Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Processo Cosenza "sud ribelle": rigettato il ricorso del procuratore. E' finita!

Data di trasmissione

Non dovranno mai più comparire di fronte a un giudice i tredici compagne e compagni accusati di associazione sovversiva dopo le maifestazioni di Genova 2001. La corte di Cassazione non ha accetato il ricorso del procuraotre contro la sentenza di assoluzione in appello.

 

Una buona notizia che arriva poche settimane prima della conclusione  dell'altro processo post genovese, quello ai dieci compagne e compagni condannati in appelo per devastazione e saccheggio.

 

 

 

Catanzaro. Manifestazione antifascista contro la violenza squadrista

Data di trasmissione

Comunitato

 

Nella notte dello scorso 30 Ottobre si è verificata, in pieno centro cittadino, una terribile aggressione ai danni dei ragazzi del Collettivo Riscossa, che solo per un colpo di fortuna non ha avuto esiti tragici. Un ragazzo di 27 anni, colpito da due fendenti alla schiena è finito in ospedale rischiando di perdere la vita. Vorremmo scrivere che si tratta di un avvenimento isolato e inspiegabile, e invece è solo l'ultimo atto di una lunga scia di violenze neofasciste che ha condotto alla devastazione delle sedi del Pdci e del PRC, ad atti di spregio nei confronti della rappresentanza diplomatica del Marocco, all'aggressione feroce e indiscriminata nei confronti dei pacifici cittadini che festeggiavano il 25 aprile, alla deturpazione con una svastica della targa in ricordo di Malacaria e a una miriade di piccoli atti di intimidazione. L'incrocio tra teppismo di strada, neofascismo e la volontà di uccidere che si cela dietro la coltellata sferrata contro un giovane colpevole solo delle proprie idee determina una salto di qualità che deve preoccupare l'intera città, a prescindere da qualsiasi appartenenza politica. Sono in gioco, come è evidente, le condizioni minime del vivere democratico, la sicurezza dei cittadini, i valori irrinunciabili della tolleranza, del dialogo, della libertà di esprimere il proprio pensiero. Per questo chiediamo a tutta la cittadinanza di non sottovalutare quello che è accaduto, nel recente passato, e di nuovo sabato 30 Ottobre e di reagire alla prepotenza di chi pretende di imporre le proprie idee a colpi di spranghe, coltelli e minacce. Manifestiamo in ogni forma possibile il rifiuto della violenza fascista e la solidarietà agli aggrediti. In questi giorni abbiamo voluto realizzare una serie di iniziative volte a tenere alta l'attenzione della politica, delle istituzioni, dei cittadini, della società civile, per ribadire con forza il valore costituzionale dell'antifascismo. Se è in gioco la libertà e la democrazia non si possono avere tentennamenti e non si può avere paura. Con questa finalità nasce il Coordinamento Catanzaro Antifascista, che tra le tante iniziative volte a sensibilizzare la cittadinanza tutta sui gravi fatti avvenuti, ora, annuncia per Sabato 20 Novembre una manifestazione antifascista nella città di Catanzaro. Sono variegate le forze politiche e sociali, le associazioni, esponenenti della società civile, liberi cittadini che hanno già pubblicamente aderito alla Manifestazione del prossimo 20 Novembre. Per non vivere in una città dove si rischia la vita per le proprie idee, per non continuare a subire soprusi e minacce, per non rinunciare alla libertà, per dire no alla violenza neofascista, per dire no al fascismo.

Speciale Croazia e info da Atene e Catanzaro

Data di trasmissione
Durata 47m 37s

Nella puntata del 16 novembre 2010:

– Continua il viaggio nell’est europa e questa volta insieme a Matteo Zola di East Journal facciamo tappa in Croazia, la storia dell’HDZ e dei movimenti di estrema destra.
– Nella seconda parte aggiornamenti dalla Grecia sull’assalto neofascista a una radio universitaria
– Collegamento con Catanzaro e aggiornamento dopo le recenti aggressioni ai danni dei compagni.

 

Ascoltala e info su http://maldestra.noblogs.org