Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

complotto

Data di trasmissione

ci è noto un solo complotto. quello della classe dei possidenti, nei confronti di chi non ha nulla, quello dei "forti" a scapito dei "miti", quello degli istruiti a danno degli analfabeti. nella larghissima maggioranza delle occasioni il potere stesso - oggi quello capitalistico - non ha alcuna etica ne morale, ne limite alla ipocrisia o arbitrio procedurale. il disegno ultimo è la propria medesima perpetuazione. ed è per questo che non diamo credito ai complotti, è perciò che non ci sorprendono.
però la cospirazione ci diverte. è uno sfizioso esercizio di intelletto e di fantasia.
e così ci divertiamo nel il più ardito dei complotti:

sonic youth - disconnection notice
trip_truffa_numeri_virus
billy bragg & joe henry - kc moan
greg dulli - a ghost
allarmismi & panico
dälek - streets all amped
king krule - stoned again
complotto_tripvirus
oneida - 50 tea
otehi - verbena
ty segall & white fence - she is gold
six organs of admittance - haunted and known
olumize - ofe
gil scott heron - the needle's eye
the international noise conspiracy - under a communist moon

tripvirus_fase_due

Data di trasmissione

ancora da remoto. chiusi compiacenti dall'agorafobia provocata dalla coatta reclusione immunitaria. ci auguriamo che la fasedue si fatta dia rabbia, lotta, ribellione. poichè non è nostro auspicio ritornare alla “normale” schiavitù del lavoro, alla prigionia del caos degenerativo urbano, alla insalubrità dell'habitat sociale e ambientale. come battere la misantropia monadistica che ha disciolto i legami sociali più tranquilli e profondi, per i simulacri dettati dalla ipertrofia multimediatica a distanza? tentiamo di esprimere codesto incitamento alla rabbia, lotta e ribellione.

iniziamo con il punk hc.
proseguiamo con lo stonato «tripvirus_fase_due».
concludiamo con un po’ di suoni esuberanti alla maniera cui vi abbiamo abituato. (i vuoti ci sono perchè il monitor cuffia è farlocco)

 

questa la palylist:

sonic youth – disconnection notice
allarmismi & panico
strict-line, airesis – babilonia brucia
strict-line, airesis – dissonanza cognitiva
hobophobic – grandine
hobophobic – niente da rinnegare
social trauma – provo odio
social trauma - heriticore
destroy your system - media-mente
so fucking confuse (s.f.c.) – the worm
trip_truffa_numeri_virus
dj shadow - I am not a robot [interlude]
dj shadow featuring stro – jojo’s words
tripvirus_fase_due
zeni geva & steve albini – angel
the blak angels – science killer
the limiñanas – trois bancs
six organ of admittance – the scout is here
six organ of admittance - black tea
olumize – ofe
gil scott-heron – a sign of the ages
the international noise conspiracy – under a communist moon

la fuga. non è la soluzione... ma aiuta

Data di trasmissione

la fuga. non è la soluzione ma... spesso aiuta.

nella prima parte: presentazione della cam­pa­gna di radio­abbona­mento a "ondarossa" e delle inizaitive di sostegno prossime venture. poi fuggiamo via sulle onde...

la playlist:
1. sonic youth - disconnection notice
2. yo la tengo - above the sound
3. roseluxx - dersu uzala
4. pavement - conduit for sale
5. ty segall + white fence - a nod
6. tame impàla - elephant
7. giant sand - valley of rain
8. wilco - you satellite
9. otehi - naked god
10. l'ira del baccano - paradox hourglass p1 l'ira del baccano
11. god is an astronaut - trasmission
12. naam - sentry of skies
13. brant bjork - somebody
14. wendy?! - no value
15. the limiñanas - motorizatti marie
16. total xanarchy - the man
17. oracy - tke heed
18. sleaford mods - stick in a five and go
19. the international noise conspiracy - under a communist moon

furore-ritmo-africa

Data di trasmissione
Durata 1h 58m 35s
furore-ritmo-africa

la musica - lo ripetiamo sovente - non conosce frontiere, confini, 'razza'. la si può piegare all'utilizzo per fini "strumentali", ma la sua natura intima resta di emulazione, contaminazione, plagio, almeno così ci piace pensare. nasce nella risonanza di nervi e muscoli al ritmo, all'andatura. si può tracciare un itineraio assonante, che attaversa ogni angolo remoto del pianeta, senza incorrere in ostacoli frapposti. è tempo che l'umanità intera possa seguire il percorso che desidera.
 

