Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

12 giugno: Beni comuni, acqua e nucleare: indietro non si torna!

Data di trasmissione

A dieci anni dai referendum che con 27 milioni di Sì ai referendum su acqua, servizi pubblici e nucleare costrinsero ad un passo indietro chi per decenni ha imposto privatizzazioni e estrattivismo, sabato 12 giugno si torna in piazza con una manifestazione nazionale a Roma, ore 15.30 piazza dell'Esquilino.

Con un compagno del Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua riattraversiamo questi dieci anni e approfondiamo le motivazioni per cui è oggi più di ieri è importante riaffermare il valore universale dell'acqua come bene comune e la necessità di una sua gestione pubblica e partecipativa come argine alla messa sul mercato dei nostri territori e delle nostre vite, contrastare il rilancio dei processi di privatizzazione attuato mediante il PNRR e le riforme che lo accompagneranno.

La mobilitazione chiede inoltre di completare con il “deposito nazionale” il recesso da ciclo nucleare risolvendo in modo razionale e partecipato con le comunità locali l'eredità radioattiva di una stagione infausta e denuncia l'ipotesi di rilancio del nucleare sotto ogni forma sia per la produzione di energia elettrica che della filiera dell’ idrogeno.

Al termine della corrispondenza l'intervento di un'ascoltatrice
 

Recovery Planet per le strade di Roma e di altre città

Data di trasmissione
Durata 5m 7s

Corrispondenza da Rialto Santo Ambrogio dove si svolge la seconda tappa della mobilitazione organizzata dalla Società della Cura e altri soggetti. In particolare in questa seconda tappa si parla di acqua pubblica.

Si parte dal presupposto che non ci serve un Recovery plan centrato sui profitti dei soliti noti. Per questo la Società della Cura, convergenza cui aderiscono - ad oggi – oltre 1800 aderenti collettivi e individuali in tutta Italia*, presenta il suo “Recovery PlanET”**: il piano per una ripresa centrata sull’uguaglianza di genere, i diritti delle persone e dell’ambiente in oltre 20 piazze di tutta Italia.

Si scende in piazza a Ancona, Aosta, Asti, Campobasso, Fermo, Firenze, Genova, Grosseto, Imperia, La Spezia, Legnano, Lucca, Milano, Napoli, Padova, Pesaro, Pietra Ligure, Pisa, Prato, Saronno, Sarzana, Torino, Venezia; a Roma dalle 9,30 fino alle 18.30 si terrà un Recovery PlanET Tour che farà le seguenti tappe: Ospedale Forlanini, Rialto-Sant’Ambrogio, Teatro Valle, p.za Montecitorio, Villa Fiorelli, P.za Vittorio, ex S. Maria della Pietà con presidi, azioni dirette e performance promosse da associazioni e movimenti. Ieril 9 aprile davanti a via Petroselli 12 con i movimenti di lotta per la casa per l’abolizione dell’articolo 5 della legge Lupi che nega l’iscrizione anagrafica a chi vive in uno stabile occupato.

 

L'acqua diventa "future" e verrà quotata in borsa

Data di trasmissione

E’ notizia di pochi giorni fa che entro quest'anno l'acqua diventerà un contratto future, simile a quelli che esistono per altre commodity come l’oro o il petrolio e sarà influenzata dalla speculazione finanziaria, che potrà quindi speculare sulla siccità e sulle crisi idriche. Il Cme Group, la più grande piazza finanziaria dei contratti a termine del mondo, in collaborazione con il Nasdaq, ha annunciato la creazione del primo future al mondo sull’acqua. Secondo le Nazioni Unite, entro il 2050 circa 5 miliardi di persone al mondo potrebbero sperimentare le carenze idriche. Non solo: già oggi ci sono centinaia di conflitti nel mondo per l’acqua. Nei prossimi anni potrebbero aumentare ancora, anche per effetto dei cambiamenti climatici. Ne parliamo con Marco Bersani di Attac Italia e del Forum italiano dei movimenti per l'acqua.

Ricorso contro sfruttamento sorgenti Peschiera e Le Capore: sit-in a Roma

Data di trasmissione

Questa mattina al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche di Roma è in programma la terza udienza relativa ai ricorsi presentati dall’associazione PosTribù e dal Comune di Casaprota contro la “Concessione di derivazione dalle sorgenti del Peschiera e Le Capore” concessa dalla Regione a favore di Roma e Acea Ato 2; concessione di cui si chiede l'annullamento. L’Ass. Postribù ha promosso un sit-in dalle ore 9,00 in piazza Cavour a Roma al fine di continuare ad accendere i riflettori sul disastro ambientale e sanitario in atto. Ne parliamo in diretta con una compagna lì presente.

A Roma in piazza per l'acqua pubblica.

Data di trasmissione

A sei anni dal vittorioso ed inapplicato referendum sull'acqua pubblica, in piazza i comitati che si battono contro la privatizzazione dei beni comuni.

Appuntamento alle ore 18.00 sotto la sede del Rialto occupato, l'immobile sgomberato dal comune di Roma dove aveva sede, tra l'altro, il comitato romano per l'acqua pubblica, per andare tutte e tutti insieme a campo de' fiori, per una manifestazione-kermesse che andrà avanti per tutta la sera.

Sabato 8 Aprile Consiglio popolare dell'acqua

Data di trasmissione

Sabato 8 Aprile si terrà dalle ore 10 e 30 di mattina presso la Protomoteca al Campidoglio un'assemblea pubblica indetta dal Comitato romano Acqua Pubblica dal titolo "Consiglio popolare dell'acqua e della democrazia". Un momento per rimettere al centro della discussione la gestione di Acea e l'assenza di discontinuità sul tema da parte della giunta pentastellata. Abbiamo contattato un promotore per lanciare il dibattito.