di Matteo Armellini, rigger di mestiere, rimasto schiacciato durante il crollo del palco del tour della Pausini.

Durata: 18':42"

 

 

 

 

Basta morti sul lavoro: la rabbia degli operai dello spettacolo

Una partecipata assemblea di lavoratori si è riunita la sera del 6 marzo, per salutare Matteo Armellini e per intraprendere un percorso di iniziative e appuntamenti per denunciare le condizioni di lavoro e sfruttamento patite dagli operai dello spettacolo.