Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Palestina: ancora costruzione di colonie

Data di trasmissione
Durata 18m 30s

Una corrispondenza che ci aggiorna sulla questione della costruzione delle colonie, degli arresti massicci che l'IDF continua a fare nei campi profughi, avvallato anche dalla polizia palestinese. La resistenza continua, soprattutto delle nuove generazioni, lunedi il tribunale dovrà decidere della sorte di Ahed Tamimi, 16 anni rinchiusa nelle carceri israeliane da dicembre dello scorso anno.

La comunità palestinese in piazza dopo la morte di Ziad Abu ‘Ain, ministro ANP

Data di trasmissione
Durata 4m 36s
Durata 8m 36s

Ore 13 davanti all'Ambasciata Palestinese, via Guido Baccelli, Circo Massimo, presidio in concomitanza con i funerali di Ziad Abu 'Ain nei territori palestinesi.

 

Prima corrispondenza con un compagno della Rete Romana di solidarietà con il Popolo Palestinese; seconda con Salameh Ashour, presidente della Comunità Palestinese di roma e del Lazio.

 

La Comunità Palestinese di Roma e del Lazio nell’apprendere la notizia dell’ennesimo crimine che l’esercito israeliano ha compiuto contro il Popolo Palestinese uccidendo il ministro Ziad Abu ‘Ain che insieme ad esponenti di Comitati Popolari di Resistenza Non Violenta stava piantando ulivi nei terreni di un villaggio palestinese, già devastato dai coloni e dall’esercito di occupazione, condanna questo nuovo atto di terrorismo e stigmatizza che l’esercito israeliano si comporta nei Territori Palestinesi Occupati come l’esercito nazista nei confronti dei popoli invasi .

La responsabilità dell’aggravarsi della situazione in Palestina, che sta diventando sempre più esplosiva, non ricade solo sul governo estremista israeliano, ma su tutti i governi occidentali che, sempre pronti a sostenere il diritto di difendersi di Israele, negano analogo diritto ai Palestinesi vittime di una dura occupazione e sottoposti a continue aggressioni dei coloni e delle forze armate israeliane

I governi occidentali, lungi dal premere su Israele perché si ritiri dai territori palestinese indebitamente occupati, con il loro comportamento lo incoraggiano a proseguire nella politica di aggressione e di colonizzazione e fanno svanire le residue speranze di pace.

Il Popolo Palestinese chiede solo giustizia e pace. Se i governi occidentali volessero ne incoraggiano, così come affermano, dovrebbero riconoscere immediatamente lo Stato di Palestina e costringere Israele a ritirarsi dai Territori Palestinesi

Palestina: aggionamenti da gerusalemme, aida camp, gaza

Data di trasmissione
Durata 55m 29s
Durata 17m 28s
Durata 9m 32s

Un aggiornamento dalla Palestina su quello che sta succedendo in questi giorni. Iniziamo con Gerusalemme con una compagna che ci racconta degli scontri violenti dopo il ritrovamento del corpo del giovane palestinese rapito e ucciso e delle leggi che sta promulgando Israele per la giudeizzazione delle scuole a Gerusalemme. Sempre da Gerusalemme un compagno degli Anarchici contro il muro ci parla dei media israeliani e delle manifestazioni degli antirazzisti.

 

Ancora da Aida camp una corrispondenza sulla situazione nei territori occupati, dove continuano gli contri con i coloni.

 

Un commento di un campagno palestinese sull'autorità palestinese che non sta prendendo parola su quando sta accadendo.

 

Infine una corripondenza da Gaza.