Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Liberazione a Viso Aperto

Data di trasmissione

Abbiamo dedicato gran parte della puntata ai fatti di Milano: l’occupazione del Dipartimento di Farmacologia da parte di cinque attivisti e la conseguente liberazione di centinaia di animali (conigli e roditori). Abbiamo parlato con due attivisti: uno degli occupanti e uno di coloro che sono rimasti fuori, a presidiare il Dipartimento. Un’azione del genere oltre ad aver salvato centinaia di vite dimostra che non esiste una gabbia che non può essere aperta, basta trovare la chiave giusta.

In chiusura di trasmissione abbiamo poi fatto un report sul bracconaggio all’isola del Giglio: un redattore di Radiopossum, in compagnia di un’altra persona, si è recato sull’isola a rimuovere le trappole per conigli selvatici.

SCALETTA

- le interviste sui fatti di Milano. Chi era dentro lo stabulario, chi era fuori a supportare l’occupazione. L’occupazione è terminata, centinaia di animali sono stati salvati e altre centinaia usciranno da quel laboratorio nei prossimi giorni, ma ora è il momento della solidarietà nei confronti degli attivisti in vista dell’ondata repressiva che si abbatterà su di loro

- antibracconaggio all’isola del Giglio: una notte a rimuovere le trappole dei bracconieri, resoconto e impressioni

- appuntamenti:

- 25 aprile, Torre Pellice (TO): liberazioni tra passato, presente e futuro–> http://www.informa-azione.info/torre_pellice_to_25_aprile_liberazioni_percorsi_di_lotta_tra_passato_presente_e_futuro

- 28 aprile, Roma: Animal Liberation Day

Liberazione Animale Genova e la lotta contro Glaxo

Data di trasmissione
Durata 51m 13s

Questa settimana abbiamo intervistato un Attivista del gruppo Liberazione Animale Genova ( http://liberazioneanimalegenova.noblogs.org/ ) peculiarità del gruppo sono:
la partecipazione a campagne di pressione come quella contro Air France-KLM  , la partecipazione a di campagne a sostegno del veganesimo, del supporto ai/alle prigionier* nella difesa dell’azione diretta come pratica di lotta nonché la traduzione di contributi di gruppi internazionali volti ad arricchire la discussione e il dibattito intorno alla lotta antispecista e di liberazione animale. Nell’intervista abbiamo anche ragionato insieme sul qualunquismo dilagante e sulle infiltrazioni di destra all’interno del movimento antispecista e di liberazione animale in Italia.

Successivamente abbiamo parlato con un attivista della campagna contro Glaxo e del presidio svoltosi nel pomeriggio davanti al ministero della sanità.
Infine abbiamo riportato la notizia di una liberazione http://directaction.info/news_mar19_13.htm di polli e conigli.

Essere Vegana

Data di trasmissione
Durata 46m 7s

Lunedì abbiamo voluto dare alla nostra trasmissione un tocco di leggerezza. Abbiamo infatti parlato con una compagna di Radio Onda Rossa diventata vegan da poco, che ci ha parlato delle sue prime settimane cruelty-free. Con lei abbiamo parlato di alimentazione e non solo, di come è riuscita via via a eliminare tutti i prodotti derivanti dallo sfruttamento animale.

SCALETTA

- le prime impressioni da vegan, le parole di una compagna della Radio vegana da poco

- notizie dal mondo:

- liberazione animale nelle Filippine e nel sud est dell’Asia –> http://www.directaction.info/news_mar16_13.htm

- resoconto della mobilitazione contro il Mifur e le pellicce –> http://lalepre.noblogs.org/

- appuntamenti:

- 24 marzo, corteo per l’abolizione degli allevamenti di animali da pelliccia –> http://www.nemesianimale.net/eventi/corteo-capralba/

- 20 aprile, corteo contro la vivisezione –> http://www.fermaregreenhill.net/wp/abbattere-il-muro-di-silenzio

La condanna dei Barchem4

Data di trasmissione
Durata 1h 0m 35s

Lunedì in trasmissione abbiamo voluto dare spazio a due realtà particolarmente impegnate contro questi due settori dello sfruttamento animale. Per quanto riguarda l’industria della pelliccia (tema che avevamo affrontato anche la settimana scorsa, parlando dell’investigazione sugli allevamenti italiani e della campagna Visoni Liberi –> http://www.visoniliberi.net ) abbiamo parlato con un’attivista del gruppo Antispecisti libertari Brescia ( http://antispecistilibertari.blogspot.it/ ) che ha organizzato il presidio contro l’allevamento di visoni di Montirone.

