Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Alt! quanti siete in canale? Sì, ma che giornale leggete? ...un fiorino!

Data di trasmissione
Durata 1h 33m 28s
Durata 47m 23s
Dato che a forza di parlare sempre di app e coronavirus ci siamo annoiati, torniamo a discutere di un nostro grande classico: copyright e diffusione dell'informazione. Lo facciamo partendo dalla denuncia della Federazione Italiana Editori Giornali nei confronti di Telegram (chiedendone la chiusura!) per via della presenza di "canali" che diffondono copie piratate dei quotidiani, che, a loro dire, avrebbe causato un ingentissimo danno alle testate giornalistiche. 
Facciamo una breve analisi di quanto siano realistiche queste ricostruzioni e dei motivi per cui questa denuncia arriva in questo momento ed esclusivamente verso una piattaforma, laddove lo stesso "servizio" è presente anche in altre.
Diamo poi qualche informazione più tecnica su come distribuire contenuti in modo ragionevolmente resistente al blocco/censura utilizzando il TorBrowser. Se volete vedere com'è, provate ad eccedere a questo indirizzo con il torbrowser: http://xfmro77i3lixucja.onion/
 
Continuiamo con la rubrica "cosa fanno gli hacker in quarantena" con un audio registrato da un compagno di firenze.
In chiusura commentiamo su un articolo sull'uso fatto dei "big" data nella lotta al coronavirus in Veneto.

Censura e controlli: da Indymedia alla Cina

Data di trasmissione
Durata 1h 20m 35s
Durata 36m
Durata 21m 29s
Durata 18m 33s

Risveglio muscolare post-vacanza!

Parliamo della censura di Indymedia Linksunten: cos'è successo, le ragioni politiche e i pretesti legali della messa al bando del sito di informazione dal basso. Per gli approfondimenti rimandiamo ad una prossima puntata.

La Cina contro l'anonimato: quali strumenti permettono ancora una navigazione sicura in scenari così repressivi? Usate il TorBrowser! A proposito, Tor è usato moltissimo, ma il darkweb e il traffico di organi non c'entrano niente: la quasi totalità degli utenti Tor lo fa solo per visitare siti senza essere sorvegliati.

Le nostre multinazionali preferite fanno ancora parlare di sé: Google stringe il controllo su uno dei think tank che finanzia; Facebook annuncia che vuole tracciare tutta l'umanità con precisione di 5metri.

DRM Notice: questo articolo scadrà tra un'ora

Data di trasmissione

Notiziola: l'FBI preferisce tenersi i suoi malware che far avanzare i procedimenti giudiziari contro dei sospettati di pedofilia.

Per il grosso della puntata parliamo dei DRM (Gestione dei Diritti Digitali) via web, con la possibilità per le aziende che distribuiscono contenuti di imporre determinati metodi di fruizione: parliamo quindi del cambio di approccio a copyright e profitti sui contenuti. Segnaliamo anche un parallelo con quanto avviene nel campo TV e radio, con il passaggio della titolarità delle frequenze agli operatori di rete. A riguardo segnaliamo anche una puntata di 2 mesi fa  sulle nuove tecnologie di trasmissione radio (DAB) comparate con le attuali (FM e anche AM).

Infine, Wikileaks ci rivela alcune cose sulla CIA, ma non troppo interessanti. L'importante è che spegniate la vostra smart tv.

 

Il primo audio è la tramissione integrale; il secondo è l'approfondimento sul DRM.