Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Manda i tuoi materiali per la prossima scarceranda

Brasile epidemia fuori controllo, repressione e movimenti sociali

Data di trasmissione

Il focus della pandemia di coronavirus si confermano le Americhe. Il Brasile in particolare supera le 80mila vittime per Covid, portandosi al secondo posto tra i paesi più colpiti dopo gli Usa, con oltre 2 milioni di contagi.
Diverse fonti locali avvertono però che il numero di test effettuati è ancora gravemente insufficiente, quindi i numeri reali potrebbero essere molto più elevati e tra le situazioni che destano più preoccupazione c’è quella di persone che vivono soprattutto nelle aree più remote della foresta amazzonica.

Brasile: la pandemia non si ferma, proteste contro Bolsonaro in tutto il Paese

Il Ministero della Salute del Brasile ha riferito di 1.280 decessi in più rispetto a ieri nel paese, per un totale di 59.594 decessi da Covid-19. Lo stato di San Paolo ha fatto registrare una cifra record di morti, con 365 nelle ultime 24 ore e 6.235 nuovi positivi.

Il covid 19 in Brasile

Il Covid 19 lo sappiamo non sta colpendo tutti/e nello stesso modo, non ha avuto gli stessi effetti su tutti i corpi, perché salute e malattia sono “fatti sociali” e si inseriscono all’interno di pre-esistenti cornici economiche, politiche e sociali che determinano specifiche disuguaglianze lungo gli assi della classe, del genere, della razza.

La pandemia vista dal Brasile presenta punti comuni con quello che è avvenuto in altri paesi e in Italia ma ci sono spunti di riflessioni che invece sono specifici del locale contesto politico e sociale.

Durata 34m 59s

Audio e comunicati da Brasile e Wallmapu

Data di trasmissione
3 mesi 3 settimane ago

lettura comunicati da PuelMapu, Lof Winkul Mapu e da Gulumapu. Audio da un compagno in Brasile sulla condizione delle popolazioni indigene dell'Amazzonia brasiliana rispetto all'attuale emergenza sanitaria. Audio in spagnolo di auguri alla Radio per il 43esimo anniversario.

Brasile: picco di pandemia da Covid-19 e le politiche folli di Bolsonaro

Data di trasmissione

Monta in Brasile la protesta contro il presidente Jair Bolsonaro per la gestione del coronavirus. Il Paese è il secondo più colpito dopo gli Stati Uniti con oltre 35omila contagi e quasi 23mila morti, mentre il presidente continua a negare la pandemia e a farsi ritrarre mentre viola le norme anti-contagio. Drammatica la situazione degli indigeni dell'Amazzonia, con la città di Manhaus sopraffatta dall'emergenza sanitaria.

Brasile: aggiornamenti su Bolsonaro, contagi e proteste nel Paese

In Brasile sono 189 i morti in 24 ore: il totale dei deceduti è arrivato a 5.205. I contagi confermati sono 68mila di cui 4.400  nelle ultime 24 ore.

L’incremento quotidiano è stato del 5,8%, mentre nello stato di Amazonas si scavano fosse comuni, con i numeri ufficiali ampiamente sottostimati, anche per questioni di carattere politico.

Intanto Bolsonaro continua a negare la pandemia, mentre il suo governo perde pezzi importanti .

Ne parliamo con Livio, nostro corrispondente da Rio de Janeiro.

Brasile: Bolsonaro ai tempi del Coronavirus

Data di trasmissione

Il Presidente del Brasile, Bolsonaro, è finito nella bufera per alcune dichiarazioni pubbliche che incitano la popolazione a violare le norme di isolamento per il coronavirus. La situazione in Brasile si annuncia esplosiva, con un Governo che antepone le necessità economiche alla salute collettiva e un contesto socio-sanitario già deficitario in partenza. Sullo sfondo, lo scontro in politica interna e il ruolo di Bolsonaro sullo scacchiere internazionale.

Ne parliamo con Livio, compagno che vive a Rio de Janeiro.