Per quanto concerne invece il tema della sperimentazione animale, un attivista del Coordinamento Fermare Green Hill ha lanciato dai nostri microfoni la manifestazione del 20 aprile a Milano contro la vivisezione, oltre a fare il punto sulla situazione dell’allevamento Green Hill (al momento vuoto e fermo), sugli attivisti che prossimamente saranno processati per la liberazione di decine di cani dall’allevamento nell’aprile del 2012 e sulla campagna No Harlan.

Abbiamo inoltre aggiornato sugli sviluppi del caso Barchem 4: quattro attivisti olandesi arrestati e condannati con l’accusa di aver liberato 5000 visoni da un allevamento di pellicce a Barchem. Per info e solidarietà

Pitoni wanted e effetto serra

Data di trasmissione
Durata 50m 59s


Lunedì abbiamo preso spunto da due notizie di cronaca per approfondire due temi strettamente conessi alla liberazione animale e della Terra: l'effetto serra che sta distruggendo il nostro pianeta e la compravendita di animali selvatici. In entrambi i casi è al solito l'essere umano la causa dei problemi: nel primo con le sue attività inquinanti e biocide, nel secondo per il solo gusto di possedere un animale 'strano' (serpenti, tartarughe, uccelli esotici etc.etc.) salvo poi abbandonarlo quando non diverte più. Vale la pena ribadire: nessun animale si può comprare e vendere perché nessuna vita è merce.

SCALETTA

- effetto serra: il negazionismo delle lobby dell'inquinamento e la necessità di un approccio più radicale al tema, che non deleghi tutto alla classe politica

- Florida, taglia sui serpenti abbandonati: nessun animale è in vendita, nessuna vita è una merce!

- appuntamenti:

- 30 gennaio, manifestazione per la proibizione dei cani a catena. Per info qui --> http://www.essereanimali.org/

- 5-6 febbraio, giornata di mobilitazione per Marco Camenisch. Per info qui--> http://www.informa-azione.info/internazionale_giornate_di_mobilitazione_per_marco_camenisch

- 19 febbraio, liberare gli animali è un dovere, non un reato! Presidio e conferenza stampa in sostegno alle persone imputate per la liberazione di decine di cani dall'allevamento Green Hill del 28 aprile. Per info qui--> http://www.fermaregreenhill.net/wp/sostegno-ai-liberatori

antibracconaggio nel bresciano

Data di trasmissione
Durata 1h 6m 35s

 

visita il blog! http://radiopossum.noblogs.org e contattaci

 

Novembre, tempo di migrazione degli uccelli. Tempo, purtroppo, di caccia e di bracconaggio. E tempo di lotta e opposizione a queste pratiche. In collegamento da Brescia abbiamo parlato con un attivista del Cabs che partecipa al campo antibracconaggio nel Bresciano, terra d’elezione degli orrori venatori. Il campo va avanti da 26 anni: ci ha spiegato cosa accade, il lavoro degli attivisti che ogni giorno scoprono e smantellano centinaia di reti e trappole a scatto per la cattura degli uccelli, i successi. La coincidenza, tutt’altro che casuale: il Bresciano, terra di cacciatori, è anche zona famosa per le sue fabbriche di armi. Quelle stesse aziende che producono armi a scopo ‘sportivo’ (così vengono considerate quelle da caccia) producono anche armi a scopo bellico. Ne consegue, ancora una volta: gli sfruttatori di animali spesso sono anche sfruttatori di uomini. E la liberazione animale è legata a quella umana. Ovvero, non ci può essere liberazione umana senza liberazione animale.

SCALETTA:

- il campo antibracconaggio nel Bresciano e altrove, in Italia e all’estero. Riflessioni sulla caccia, le industrie d’armi e come esse causino al tempo stesso la morte di uomini e animali

- 5 novembre, in memoria di Barry Horne

- aggiornamenti dalla Zad in vista del corteo del 17 novembre. Per info qui -> http://zad.nadir.org/

- l’esercito israeliano e il vegan-washing…Ovvero, come essere vegan è fondamentale, ma non sufficiente e come uno stato autoritario ripulisce la sua faccia di merda.

