Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Toponomastica e revisionismo storico: il caso di Irsina (Matera)

Data di trasmissione

Un ascoltatore, Costantino, ci ha chiamati per segnalarci un'operazione di revisionismo storico nel campo della toponomastica. Nel comune di Irsina infatti, una delibera della Giunta Comunale (una lista civica che ha pescato molto a destra nei voti) vuole rimuovere alcune vie storiche (via Lenin, piazza XXV luglio, corso Matteotti) e intitolare un largo della città ad un segretario locale del fascismo del Ventennio. Com'è possibile questa torsione revisionista?

L'obiettivo è vigilare anche su questi processi apparentemente simbolici per non lasciare il campo alla legittimazione di operazioni squallidamente nostalgiche.

 

Nella foto: una veduta di Irsina, in provincia di Matera.

Durata: 8'32''

Giornata del Ricordo, Foibe = Revisionismo Storico

Data di trasmissione
Durata 21m 27s

 Subito dopo l’8 settembre 1943 le truppe partigiane dell’Esercito di Liberazione Jugoslavo presero 
possesso di una parte del territorio istriano. Il potere popolare durò una ventina di giorni, un mese in alcune zone: poi i nazifascisti ripresero il controllo su tutta l’Istria. Dai giornali dell’epoca leggiamo che l’“ordine” riconquistato costò la vita di 13.000 istriani, nonché la distruzione di interi villaggi. Nel contempo i servizi segreti nazisti, in collaborazione con quella della R.S.I., iniziarono a creare la mistificazione delle “foibe”: ossia i presunti massacri che sarebbero stati perpetrati dai partigiani.

Ne parliamo con lo storico Santi Wolk.