Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Turchia: ancora processi contro i curdi

Sono iniziati i processi contro i due co-presidenti del Partito Democratico dei Popoli (Hdp). In carcere da oramai 13 mesi sono accusati di terrorismo e di vicinanza al Pkk.

Entrambi i giorni è stato vietato alle delegazioni internazionali di parlamentari e osservatori dei diritti umani di presenziare ai processi. Insomma, continua la dura repressione del sultano Erdogan.

G8 di Genova: il futuro dell'archivio

Data di trasmissione

Non è ancora chiaro il futuro dell'archivio dei materiali dei processi del g8 di genova. L'ipotesi più accreditata è quella di un passaggio alle biblioteche genovesi, malgrado il comune di genova si dichiarò parte civile ai processi, contro i manifestanti, offrendo quindi ben poche garanzie.

Ne parliamo con un compagno di Supporto Legale.

Sulla repressione a Torino

Torino raccontata dai Bull Brigade.

 

Una chiacchierata sulle trasformazioni di Torino, dalla ristrutturazione urbana post-fordista alla repressione delle lotte sociali (università, spazi sociali, lotta per la casa, Val Susa-NoTav).

 

Durata: 9'36'' [estratto dall'intervista ai Bull Brigade, ascoltabile qui]

Prima udienza in appello per il processo a quattro compagn@ No Tav

Si è svolta ieri la prima udienza del processo di appello per i quattro tra compagne e compagni Notav accusati di sabotaggio con finalità di terrorismo.

L'udienza si è tenuta nell'aula bunker del carcere le Vallette, ed è stata rinviata per permettere l'acquisizione agli atti di nuova documentazione.

 

Un resoconto dettagliato con una compagna presente all'udienza

Presidio a Chiomonte in solidarietà con Graziano, Lucio, Francesco

Stamattina è stata data lettura della sentenza di primo grado nei confronti di Graziano, Lucio e Francesco riguardo i fatti del maggio 2013. I tre compagni lasceranno presto il carcere per passare ai domiciliari. Nel frattempo si è svolto un presidio davanti i cancelli del cantiere di Chiomonte.

Rifiuti in viaggio nel Lazio ed esempi di fracking in Italia

Data di trasmissione
5 anni 8 mesi ago

La questione rifiuti nel Lazio si fa sempre più contorta: i rifiuti infatti viaggiano da una provincia all'altra senza, apparentemente, seguire alcuna logica di prossimità ed economicità. In realtà lo scorso 4 febbraio la Regione Lazio ha inviato una diffida alle aziende del settore invitandole a collaborare. In pratica la regione ha concordato con le maggiori imprese (capitanate da Cerroni e Colucci) tariffe e modalità di smaltimento e smistamento senza la partecipazione degli altri enti locali. Ne parliamo con l'avvocato del Coordinamento contro l'inceneritore di Albano.

Durata 53m 42s