- vivisezione: vaccini, Novartis e laboratori in Toscana

dopo Green Hill tocca ad Harlan

Data di trasmissione
Durata 44m 35s

 

 

http://radiopossum.noblogs.org

 

Dopo Green Hill, ora tocca ad Harlan. In previsione del corteo di sabato 20 contro Harlan, allevamento che fornisce animali (soprattutto roditori) ai laboratori di vivisezione, a Lesmo (MB) abbiamo intervistato in radio un attivista del Coordinamento Fermare Green Hill. Ci ha spiegato la realtà di Harlan, allevamento 'industriale' al pari di Green Hill, e con lui parlato di lotta alla vivisezione dopo i tre anni circa di campagna contro l'allevamento di Montichiari: i tanti successi, le cose da migliorare, le prospettive e soprattutto la necessità di un antivivisezionismo che sia non solo protezionismo di alcuni animali (i cani di Green Hill, ad esempio) ma sia antispecismo a tutto tondo. Ha fatto anche il punto sulla situazione Green Hill. I cani, più di 2500 vite salvate, sono tutti liberi e affidati ma la struttura è ancora aperta, benché vuota per ora, e non bisogna abbassare la guardia.
Immagine rimossa.
SCALETTA:

- intervista con l'attivista del Coordinamento Germare Green Hill

- appuntamenti e notizie dal mondo:

- notizie di liberazione animale e della Terra in Italia, Europa e Sudamerica. Tratte dal sito http://www.informa-azione.info/liberazione_animale_e_della_terra_recenti_azioni_in_italia_svezia_canada_regno_unito_ucraina_e_cile

- il mattatoio di Barcon non si farà! Per approfondimenti leggi qui -> http://noalmacellodibarcon.blogspot.it/

- appuntamenti:

- 20 ottobre, corteo contro Harlan a Lesmo (MB) e a seguire assemblea pubblica sulla vivisezione. Per info leggi qui -> http://www.fermaregreenhill.net/wp/corteo-contro-harlan-e-la-vivisezione

- 3 novembre, protesta contro il comune di Rivarolo del Re (CR) che deve decidere se rilasciare o no l'autorizzazione per la costruzione di un nuovo allevamento di visoni. Per info leggi qui -> http://www.nemesianimale.net/2012/10/fermiamo-la-costruzione-di-un-allevamento-di-visoni-a-rivarolo-del-re/

Las Vegans, il post manifestazione e gli europei

Data di trasmissione
Durata 59m 59s

Lunedì sera abbiamo parlato con un'attivista di Las Vegans House. Las Vegans è una realtà libertaria e antispecista in provincia di Bologna. Da diversi anni vi abita un numero variabile di persone. Oltre a prendersi cura di animali sottratti a condizioni di sfruttamento e sofferenza, Las Vegans da tempo lavora sulla realtà dell'autoproduzione vegan. Come ci ha spiegato Francesca l'autoproduzione di saponi, detersivi, alimenti e tutto ciò che utilizzamo nella vita quotidiana è una pratica fondamentale nel percorso di liberazione animale, della Terra e individuale. Permette di sottrarsi al circuito di produzione-consumo capitalistico, che è strutturalmente legato allo sfruttamento animale (la vivisezione, per esempio) e della Terra (inquinamento, nocività). Las Vegans ogni anno organizza un fine settimana di incontri per parlare di autoproduzioni e liberazione della Terra.



Nel corso della puntata abbiamo inoltre parlato della manifestazione del 16 giugno a Roma contro la vivisezione e della necessità di boicottare gli Europei di calcio in corso, macchiati del sangue di animali e persone (su entrambi gli argomenti abbiamo letto dei nostri volantini). Abbiamo espresso solidarietà alle vittime dell'operazione repressiva Ardire, abbiamo criticato il delirante articolo pro-vivisezione della deputata radicale PD Maria Antonietta Coscioni e abbiamo riportato una notizia dagli Stati Uniti: le lobby pro sfruttamento animale usano i social network per monitorare le attività on line degli attivisti per la liberazione animale.



SCALETTA



- volantino contro gli Europei di calcio e contro la trasmissione e propaganda degli stessi


- intervista all'attivista di Las Vegans House, che ha parlato di autoproduzioni e della loro concreta e quotidiana pratica di (auto)liberazione


- manifestazione del 16 giugno a Roma contro Green Hill e la vivisezione: analisi, spunti, riflessioni. Contro ogni strumentalizzazione politica (Brambilla & Co...)


- la lobby pro-vivisezione ha paura e si mobilita. Critica all'articolo del deputato radicale PD Maria Antonietta Coscioni, che parla di antivivisezionismo come oscurantismo e paragona l'antispecismo alla violenza antiabortista, scatenando tra l'altro l'indignazione di diversi ambienti femministi, che le hanno risposto a tono. L'unico oscurantismo è quello della vivisezione, che imprigiona e sevizia esseri senzienti in nome del profitto, torturando animali e ingannando le persone


- social network, se li conosci li eviti. Notizie dagli Usa: le lobby pro vivisezione spiano e controllano su Twitter gli attivisti per la liberazione animale. Una lezione valida anche per l'Italia: sicurezza, privacy e riservatezza innanzitutto!


