Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Insegnare libertà

Data di trasmissione
Durata 55m 49s
Presentazione del saggio "Insegnare libertà.Storie di maestri antifascisti" con l'autore Massimo Castoldi.
 
Se il fascismo guardò alla scuola elementare come al luogo di formazione e di costruzione della coscienza del "nuovo bambino" soldato fedele al regime, molti maestri e molte maestre lo contrastarono  educando i bambini e le bambine a valori alternativi. nel libro vengono raccontate dodici storie che rappresentano modalità differenti di opposizione alla cultura dominante, da quelle più aperte e frontali a quelle più calcolate e addirittura dissimulate.
 
Nella seconda parte della trasmissione un'esponente del Coordinamento uguali Doveri di Lodi commenta la sentenza del Tribunale di Milano in merito alla condotta definita discriminatoria del comune di Lodi che tentava di impedire l'uso dei servizi scolastici da parte dei bambini e delle bambine di paesi extraeuropei.
 
 

Gli effetti della buona scuola: ancora in corso le convocazioni dei docenti

Data di trasmissione
Durata 55m 11s
Durata 27m 40s
Durata 13m 58s

Con una compagna della redazione parliamo della situazione del personale ATA: dai tagli (talvolta mascherati da "riorganizzazioni") degli ultimi anni al caos amministrativo di quest'anno sulle graduatorie: mentre si riduce il personale aumenta di molto la mole di lavoro, causando intasamenti nel sempre più complesso sistema di gestione delle graduatorie.

Torniamo poi a parlare di Lodi, dove la giunta aveva usato l'Isee come strumento discriminatorio contro i migranti. Una nuova delibera cambia le regole, lasciando però intatta la questione di fondo: rimane molto complicato per i migranti produrre un certificato Isee valido ed ottenere così il servizio di mensa e scuolabus a prezzo agevolato.
Intanto il "Coordinamento uguale doveri" organizza iniziative in città per non far cadere in silenzio la vicenda.

Lodi: giunta sotto assedio per la scuola per tutt*

Data di trasmissione

Intervento di un'esponente del Coordinamento Uguali Doveri di Lodi dalla piazza dove centinaia di persone sono in presidio permanente per essere ricevuti/e da qualche rappresentante della giunta di centro-destra, capeggiata dalla leghista Sara Casanova.

A Lodi l'amministrazione impone alle famiglie con cittadinanza non UE di produrre oltre all'Isee, documenti di difficilissima reperibilità per poter accedere ai servizi scolastici della mensa e dello scuolabus.

Maggiore approfondimento nella corrispondenza del 25 settembre .

In questa corrispondenza si racconta il percorso del coordinamento, i risultati ottenuti in attesa del pronunciamento del Tribunale di Milano.