Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

La cattiva scuola: critica della cultura della valutazione

Data di trasmissione
Durata 40m 1s
Durata 33m

Approfondimento redazionale sul tema dell’università e della ricerca tra precarizzazione e biopolitica.

 

Nel primo collegamento (durata: 40’) chiediamo a Valeria Pinto, docente di filosofia teoretica all’Università Federico II di Napoli, di illustrarci i cambiamenti intercorsi nella valutazione del lavoro cognitivo, sempre più oppresso dal paradigma della produttività. Si parla inoltre dell’inasprimento repressivo di dispositivi cardine come scuola superiore e università.

 

Nel secondo collegamento (durata: 33’) si discute con Roberto Ciccarelli, giornalista de "il manifesto", di mutui studenteschi (“prestiti d’onore”), università e mondo del lavoro. Infine, nell’ultima parte, si ragiona sul ruolo e la funzione degli studenti e delle studentesse nei processi di conflitto all’interno dell’università.

 

Riferimenti bibliografici:

V. Pinto, “Valutare e punire: una critica della cultura della valutazione”, Cronopio edizioni, Napoli 2012;

“aut aut” [rivista], n. 360/2013, “All’indice. Critica della cultura della valutazione” (a cura di A. Dal Lago), consultabile on-line all’indirizzo: http://issuu.com/autaut/docs/autaut360estratti/1?e=4228713/5811087 ;

R. Ciccarelli, V. Pinto, “Valutare e punire nella scuola di Matteo Renzi”, consultabile all’indirizzo: http://www.roars.it/online/valutare-e-punire-nella-scuola-di-matteo-renzi/ .

 

 

Profumo non se ne va, ci valuta

Data di trasmissione
Durata 53m 16s

In limine mortis, il governo di Monti rigor mortis approva il nuovo Sistema Nazionale di Valutazione erigendo l’Invalsi a arbitro unico, l’OCSE a guida per tutte le scuole, i/le docenti, gli/le studenti e tutto il personale scolastico.

Corrispondenza con un compagna dei Cobas di Bari sulla questione dei licenziamenti di neoassunti/e della scuola paventati e poi ritirati.