Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Aggiornamenti vari sui nuovi (e vecchi) progetti di discariche nel Lazio

Data di trasmissione
Durata 1h 3m

Trasmissione molto fitta di aggiornamenti su Ecosicura, Kyklos di Aprilia, riapertura della discarica di Roncigliano, rifiuti tossici di Sigonella e multe europe all'Italia.

NO TAP 24.09.17

Data di trasmissione

Aspettando Tarantula Rubra continua intervistando Gianluca Maggiore del Movimento NO TAP NE' QUI NE' ALTROVE il quale ci aggiorna in merito alla tre giorni tenutasi in Salento sul problema della Tap, un incontro che ha visto esperti provenienti da tutta Italia. 5 tavoli di lavoro hanno prodotto 5 documenti dai quali scaturirà un unico documento circa programmazioni e proposte in merito alla grande quanto inutile opera. Grandi assenti dalla tre giorni, l'Università del Salento. Si parla ancora di corruzione e silenzi delle grandi testate giornalistiche.

Monnezza - TAP- monnezza (volendo è anche un messaggio subliminale)

Data di trasmissione
Durata 1h 23m

Immagine rimossa.Apriamo la trasmissione con una corrispondenza da Albano, con un compagno che ci racconta degli sversamenti di percolato dalla discarica di Roncigliano e dei nuovi rilievi dell'Arpa, legati, peraltro alla formazione di due mini-laghetti all'interno del VII invaso della discarica.

Ci spostiamo poi in Puglia per affrontare il tema del Trans Adriatic Pipeline (o TAP), gasdotto che dovrebbe nei piani di Renzi & friends connettere lItalia all'Arzeibajan, passando per la Turchia. Ci facciamo raccontare cosa succeda da quelle parti da un compagno in corrispondenza da Lecce.

Chiudiamo la trasmissione con un aggiornamento sulle mobilitazioni contro il megaprogetto di ecodistretto (TMB, biogas, discarica) a Velletri, con un'ultima corrispondenza telefonica.

Gasdotto in Salento: cresce il dibattito e la controinformazione

Data di trasmissione
Durata 25m 18s

Il progetto di gasdotto della Tap in Salento è diventato uno dei punti su cui più insisterà l'azione del governo. Cresce l'ostilità delle comunità locali nei confronti dell'opera, soprattutto per l'impatto che provocherebbe sull'ambiente. Nel frattempo diversi comitati di attivisti cercano di organizzare il dissenso e di informare la gente.