Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

La prima pietra... tombale sullo stadio della Roma a Tor di Valle

Data di trasmissione
1 anno ago

Ospitiamo una lunga corrispondenza per contestualizzare la notizia del pignoramento dei terreni su cui sarebbe dovuto sorgere lo stadio della Roma a Tor di Valle, con il naufragio del tentativo di spostare il progetto a Tor Vergata (per via del taglio di 300 milioni dedicati dal DEF). Chiudiamo con qualche chiacchiera sui potabilizzatori ACEA.

Terremoto Irpinia 40 anni fa

Data di trasmissione

Con alcuni compagni e compagne ripercorriamo la solidarietà che Radiondarossa dimostrò nei confronti delle terre dell'Irpiania terremotata, in particolare portando aiuti e costruendo una mensa a Sant'Andrea di Conza. L'esperienza finì dopo un mese quando i carabinieri obbligaroni i compagni e le compagne a lasciare il paese con fogli di via immediati.

A duecento anni dalla nascita di Friedrich Engels

Data di trasmissione

Una analisi di alcune opere di questo grande pensatore, amico e compagno di lotta di Karl Marx,  che a distanza di tanti anni offrono ancora spunti di riflessione di stringente attualità.

Ne parliamo con Giuseppe di Marco, professore ordinario di Filosofia della storia e di Etica e filosofia dell'economia presso l'Università Federico II di Napoli e Giovanni Sgrò, docente di Storia della filosofia.

Torino - Sentenza di secondo grado del processo Scripta Manent

Data di trasmissione
1 anno ago

Il 24 novembre la Corte d'Assise d'Appello di Torino ha pronunciato la sentenza di secondo grado del processo Scripta Manent. Ne parliamo in collegamento con un avvocato della difesa. In attesa di poter leggere le motivazioni della sentenza, cerchiamo di interpretare, a caldo, una pesantissima condanna per attentato terroristico e strage già scritta da tempo nei confronti di Anna ed Alfredo, ma anche le condanne per istigazione a delinquere per alcuni compagni e compagne.

Inizia il processo contro Juan a Treviso

Data di trasmissione
1 anno ago

In collegamento con una compagna, parliamo del processo contro Juan che inizia il 28 novembre a Treviso e avverrà in videoconferenza dal carcere di Terni. Juan è detenuto da un anno e mezzo dopo tre anni di latitanza e l'arresto a Brescia. Il processo avverrà con una giuria popolare nella città che è la roccaforte della Lega. Lo vede accusato del reato di strage, oltre alla solita associazione sovversiva con finalità di terrorismo per un attacco a una sede della Lega avvenuto nell'agosto del 2018.