Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Stop Air France KLM anche a Prato

Data di trasmissione

La campagna contro Air France-KLM continua e si allarga: prossima tappa, la Toscana. Il collettivo Antispecisti Pratesi infatti ha deciso di promuovere un presidio contro la compagnia aerea, uno degli ultimi grandi vettori internazionali rimasti sul mercato disposti a trasportare animali destinati ai laboratori di vivisezione. Con un attivista del gruppo abbiamo parlato della campagna, dei suoi obiettivi, del perché è importante concentrarsi contro un 'intermediario' e non solo contro i laboratori e gli allevamenti (le compagnie aeree svolgono un ruolo logistico indispensabile per l'industria della sperimentazione animale). E abbiamo anche parlato del loro gruppo e delle loro attività sul territorio.

Liberazione a Viso Aperto

Data di trasmissione

Abbiamo dedicato gran parte della puntata ai fatti di Milano: l’occupazione del Dipartimento di Farmacologia da parte di cinque attivisti e la conseguente liberazione di centinaia di animali (conigli e roditori). Abbiamo parlato con due attivisti: uno degli occupanti e uno di coloro che sono rimasti fuori, a presidiare il Dipartimento. Un’azione del genere oltre ad aver salvato centinaia di vite dimostra che non esiste una gabbia che non può essere aperta, basta trovare la chiave giusta.

In chiusura di trasmissione abbiamo poi fatto un report sul bracconaggio all’isola del Giglio: un redattore di Radiopossum, in compagnia di un’altra persona, si è recato sull’isola a rimuovere le trappole per conigli selvatici.

SCALETTA

- le interviste sui fatti di Milano. Chi era dentro lo stabulario, chi era fuori a supportare l’occupazione. L’occupazione è terminata, centinaia di animali sono stati salvati e altre centinaia usciranno da quel laboratorio nei prossimi giorni, ma ora è il momento della solidarietà nei confronti degli attivisti in vista dell’ondata repressiva che si abbatterà su di loro

- antibracconaggio all’isola del Giglio: una notte a rimuovere le trappole dei bracconieri, resoconto e impressioni

- appuntamenti:

- 25 aprile, Torre Pellice (TO): liberazioni tra passato, presente e futuro–> http://www.informa-azione.info/torre_pellice_to_25_aprile_liberazioni_percorsi_di_lotta_tra_passato_presente_e_futuro

- 28 aprile, Roma: Animal Liberation Day

Liberazione Animale Genova e la lotta contro Glaxo

Data di trasmissione
Durata 51m 13s

Questa settimana abbiamo intervistato un Attivista del gruppo Liberazione Animale Genova ( http://liberazioneanimalegenova.noblogs.org/ ) peculiarità del gruppo sono:
la partecipazione a campagne di pressione come quella contro Air France-KLM  , la partecipazione a di campagne a sostegno del veganesimo, del supporto ai/alle prigionier* nella difesa dell’azione diretta come pratica di lotta nonché la traduzione di contributi di gruppi internazionali volti ad arricchire la discussione e il dibattito intorno alla lotta antispecista e di liberazione animale. Nell’intervista abbiamo anche ragionato insieme sul qualunquismo dilagante e sulle infiltrazioni di destra all’interno del movimento antispecista e di liberazione animale in Italia.

Successivamente abbiamo parlato con un attivista della campagna contro Glaxo e del presidio svoltosi nel pomeriggio davanti al ministero della sanità.
Infine abbiamo riportato la notizia di una liberazione http://directaction.info/news_mar19_13.htm di polli e conigli.

Antivivisezione a Bioviolenza

Data di trasmissione
Durata 1h 0m 38s

visita il blog Radiopossum.noblogs.org e scrivici a Lagazzaladra [ A T ] inventati [ D o T ] org

 

In questa puntata abbiamo affrontato alcuni temi caldi del momento come la vivisezione analizzando l'intervista a un ex-lavoratore dell'istituto zooprofilattico e smascherando la spaventosa campagna mediatica che viene perpetrata a favore della vivisezione e degli interessi delle grandi industrie farmaceutiche. Successivamente abbiamo analizzato un articolo comparso sul blog Bioviolenza in cui si parla di violenza bio o violenza buona analizzando in maniera critica anche il falso mito del contadino-allevatore buono e non civilizzato e la presunta tradizione culinaria italiana fondata sul tradizionale gesto della morte consensiente dell'animale non umano per l'uomo.

giu le mani dalla ZAD

Data di trasmissione
Durata 47m 34s

http://radiopossum.noblogs.org

 

Stasera abbiamo parlato della situazione in Francia, dove va avanti un’occupazione di case e terreni (Zad, Zone A Defendre) per evitare la costruzione di una struttura aeroportuale a Notre-Dame-des-Landes, nei pressi di Nantes. Un’attivista italiana che in Francia partecipa alla lotta in difesa del territorio ci ha raccontato la situazione: l’occupazione è sotto sgombero, le autorità, le forze dell’ordine e il governo socialista di Hollande – grande sponsor della costruzione dell’aeroporto (l’attuale primo ministro Jean-Marc Ayrault è stato per anni sindaco di Nantes) – procedono nella loro opera di criminalizzazione della lotta. E’ significativo osservare che molte delle imprese legate al progetto dell’aeroporto sono a loro volta coinvolte in altre opere di distruzione della Terra e degli habitat degli animali che la popolano: è il caso per esempio della francese Vinci, che concorre alla devastazione della foresta russa di Khimki.

