Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

87.9FM: 30euro l'anno: lanciamo la campagna di radioabbonamento 30x1000

Aggiornamenti dalla Freedom Flottila, attaccata da Israele

Continuiamo a seguire il viaggio della Freedom Flottila (destinazione Gaza) che è stata attaccata dalle forze israeliane.

Ne parliamo con un compagno del Coordinamento Napoli-Palestina che ci fornisce gli ultimi aggiornamenti.

Nel frattempo è stato liberato Jorit, lo street artist napoletano arrestato a Betlemme.

Durata 26m 44s

10-15 luglio: Freedom Flotilla a Napoli per forzare il blocco israeliano su Gaza

Data di trasmissione

A sostegno della libertà del popolo palestinese la Freedom Flotilla 2018 proverà a forzare il blocco israeliano su Gaza.

Le "navi della libertà", partite da Norvegia e Svezia, approderanno a Napoli a partire dalla serata del 10 luglio. La Napoli accogliente e solidale ha predisposto ben 4 giornate di iniziative e per sabato 14 luglio l'invito nazionale "all'assemblea sul sostegno alla Resistenza Palestinese".

Ne parliamo con un compagno che segue le iniziative.

Durata 1h 43m 58s

Proseguono le proteste palestinesi mentre Israele continua ad uccidere. In diretta da Gaza

Data di trasmissione

Da fonti palestinesi apprendiamo che sono due i palestinesi uccisi a Gaza dall'esercito israeliano durante quello che il portavoce militare ha descritto come un tentativo di infiltrazione "da parte di un gruppo terroristico".

Durata 27m 49s
Brand israel: Vegan washing e propaganda
Data di trasmissione
Lun, 28/05/2018 - 20:31

Dopo l'approfondimento su pinkwashing e purplewashing (che trovate qui) proseguiamo nell'analisi della propaganda dello stato israeliano concentrandoci sul veganwashing, e l'assimilazione capitalista della lotta antispecista e vegana tra israele e l'europa.

Per approfondire:

Liberazioni

Presidio a Montecitorio contro la strage a Gaza

Nella prima corrispondenza sentiamo una compagna che ci ricorda del presidio a Montecitorio per fermare la strage di palestinesi che Israele sta portando avanti in questi giorni e da anni.

Nella seconda ascoltiamo una voce dalla piazza.

Di seguito l'appello:

Eurovision festival: musica leggera e propaganda pesante. Pinkwashing, purplewashing e Brand Israel

Data di trasmissione

A partire dalla vittoria di una cantante israeliana con una canzone di empowerment femminista all'edizione 2018 dell'Eurovision contest, analizziamo le strategie di propaganda del Brand Israel attraverso l'uso del pinkwashing e del purplewashing, ossia la strumentalizzazione e assimilazione delle rivendicazioni femministe e lgbtiq utilizzata per coprire le politiche di oppressione ed esclusione delle soggettività e popolazioni 'minorizzate', nella costruzione dell'identità nazionale, del neo colonialismo occidentale e della retorica dei diritti umani garantiti dai paesi dell'occidente progr