Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Cariche e fermi contro i No Tap

Data di trasmissione
Durata 6m 42s

Cariche e fermi questa notte a San Foca di Melendugno, in Salento, dove i/le No Tap stavano bloccando la strada provinciale che collega il capoluogo di provincia Lecce a Melendugno, la via che i mezzi di Tap – la multinazionale che vuole costruire il gasdotto.

Sono in tutto quattro i compagni che sono stati portati in Questura, di cui tre già liberati. Per pretendere la liberazione del quarto attivista No Tap i diversi comitati sono stati in presidio sotto la Questura di Lecce.

Il racconto di un compagno che denuncia la brutalità della polizia e del suo Questore.

NO TAP: corteo sfila per le vie di Melendugno

Data di trasmissione
Durata 7m 47s

In un Salento militarizzato, è ancora forte e decisa l'opposizione alla TAP. Un compagno ci racconta il partecipato corteo di oggi che ha sfilato per le strade di Melendugno, promosso dal Movimento NO TAP. La città di Melendugno ha risposto anche chiudendo i negozi ed esponendo i cartelli “chiudo per dignità”.

Il prossimo appuntamento è per venerdì 8 dicembre a Lecce.

No-TAP, aggiornamenti dal Salento

Data di trasmissione

Aggiornamento sulle mobilitazioni No-TAP in Salento, continuano i lavori preliminari da parte delle ditte incaricate di costruire il gasdotto nella speranza che vengano sbloccati i fondi europei per la costruzione dello stesso.

Parallelamente, proseguono mobilitazioni ed iniziative da parte di attivisti ed attiviste No-TAP.

No Tap: la Corte Costituzionale respinge il ricorso sul conflitto Stato-Regione

Data di trasmissione

Corrispondenza con un compagno del movimento No Tap per parlare della sentenza della Corte Costituzionale del'11 ottobre che dà ragione al governo sul contestato gasdotto Tap in Salento. I giudici della Consulta hanno ritenuto inammissibile il conflitto sollevato contro lo Stato dalla Regione Puglia, che riteneva lese le proprie prerogative nel procedimento di autorizzazione. La decisione conferma dunque la validità del provvedimento che ha dato l’ok alla costruzione dell’opera. Le motivazioni si conosceranno nelle prossime settimane. La messa in opera del Tap, nel frattempo, è ancora bloccata all'espianto degli ulivi di Aprile.