la playlist

1. sonic youth - disconnection notice
2. ali farka tourè + ry cooder - sega + amandrai
3. imarhan - imuhagh + tumast
4. dissidenten - morock'n roll
5. goat - ghoatchild
6. tinariwen - tahalamot
7. melè (leo alarcon & ife franklin) - ife afro (playroom boston afrodrumz mix)
8. mamoutou dembélé - taro maro
9. sumé - kalaaliuvunga (i am a greenlander)
10. black heat - wanaoh
11. lcd soundsistem - movement
12. la luz - floating feature + cicada
13. the limiñanas - trois bancs
14. melvins - flamboyant duck
15. giant sand - down on town (love non answer)
16. underworld & iggy pop - bells & circles
17.  a certain ratio - be what you wanna be
18. sleaford  mods - dreg
19. the international noise conspiracy - under a communist moon

il ritorno del voyager

Data di trasmissione
il ritorno del voyager.
ultimo delirio della stagione radiofonica:
nella prima e nell'ultima parte. qualche omaggio a chi ci ha accompagnato nelle varie tappe di questa ampia iperbole nell'etere.
nella parte centrale (41 min. 42 sec. <=> 87  min. 36 sec.) insistiamo sull'esperimento affrontato lo scorso autunno: manipoliamo i vecchi e vintage "serial" di fantascienza dei '70. è il paradosso temporale di un futuro/passato immaginato/deluso/superato/irragiungibile.
ci si sente a settmebre.
 
la playlist:
sonic youth - disconnection notice
alma irata - minimum wage
serka -  l'ultimo giorno di mark lender sul pianeta terra
punkreas - tyson rock
barbed wire - around my neck
sfc - resistence / the worm
la furia - dividi et impèra
pax armata - oblio
otehi - verbena
kyuss - apothecaries weigh
oneida - folk wisdom
l'ira del baccano - the blind phoenix rises
dj shadow - depht charge
path - il fantasma di toni toscano
billy bragg - why we build the wall
the international noise conspiracy - under a communist moon

il sole nero

Data di trasmissione

questa settimana  surfiamo fra le "onde cosmiche" (dal minuto 55:45) per usare il vocabolario di una certa fantascienza verbosa, immaginifica, suggestiva di buona "annata". affrontiamo il sole nero, o meglio il "buco nero" - direbbero oggi gli astrofisici -  con le voci di una cellebre puntata della serie tv di culto degli anni '70. attraversiamo l'intero univero/organismo-pensante in pochi attimi, un non-luogo, non-tempo dove valgono leggi ignote e meravigliose. a-normali. evviva!

down in the desert spazio musicale

Data di trasmissione
Durata 1h 36m 14s

PLAYLIST :

Skip Spence - Land of the sun

Robert Lee Burnside - I'm going with you babe

Ravens Moreland - Ghost of mississipi

Roky Ericson and the Aliens - Don't slender me

Destroy all monsters - Nobody knows

28th day - Burnsite

Band of outsiders - Nervous

Shiva burlesque - Indian summer

Black sun ensemble - Leviatan song

the travel agency - Lonely seabird

Mother tucker yellow duck - One ring jane

Dead skeletons - Riders on the storm

Om -  Meditation is practice of death

Om - Pilgrimage

Clutch - The regulator

Colour haze - Silent

Neurosis - To the wind

 

down in the desert spazio musicale

Data di trasmissione
Durata 2h 10m 8s

PLAYLIST .

Dream syndicate - Tell me when it's over

X - Have nots

Husker du - These important years

Greg sage - Blue cowboy

Opal - Lullaby

Mazzy star - California

The byrds - Turn turn turn

Bruce Springsteen Roger Mc Guinn - Turn turn turn

The byrds - Eight miles high

The ventures - Eight miles high

Husker du - Eight miles high

Pixies - Here comes your man

The smashing pumpkins - Tarantula

The smashing pumpkins - Perfect

Urge overkill - Girl , you'll be a woman soon

Tito y tarantula - After dark

The blasters - Dark night

The ventures - Walk don't run

The ventures - Perfidia

Link Wray - Rumble

Link Wray - Ace of spades

Link Wray - Sorrento

Link Wray - The heart is cryng

Stray cats - Rock this town

Jason and the scorchers - Absolutely sweet marie

Jason and the scorchers - Take me home, country roads

Robert Gordon - These boots are made for walking

Thin white rope - Some velvet morning

Lidia Lunch - Some velvet morning

 

down in the desert spazio musicale

Data di trasmissione
Durata 1h 1m 12s

PLAYLIST:

Thin white rope - Yoo doo right

Robert Lee Burnside - I'm going with you babe

Mark Lanegan - Wedding dress

Screaming trees - Grey diamond desert

Love battery - Out of focus

Alice in chains - Got me wrong

Rocky Erickson & the Aliens - Don't slender me

Russ Tolman - Hollywood holiday

The Walkabouts - The dustlands

Red house painters - Grace cathedral park