Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Una carovana per la vita: presentazione LaPaz, in attesa dei/delle zapatiste

Data di trasmissione
Durata 1h 23m 39s

Nella trasmissione si presenta il percorso di LaPAZ Roma, parte di una rete di realtà collettive e singole/i che stanno organizzando per accogliere l'arrivo in Italia della carovana zapatista Gira Por la Vida, la cui prima delegazione è in viaggio in barca a vela verso l'Europa.

L'occasione per riprednere, insieme a una compagna del Nodo Solidale e una compagna del nodo romano di LaPaz, alcuni elementi della pratica zapatista e il significato di questo importante evento.

 

Maggiori informazioni anche su enlacezapatista.

 

 

Messico: repressione e nuovo corpo di polizia voluto da Obrador

Data di trasmissione
Durata 19m 39s

Un compagno del collettivo Nodo Solidale aggiorna sulla attuale situazione in Messico, con un'attenzione alla militarizzazione e alla repressione in atto e alla costituzione di un nuovo corpo di polizia affidato all'esercito istituito da Andrés Manuel López Obrador. Per fare questo Amlo, cioè per affidare la sicurezza a un apparato militare, ha dovuto fare una improbabile modifica alla costituzione. La Guardia Nacional invece che essere utilizzata per la battaglia contro i narcos, viene messa in campo contro la micro-criminalità.

In realtà la Guardia Nacional è stata dispiegata nella frontiera sud per limitare i flussi migratori dal Guatemala, creando un muro come dagli accordi con Trump per fare in modo di non aumentare i dazi doganali. Tutte le carovane sono state bloccate e le persone arrestate al confine sud messicano.

Dall'Honduras agli USA la marcia arriva in Messico

Data di trasmissione

Ha oltrepassato il Chiapas la marcia dei migranti partita con poche centinaia di persone e ora arrivata a più di 7000. Al confine con il Guatemala ci sono stati scontri, un migrante è stato ucciso. E già si parla di probabili accordi che ilo nuovo Presidente Messicano dovrebbe prendere con la marcia per spingerli a non andare oltre Città del Messico.

Ne parliamo con una compagna che si trova propri all'interno della marcia 

L'incontro internazionale delle donne zapatiste

Data di trasmissione

"Abbiamo deciso di vivere, e visto che per noi vivere significa lottare, abbiamo deciso di lottare". Con una compagna appena tornata dal Messico raccontiamo il primo Encuentro internacional politico, artistico, deportivo y cultural de mujeres que luchan che si è tenuto in Chiapas dal 7 all'11 marzo 2018.

Domenica 20 maggio dalle 17 se ne parlerà 


Con la musica di She Bop e la sua cumbia
Comida vegana messicana
Vi aspettiamo!
Luna e le Altre, spazio occupato di femministe e lesbiche, 
largo Nicolò Cannella 17, Spinaceto, Roma

San Cristobal: ancora in lotta gli/le insegnanti indigen*

Data di trasmissione

Con due compagni del Nodo Solidale parliamo delle ultime proteste delle maestre e maestri a San Cristobal De Las Casas, che giovedi 19 aprile hanno bloccato la statale contro la riforma dell'educazione. Analizziamo il contesto di lotta indigeno rispetto all'educazione autonoma e alle rivendicazioni sulla formazione.

nell' audio da Radio Zapatista la testimonianza di una maestra che racconta la repressione di giovedi: https://radiozapatista.org/?p=26642

per aggiornamenti dal Messico e dal Chiapas: www.regeneracionradio.org e http://www.somoselmedio.org/

Nodo Solidale: https://it-it.facebook.com/nudosolidario/

il progetto Resistenzia Global Autonoma https://resistenciaglobalautonoma.wordpress.com/

Messico, EZLN: bilanci e prospettive

Data di trasmissione

Con Fabrizio Lorusso, giornalista freelance e docente in Messico (qui il suo blog), parliamo di Messico e di Chiapas.

Ricordiamo che tutto iniziò il primo gennaio 1994, quando l'Ezln - l'esercito zapatista di liberazione nazionale - occupò cinque municipi del Chiapas, portando le richieste di indigeni, contadini e contadine che protestavano e lottavano per ottenere la riforma agraria.

Chiapas, maestri, sgombero e rioccupazione del blocco a San Cristòbal

Data di trasmissione

In poche ore ieri a San Cristobal  in Chiapas si è passati dalla calma apparente allo sgombero da parte di paramilitari del  blocco della strada federale di San Cristobal. Solo poche ore dopo i maestri e la società civile in loro appoggio si sono riuniti per occupare di novo e creare una assemblea permanente ancora in corso in cui si deciderà il da farsi in queste prossime ore che saranno decisive nello scontro tra forze federali e resisitenti.