Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Un anno di rivolte e morti nelle carceri: che peso gli diamo?

Data di trasmissione

In questa puntata di Silenzio Assordante abbiamo ripercorso un anno (quasi) dall'inizio delle rivolte e le prime repressioni nelle carceri d'Italia. Partiamo con l'intervento di Lello, un compagno che ha ricostruito un quadro generale di quest'anno e delle condizioni delle persone in prigione. Abbiamo parlato poi con una parente che ci ha ricordato la solidarietà di chi da fuori ha sofferto e soffre per i propri cari e care reclusi/e. Poi abbiamo ascoltato una compagna di Torino e un compagno di Trieste che hanno raccontato le specificità delle lotte nelle carceri delle città, ricordando gli appuntamenti locali e generali.
In chiusura, sempre da Trieste, mettiamo al centro i limiti che quest'anno abbiamo riscontrato nel riuscire a far sentire il peso delle gravi violenze nelle galere e la repressione nei confronti di chi muove la solidarietà in frontiera.

Uccisi in carcere: a Montecitorio presidio dei parenti

Data di trasmissione
Durata 35m 39s

Volantinaggio di fronte Montecitorio dei parenti che hanno perso familiari in carcere. Figli che entrano vivi nelle carceri e ne escono morti, senza che le famiglie possano mai sapere il motivo perchè tutto viene insabbiato. Richiedono di far luce su quello che succede nelle carceri, sugli abusi in divisa. Ci sono circa 300 morti in carcere all'anno di cui nessuno parla. Il presidio si sposterà poi davanti palazzo Giustizia.