- solidarietà alle vittime dell'operazione repressiva Ardire



Appuntamenti:



- 22 giugno, presentazione dell'investigazione Fabbriche di Carne di Nemesi Animale a Milano

http://www.nemesianimale.net/eventi/fabbriche-di-carne



- 30 giugno, corteo nazionale contro l'allevamento Green Hill a Montichiari (Brescia)

http://www.fermaregreenhill.net/wp/corteo-nazionale-a-montichiari



- 14-15 luglio, workshop di cucina vegan a Ladispoli organizzato da Vegan Riot

http://www.veganriot.it/eventi.php



- benefit per Ippoasi: il 23 giugno a a Grosseto presso l'associazione d'Idee Onlus e il 1 luglio a Castellanza (Varese) Liberanimalfest. Per info qui -->

http://www.ippoasi.org



Realtà bisognose di aiuto. Il Rifugio degli Animali Felici ha bisogno di appoggio e solidarietà dopo l'incendio che l'ha colpito (


http://www.rifugioanimalifelici.it

) mentre l'associazione Anima Randagia che si occupa di cani e gatti in Calabria ha bisogno di aiuto economico e di adozioni (

http://www.animarandagia.org/

)


_______________________________________________


visita il blog

http://radiopossum.noblogs.org


per partecipare scrivi a lagazzaladra [AT] inventati [dot] org

EUROPEI 2012 : BOICOTTAGGIO!

Data di trasmissione
Durata 56m 24s
Nella puntata di lunedì abbiamo parlato della strage di cani randagi che avviene ormai da mesi in Ucraina in vista degli imminenti Europei di calcio. Abbiamo sentito Andrea Cisternino, un fotografo che vive a Kiev e che da tempo sta documentando questo orribile massacro (decine di migliaia di cani uccisi a fucilate, bastonate, avvelenati, a volte perfino bruciati vivi con dei forni crematori mobili che girano per le città ucraine), che ci ha raccontato in presa diretta l'orrore di questi mesi e gli sforzi che sta facendo per denunciare tutto ciò, tra l'indifferenza delle autorità politiche e calcistiche internazionali. Riteniamo questo sterminio paradigmatico dello specismo dominante: una partita di calcio e le logiche consumistiche connesse, il divertimento umano, valgono più della vita e della libertà di migliaia di esseri senzienti. Questi orrori, che in Ucraina hanno raggiunto l'apice, accadono anche da noi, ed è bene ribadirlo. In fondo dietro l'immagine del cane (e del gatto) 'miglior amico dell'uomo', anche in Italia e nei paesi occidentali il cane viene comprato, venduto, trattato come una merce, detenuto in canili-carceri quando diventa un peso, abbandonato, avvelenato. SCALETTA - intervista ad Andrea Cisternino da Kiev, e lancio del boicottaggio di Euro 2012 - dopo gli Europei, le Olimpiadi di Londra 2012. Ancora una volta dietro lo sport si nasconde lo sfruttamento, degli animali e degli umani. Tra gli sponsor olimpici ci sono la Procter&Gamble, gigante multinazionale della vivisezione ( http://www.pandgkills.com/main.html ), e la Dow Chemichal, proprietaria della Union Carbide responsabile nel 1984 del disastro ecologico di Bhopal, in India, nel 1984 - un lungo elenco di appuntamenti da ricordare: - 6 giugno, Roma: presidio dalle ore 15 contro la vivisezione sotto la sede dell'Istituto Superiore di Sanità - 7 giugno, Milano: giornata contro la vivisezione dei dentisti organizzata da Nemesi Animale. Per info qui --> http://www.nemesianimale.net/eventi/protesta-vivisezione/ - 10 giugno, Milano: festa per i 14 anni di Villa Vegan Squat. Concerti, cena vegan e panoramica sulla repressione subita dagli attivisti animalisti in Olanda. Ci sarà anche un'attivista olandese. Per info qui --> http://villavegansquat.noblogs.org/ - 10 giugno, Firenze: Sagra del Seitan. Per info qui --> http://www.sagradelseitan.it/ - 16 giugno, Roma: corteo nazionale contro la vivisezione e Green Hill promossa da Occupy Green Hill. Per info qui --> http://www.occupygreenhill.it/ - 15-17 giugno, Emilia-Romagna: Robe da Matti!, Tre giorni contro la Psichiatria. Per info qui --> http://www.informa-azione.info/fcrnra_quotrobe_da_mattiquot_3giorni_contro_la_psichiatria - 30 luglio corteo a Montichiari fermare green hill http://www.fermaregreenhill.net - 1 luglio, Castellanza (Varese): cena benefit per l'oasi per animali Ippoasi. Per info qui --> http://www.antispecismo.net/index.php?option=com_k2&view=item&id=147:liberanimalfest - invitiamo anche a visionare alcune documentazioni/investigazioni avvenute recentemente in Italia: - ricordiamo la documentazione prodotta da Nemesi Animale sulla vivisezione nei laboratori di Milano http://www.nemesianimale.net/vivisezione/la-vivisezione-nei-laboratori-di-milano-dossier-informativo/ - Animal Equality Italia ha documentato la mattanza di tonni in Sardegna. http://www.animalequality.it/ - boicottaggio della pontina pack in seguito alle disgustose bustine di zucchero con annessa barzelletta a tema misogino e specista in cui donne e maiali sonconsiderati alla stregua di oggetti e quindi possono anche essere uccise.

