Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Genova2001: Luca è rinchiuso di nuovo in carcere

A 20 anni dal G8 di Genova, a 9 anni dalla sentenza di Cassazione Luca Finotti viene di nuovo rinchiuso in carcere. era in una comunità per scontare il residuo della pena che gli era stata comminata per i fatti di Genova2001 ora il magistrato ha revocato il permesso e è di nuovo in carcere. Genova non è finita: ancora tre compagni alla prese con le conseguenze della sentenza della Cassazione.

Per donazioni per sostenere Luca: https://www.supportolegale.org/donazioni/

Il gioco elettorale in Messico

Un compagno del Nodo Solidale commenta le elezioni di Domenica 6 Giugno che si sono svolte in Messico. I risultati sono da confermare ma per il momento danno il partito del Presidente López Obrador, Morena, con la maggioranza in parlamento, confermandosi soprattutto nel sud-est, mentre nel centro-nord del paese, compresa città del Messico, ci sarebbe una vittoria e ripresa della destra. Dato non secondario è la grande percentuale di astensionismo (45 milioni di messicani e messicane non hanno votato) nonostante queste elezioni siano considerate tra le più partecipate.

Durata 12m 55s

12 giugno: Beni comuni, acqua e nucleare: indietro non si torna!

A dieci anni dai referendum che con 27 milioni di Sì ai referendum su acqua, servizi pubblici e nucleare costrinsero ad un passo indietro chi per decenni ha imposto privatizzazioni e estrattivismo, sabato 12 giugno si torna in piazza con una manifestazione nazionale a Roma, ore 15.30 piazza dell'Esquilino.

Sedat Peker, una vita al limite

La settimana scorsa la procura di Ankara ha emesso un mandato di arresto nei confronti di Sedat Peker, un boss mafioso turco che dal suo esilio nel Golfo Persico posta ormai da diversi mesi una serie di video, divenuti popolarissimi, in cui svela una serie di rivelazioni in merito a episodi di corruzione e malversazione che vedono come protagonisti esponenti di primo piano del regime di Erdogan, in primis il potentissimo ministro dell'interno Suleyman Soylu, contro cui si concentrano gli strali del latitante.

Presunta frode, sequestrati 20 milioni a DHL

La guardia di finanza ha eseguito un decreto di sequestro di oltre 20 milioni di euro emesso d'urgenza dalla procura di Milano nei confronti della Dhl Supply Chain Italy spa, società del colosso della logistica, per una presunta maxi frode sull'Iva. Dall'inchiesta è emerso che, attraverso cooperative fittizie, sarebbero stati creati "meri serbatoi di manodopera", cioè lavoratori a cui le società intermediarie non versavano in parte i contributi.

Palermo: oggi corteo contro aggressione omofoba

"Stavamo camminando in via Maqueda, in mezzo a una folla di gente, quando all'improvviso un gruppo di giovanissimi ci ha raggiunti e ha iniziato a insultarci, soprattutto il mio amico Stefano, che camminava accanto al suo amico in modo affettuoso". Palermo risponde oggi pomeriggio con un corteo di solidarietà.

Roma: alle 11 a Portuense contro i femminicidi

FLASH MOB SABATO 5 GIUGNO ORE 11 – VIA GREPPI💥

Dona Shantini Badde Liyanage - Teresa - è l’ultima vittima di femminicidio, uccisa a Roma in zona Portuense il 29 maggio, finita a coltellate per strada, in un sabato pomeriggio. In uno di quei giorni in cui si inizia a parlare di fine del lock down e si torna finalmente a respirare accade l'ennesimo femminicidio, il ventiquattresimo nel 2021.

Durata 12m 38s

Daeş, Viaggio nella banalità del male

Sara Montinaro, attivista, ricercatrice, esperta di diritto internazionale è l'autrice di "Daesh, viaggio nella banalità del male", uno studio sullo Stato islamico, la sua genesi e la sua struttura. Con Sara abbiamo parlato delle prospettive e del futuro del Daesh, di come questo fenomeno sia stato vissuto e osservato in occidente e delle sue ricerche sul campo condotte in diversi campi profughi del nord della Siria.