Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Manda i tuoi materiali per la prossima scarceranda

Presidio all'assessorato per l'autorecupero di via dei Lauri

Ennesima iniziativa questa mattina contro il boicottaggio dell'amministrazione comunale romana nei confronti del progetto di autorecupero abitativo in via dei Lauri a Centocelle. Ai nostri microfoni il presidente della cooperativa Inventare l'abitare, di seguito il comunicato stampa.

L'AUTORECUPERO: UN IMPORTANTE ESPERIENZA PER LA CITTA’ CHE RISCHIA DI MORIRE, NON A CAUSA DI UN VIRUS, MA PER L’INDIFFERENZA DI CHI CI AMMINISTRA

L'autorecupero a Roma rischia di morire

Presidio e conferenza stampa questa mattina di fronte all'assessorato al patrimonio del comune di Roma per denunciare l'ateggiamento del comune di Roma nei confronti dei progetti di autorecupero. Di seguito il comunicato della cooperativa Inventare l'Abitare.

 

L'AUTORECUPERO: UN IMPORTANTE ESPERIENZA PER LA CITTA’ CHE RISCHIA DI MORIRE A CAUSA DI RITARDI E ASSURDA BUROCRAZIA.

Martedì 10 dicembre presidio sotto l'assessorato capitolino al Patrimonio in via Giovanni da Verrazzano 7 a partire dalle ore 10.30

Via dei Lauri, da otto mesi bloccato l'avvio dei lavori del progetto di autorecupero

Il comunicato stampa della cooperativa Inventare l'abitare, ancora in attesa di prendere possesso dell'edificio di via dei lauri a centocelle.

 

COMUNICATO STAMPA
DA OTTO MESI VIENE BLOCCATO, L’AVVIO DEI LAVORI DEL PROGETTO DI AUTORECUPERO DI VIA DEI LAURI N. 15

Autorecupero a Roma, ancora problemi con l'amministrazione comunale

A Roma le esperienze di autorecupero abitativo continuano a scontrarsi con l'inefficienza, quando non con il boicottaggio, dell'amministrazione capitolina. A Serpentara e a Torre maura il comune non ripara la rete fognaria, a Centocelle si aspetta ancora la consegna definitiva dello stabile di via dei lauri.

Ne parliamo con Bruno, della cooperativa Inventare l'abitare.

Via dei Lauri, quasi concluso l'iter per il progetto di autorecupero

Il progetto di autorecupero immobiliare di via dei lauri, a centocelle, sembrerebbe essere finalmente giunto in vista della fine, con le ultime autorizzazioni che sono state finalmente strappate al comune.

Bruno, della cooperativa "Immagina l'abitare", ci racconta le lotte e le mobilitazioni che dopo più di dieci anni stanno portando, si spera, alla conclusione di questa vicenda.

Autorecupero abitativo a Roma: a che punto siamo?

Molte parole e pochi fatti per quanto riguarda i progetti di autorecupero abitativo a Roma. Il comune si riempie la bocca di belle parole ma nei fatti nulla si è mosso nell'ultimo anno e mezzo e ci sono progetti, e decine di famiglia, in attesa da quasi dieci anni.

Bruno, del coordinamento cittadino di lotta per la casa, ci illustra a che punto è arrivato l'iter dei progetti e le dinamiche del panorama politico, istituzionale ed extraistituzionale, che si muove intorno ad essi

A Roma l'autorecupero abitativo ancora al palo

I progetti di autorecupero abitativo a Roma continuano a scontare i ritardi dell'amministrazione comunale, specie in considerazione dell'assenza, in questo momento, di un interlocutore.

La corrispondenza con Bruno, per parlare dell'autorecupero di Grotta perfetta, e con un responsabile dell'autorecupero di piazza Sonnino

Roma si barrica, la trasmissione di venerdì 11 marzo 2016

Data di trasmissione
4 anni 6 mesi ago

Trasmissione dei movimenti per il diritto all'abitare: oggi collegamento con il movimento di lotta per la casa di Padova per aggiornamenti, focus sull'autorecupero a Roma, discussione sugli sfratti e sulla perquisizione poliziesca allo stabile occupato di via tiburtina 1099.

La trasmissione inizia al minuto 9.00

Coop. Inventare l'Abitare occupa assessorato al patrimonio per autorecupero Grottaperfetta

Questa mattina la cooperativa Inventare l'Abitare ha occupato l'assessorato al patrimonio per imporre un cambio di direzione rispetto alle ultime scelte dei commisari capitolini per l'autorecupero di Grottaperfetta, che da anni doveva essere concluso ed assegnato a chi ne ha diritto, mentre nelle ultime settimane è stata scioperta l'intenzione di Tronca di dismetterlo sprecando ulteriori risorse.