rifugi per animali: Ippooasi

Data di trasmissione
Durata 56m 24s

Nella puntata di lunedì 28 maggio abbiamo toccato diversi argomenti. Abbiamo parlato dell'attività di antibracconaggio effettuata sabato notte all'Isola del Giglio (Toscana), a cui hanno partecipato anche due redattori della trasmissione, in cui sono stati rimossi circa 80 lacci per conigli selvatici, una decina di trappole a scatto per uccelli e 7 cappi per uccelli.
Abbiamo anche riportato la notizia di un incendio (probabilmente di natura dolosa) che ha colpito il Rifugio degli animali felici in provincia di Varese, che ha causato la morte di alcuni animali: il Rifugio ha bisogno dell'aiuto e della collaborazione di tutti, per qualsiasi informazione e contatto la mail è rifugioanimalifelici@live.it e il sito internet è http://www.rifugioanimalifelici.it/
Il nocciolo della puntata è stata l'intervista ad una persona che gestisce Ippoasi, altro rifugio che ospita e dona la libertà a decine di animali. Non solo cani e gatti, ma maiali, mucche, cavalli, galline e altri, tutti considerati animali 'da reddito'. Lo scopo di Ippoasi non è solo quello di salvare queste vite dalle sofferenze dell'allevamento e dal dolore della morte in un mattatoio, ma anche quello di educare le persone a cambiare prospettiva e smettere di pensare gli animali come oggetti.SCALETTA- reportage dell'antibracconaggio all'Isola del Giglio: trovati e rimossi 80 lacci per conigli selvatici, 10 trappole a scatto per uccelli, 7 cappi per uccelli
- notizia dell'incendio che ha colpito il Rifugio degli animali felici ( http://www.rifugioanimalifelici.it/ ). Il rifugio ora ha bisogno dell'aiuto e della solidarietà di tutt*
- intervista ad una persona di Ippoasi, che ci ha spiegato il lavoro quotidiano nel rifugio, le soddisfazioni, il rapporto anche empatico con maiali, cavalli, mucche e tutti quegli animali trattati dall'uomo moderno come fossero oggetti da sfruttare. Ippoasi è attualmente sotto sfratto e ha bisogno dell'aiuto di tutt*. Per qualsiasi riferimento, notizia, curiosità il sito di Ippoasi è http://www.ippoasi.org/
- consiglio per la lettura: Il maiale che cantava alla luna
- solidarietà al Coordinamento Fermare Green Hill: quattro attivisti sono stati colpiti da avviso orale da parte della Questura di Brescia. Il 30 maggio alle ore 15 ci sarà un presidio di fronte la Questura
- notizie: da directaction.info, liberazione di 12 galline da un allevamento in provincia di Como
- appuntamenti: 6 giugno Roma, manifestazione contro l'Istituto Superiore della Sanità (dove viene praticata vivisezione sui primati); 15-17 giugno, 'Robe da matti', tre giorni di antipsichiatria. Per approfondimenti leggere qui http://www.informa-azione.info/fcrnra_quotrobe_da_mattiquot_3giorni_contro_la_psichiatria
- dossier sulla vivisezione nei laboratori di Milano ad opera di Nemesi Animale. Gli esperimenti che vengono compiuti sugli animali, i nomi e i contatti di chi li fa. Tutto scaricabile dal sito http://www.nemesianimale.net/