Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

La scuola stanca

Data di trasmissione
Durata 1h 7m 37s

Si tenta un bilancio su un anno difficile, con la preoccupazione per un anno che verrà per il quale non è stato previsto nulla. Il risparmio infatti ha guidato e guiderà la mano del governo, dei governi. Con l'alibi della pandemia sono stati sperimentati precariato, flessibilità, scuola on demand...

Si conclude parlando della scuola nel carcere di Rebibbia, di cui si continuerà a discutere prossimamente.

Per chi suona la campanella? Assemblea sulla scuola

Data di trasmissione
Durata 1h 48m 38s

Dopo l'assemblea radiofonica sulla scuola del 19 aprile dedicata alla didattica a distanza, si torna a discutere di scuola a microfoni aperti per affrontare il tema della riapertura, di quando e come sarà possibile tornare a scuola, partendo dalle dichiarazioni governative e dalle anticipazioni sul lavoro della task force. Le premesse da cui parte il confronto sono i tagli che l'istruzione pubblica ha subito dalla legge sulla autonomia a oggi e le trasformazioni che l'hanno impoverita e aziendalizzata, in particolare attraverso le "riforme" Gelmini e Renzi - Giannini (la cosidetta Buona scuola), la necessità di stabilizzare le precarie e i precari e di procedere a una più ampia campagna di assunzioni e lo stato dell'edilizia scolastica assai problematico da molti anni su cui è intervenuto Elio Rosati di Cittadinanzattiva, un'organizzazione che ogni anno pubblica un monitoraggio in merito. Durante la discussione sono stati presentati lettere aperte, documenti e appelli che vogliono contribuire a un dibattito necessario a organizzare una spinta dal basso per rendere la scuola centrale nelle politiche della "ricostruzione": la scuola, prima a chiudere per il covid19, probabilmente ultima a riaprire, rischia di avere da parte del governo solo chiacchiere e e non i fondi necessari a renderla finalmente adeguata, funzionante, inclusiva. Oggi si tratta, così si chiude l'assemblea, di riprendere in modo coordinato tra le varie soggettività coinvolte - studenti, genitori, lavoratrici e lavoratori della scuola - la lotta, per essere protagonisti e non subire politiche dall'alto. 

I documenti nell'ordine in cui sono stati citati:

https://secure.avaaz.org/it/community_petitions/ministra_della_pubblica…

https://ilmanifesto.it/appello-per-la-scuola/

https://gliasinirivista.org/manifesto-per-i-diritti-e-i-desideri-di-bam…

https://www.roars.it/online/per-una-scuola-libera-e-viva-dentro-e-fuori…

Scuola: precarie e precari interdette/i

Data di trasmissione

La trasmissione approfondisce il tema del lavoro precario nella scuola con due corrispondenze (Mario Sanguinetti dei Cobas e un’insegnante del Coordinamento precari Bologna) in cui si analizza l’inadeguatezza dei concorsi appena banditi: l’immissione di 62.000 docenti in tre anni a fronte di 150.000 cattedre vacanti dal 1° settembre prossimo. E tutto senza considerare gli adeguamenti strutturali indispensabili per il rientro nelle scuole. Il mancato rinnovo delle graduatorie per le supplenze, con possibili gravi conseguenze sull’arbitrarietà delle nomine. Ovvero: il merito come propaganda, la precarietà come sistema.
Nella seconda parte presentiamo altri due interventi, il primo sul lavoro del personale Ata, il secondo di Anna Angelucci (Scuola per la Repubblica), sulle allarmanti prospettive della ‘Didattica del Futuro’ paventata da alcuni “esperti”.

Continueremo a raccogliere le esperienze e le riflessioni di insegnanti, genitori e di chiunque abbia a cuore la scuola, potete dire la vostra telefonando allo 06 56566682 e registrando un audio dopo il bip, oppure collegandovi al sito https://messaggeria.degenerazione.xyz/ror, infine scrivendo a oradibuco@ondarossa.info.

Scipero nazionale delle Poste 3 Giugno

Data di trasmissione

In occasione dello sciopero del 3 giugno e con la manifestazione nazionale davanti alla sede di Poste Italiane SpA in Viale Europa 175 a Roma, abbiamo sentito un lavoratore per discutere dei tagli all'occupazione, del precariato dilagante, delle paghe, della progressiva dismissione del servizio iniziata con la privatizzazione. Lo sciopero di oggi è stato convocato dalle sigle sindacali: CUB Poste, COBAS Poste      SICOBAS Poste, SLG-CUB Poste.

Precari Anpal in piazza

Data di trasmissione

Presidio in piazza Montecitorio del Coordinamento nazionale precari di Anpal servizi per chiedere la stabilizzazione, trovare almeno la possibilità di interloquire col governo e con i e le parlamentari nel momento in cui il decreto è in discussione alla Camera.

Fino a oggi da Luigi Di Maio solo silenzio sulla situazione di decennale precarietà delle lavoratrici e dei lavoratori di Anpal, società in house del Mise.

Militarismo a scuola per il 4 novembre/ Maestre e educatrici di Roma Capitale

Data di trasmissione

Nella prima parte della trasmissione, ospite il compagno, antimilitarista, Antonio Mazzeo si parla di come è stato affrontato nella scuola il centesimo anniversario della fine della prima guerra mondiale: grande presenza delle forze armate negli istituti, mistificazione e revisionismo storico.

Nella seconda parte un'educatrice di nido, rsu di Roma Capitale, del Coordinamento contro la precarietà, aggiorna sulla situazione di maestre e educatrici precarie dei nidi e alle scuole dell'infanzia del Comune di Roma dopo l'unificazione delle graduatorie.