_______________________________________________________________________________
SCALETTA:

- intervista telefonica con l’attivista italiana di Zad contro il progetto dell’aeroporto di Nantes

- manifestazione del 20 ottobre contro Harlan e la vivisezione: resoconto e nostre impressioni di ritorno dal corteo

- notizie dal mondo e appuntamenti:

- Torino, sabotaggio contro cinque McDonald’s. Per info qui-> http://www.informa-azione.info/torino_attaccati_cinque_mcdonalds

- Genova 27 ottobre, corteo contro la gentrificazione. Appuntamenti e altro. Per info qui-> http://www.informa-azione.info/ge_gentrification_verso_il_corteo_di_sab…

- Milano 29 ottobre, serata in favore delle lotte indigene. Per info qui-> http://www.informa-azione.info/mi_serata_in_solidariet%C3%A0_alle_lotte…

- provincia di Mantova 3 novembre, fermiamo la costruzione del più grande allevamento di visoni. Per info qui-> http://www.nemesianimale.net/mobilitazione-visoni/

dopo Green Hill tocca ad Harlan

Data di trasmissione
Durata 44m 35s

 

 

http://radiopossum.noblogs.org

 

Dopo Green Hill, ora tocca ad Harlan. In previsione del corteo di sabato 20 contro Harlan, allevamento che fornisce animali (soprattutto roditori) ai laboratori di vivisezione, a Lesmo (MB) abbiamo intervistato in radio un attivista del Coordinamento Fermare Green Hill. Ci ha spiegato la realtà di Harlan, allevamento 'industriale' al pari di Green Hill, e con lui parlato di lotta alla vivisezione dopo i tre anni circa di campagna contro l'allevamento di Montichiari: i tanti successi, le cose da migliorare, le prospettive e soprattutto la necessità di un antivivisezionismo che sia non solo protezionismo di alcuni animali (i cani di Green Hill, ad esempio) ma sia antispecismo a tutto tondo. Ha fatto anche il punto sulla situazione Green Hill. I cani, più di 2500 vite salvate, sono tutti liberi e affidati ma la struttura è ancora aperta, benché vuota per ora, e non bisogna abbassare la guardia.
Immagine rimossa.
SCALETTA:

- intervista con l'attivista del Coordinamento Germare Green Hill

- appuntamenti e notizie dal mondo:

- notizie di liberazione animale e della Terra in Italia, Europa e Sudamerica. Tratte dal sito http://www.informa-azione.info/liberazione_animale_e_della_terra_recenti_azioni_in_italia_svezia_canada_regno_unito_ucraina_e_cile

- il mattatoio di Barcon non si farà! Per approfondimenti leggi qui -> http://noalmacellodibarcon.blogspot.it/

- appuntamenti:

- 20 ottobre, corteo contro Harlan a Lesmo (MB) e a seguire assemblea pubblica sulla vivisezione. Per info leggi qui -> http://www.fermaregreenhill.net/wp/corteo-contro-harlan-e-la-vivisezione

- 3 novembre, protesta contro il comune di Rivarolo del Re (CR) che deve decidere se rilasciare o no l'autorizzazione per la costruzione di un nuovo allevamento di visoni. Per info leggi qui -> http://www.nemesianimale.net/2012/10/fermiamo-la-costruzione-di-un-allevamento-di-visoni-a-rivarolo-del-re/

vivisezione un problema politico

Data di trasmissione
Durata 1h 7m 41s

Lunedì sera abbiamo nuovamente parlato di vivisezione chiudendo così il ciclo di tre puntate. Dopo i fatti di cronaca di Green Hill (prima puntata) e una critica alla vivisezione dal punto di vista scientifico (seconda), abbiamo affrontato la sperimentazione animale dal punto di vista più importante: l'antivivisezionismo come forma di antispecismo, ovvero dando una dimensione politica. Alla base dell'ideologia della vivisezione vi è una visione meccanicistica e riduzionistica che guarda alla vita come una semplice materia da smembrare, manipolare, mortificare. Dalle stanze degli orrori dei laboratori alla vita sociale, la sperimentazione animale è paradigma dello sfruttamento non solo animale, ma anche umano.
I misfatti delle multinazionali del farmaco, il dogmatismo della scienza, la creazione di una casta di medici e di burocrati della salute, la perdita delle forme tradizionali di automedicazione che erano al tempo stesso patrimonio sociale aperto a tutti, il businness della paura e della medicina che ha creato una società di inetti, di individui manipolati e manipolabili, sempre e comunque eterodiretti: la vivisezione diventa specchio di una società che riproduce sugli umani in maniera differita e indiretta le forme di dominio e sfruttamento che impone in modo diretto e immediato agli animali. Come dice Max Horkheimer, "la struttura sociale esistente è un grattacielo la cui cantina è un mattatoio e il cui soffitto una cattedrale".

