Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Bolzaneto, la Corte Europea dei diritti dell'uomo riconosce le torture e l'inazione dello stato italiano

Data di trasmissione

Con uno degli avvocati che ha seguito il processo per le torture a Bolzaneto, durante il G( del 2001 di Genova, commentimamo la sentenza dell Corte europea dei diritti dell'uomo di ieri sul processo per le torture nella caserma vicino Genova.

Più info:

www.supportolegale.org

Violenze di Bolzaneto: si aprono le udienze in Cassazione

Data di trasmissione
Durata 7m 58s

Iniziano oggi le udienze del processo sulle violenze di Bolzaneto, approdato in Cassazione. La corte d'appello di Genova ha riconoscciuto come "inumano" e "degradante" il comportamento delle forze dell'ordine, dei medici e dei responsabili penitenziari presenti nella caserma di Bolzaneto, trasformata nei giorni del G8 del 2001 in una prigione di polizia, prescrivendo però i reati di "lesione", sfociati in realtà in vere e proprie sevizie. Su questo si pronuncierà la Suprema Corte, che dovrebbe intervenire anche sulle sanzioni disciplinari per alcuni imputati e sull'intricata questione dei risarcimenti civili.

Genova non è finita: 5 luglio concerto in piazza Trilussa. Ai microfoni di ROR Marco dei 99 Posse

Data di trasmissione
Durata 11m 32s

Il 5 luglio a sostegno della campagna Genova non è finita: 10 per 100 anni di carcere ci sarà un concerto a piazza Trilussa a partire dalle 18.30. Marco Messina dei 99 Posse spiega i motivi che hanno spinto il gruppo partenopeo ad aderire alla campagna.

 

http://www.10x100.it/wp-content/uploads/2012/07/manchettegenova_3.jpg

Una campagna per la libertà dei compagni/e processati/e per i fatti del G8 di Genova

Data di trasmissione

Ieri sera si è tenuta la seconda assemblea al Forte Prenestino per l'organizzazione di una campagna per la libertà dei compagni e delle compagne accusati/e di devastazione e saccheggio per i fatti di Genova 2001. Da qui a metà luglio l'impegno è di tenere viva una iniziativa costante che sappia rivolgersi ad ampi strati sociali, affinchè si ribalti a gran voce l'ordine del discorso: i veri devastatori e depredatori sono al potere, ad incriminarli dovrebbe essere l'intera popolazione!