SCALETTA
- informazioni sull'arresto in Germania di Paul Watson, capitano e fondatore di Sea Shepherd, per essersi opposto alla pratica dello shark finning. Qui gli aggiornamenti http://www.seashepherd.it/
- antivivisezionismo politico. Come e perché la sperimentazione animale è paradigma dello sfruttamento umano dal punto di vista politico, economico, culturale
- misfatti della vivisezione e delle case farmaceutiche. Gli esperimenti più crudeli e inutili sugli animali tratti da Imperatrice Nuda di Hans Ruesch; l'altra faccia della sperimentazione, quella sulle cavie umane
- solidarietà ai prigionieri ecoanimalisti, notizie dagli Stati Uniti. Scarcercato il prigioniero animalista Victor VanOrden. Lettera della prigioniera Elf Marie Mason
- l'azione diretta in Italia: Anonymus colpisce ancora; liberati tre cani da caccia in Emilia Romagna
- consigli per la lettura: Imperatrice Nuda di Hans Ruesch
- appuntamenti antispecisti: 16 maggio, di nuovo tutti in piazza contro Green Hill e la vivisezione. Aggiornamenti e notizie su http://www.occupygreenhill.it/
_______________________________________________
visita il blog http://radiopossum.noblogs.org
per partecipare scrivi a Lagazzaladra@inventati.org

Vivisezione: un punto di vista scientifico

Data di trasmissione
Durata 1h 11m 55s

Il nocciolo della puntata di lunedì è stata l'analisi della vivisezione dal punto di vista della sua inutilità scientifica. Nell'introduzione siamo tornati sulla liberazione di cani da Green Hill del 28 aprile: abbiamo ricordato l'importanza dell'osservare norme di sicurezza e abbiamo sentito al telefono un attivista fermato a Montichiari, che ci ha raccontato la sua esperienza in carcere e ha ricordato i prossimi appuntamenti contro Green Hill.

Abbiamo poi intervistato il professor Gianni Tamino, docente di Biologia all'Università di Padova e presidente del comicato scientifico di Equivita. Tamino ha spiegato e documentato come la sperimentazione animale sia perfettamente inutile per i progressi della scienza e della medicina, un'inutile crudeltà che viene perpetrata solo per gli interessi dei grandi gruppi industriali, a danno degli animali e degli umani stessi.

Nel finale di puntata abbiamo ricordato alcuni appuntamenti antispecisiti, abbiamo consigliato alcuni libri inerenti e abbiamo letto un comunicato di solidarietà ad alcuni ragazzi aggrediti dai circensi del Circo delle Stelle durante un presidio di protesta ad Abano Terme (BS).

 

SCALETTA

- aggiornamento sui fatti di Green Hill. Esortazione a tutti alla tutela della propria sicurezza e a evitare il protagonismo sui media e sui social network. Liberare animali è importantissimo, ma lo è altrettanto garantire la sicurezza degli animali stessi, di chi li ha liberati e/o di chi li ospita

- lettura di un comunicato sulla questione di Nemesi Animale ( <a href="http://www.nemesianimale.net/2012/05/2288/"> http://www.nemesianimale.net/2012/05/2288</a&gt; ) che condividiamo pienamente

- intervista telefonica ad un attivista arrestato sabato 28 aprile

- intervista telefonica al professor Gianni Tamino (docente di Biologia dell'Università di Padova), che ha spiegato la totale assenza di fondamento scientifico della sperimentazione animale, e come essa sia del tutto inutile a garantire la sicurezza e la difesa della salute delle persone

- appuntamenti animalisti: 8 maggio, giornata mondiale contro Green Hill e la vivisezione, appuntamenti in varie città d'Italia e del mondo; 11 maggio, presidio contro l'azienda farmaceutica Menarini a Pomezia (Roma) dalle ore 11. Menarini acquista i cani beagle di Green Hill. Contatto: attivistiperidirittianimali@gmail.com ; 12 maggio, Corteo antispecista contro le vittime dell'industria alimentare da parte del Coordinamento contro il Mega Macello di Manerbio ( <a href="http://www.controilmegamacello.blogspot.it/">http://www.controilmegamacello.blogspot.it/</a&gt; ) dalle ore 15. Il Coordinamento ha diffuso anche le immagini di un'investigazione negli allevamenti della Bassa Bresciana realizzata nei primi mesi del 2012 <a href="http://www.controilmegamacello.blogspot.it/2012/05/investigazione-allin…">investigazione</a>

- consigli per la lettura

- lettura del comunicato di solidarietà agli attivisti aggrediti dai circensi del Circo delle Stelle il 1 maggio ad Abano Terme (BS)

_______________________________________________

visita il blog http://radiopossum.noblogs.org