Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

87.9FM: 30euro l'anno: lanciamo la campagna di radioabbonamento 30x1000

Aguzzano, continua il percorso del Forum

SABATO 6 APRILE H.15:30 @ Istituto Comprensivo "Giovanni Palombini" - Via Giovanni Palombini 39

‼️ Tavoli tematici del Forum: costruiamo la nostra idea di Parco!

E' possibile iscriversi online ai tavoli a questo link:
https://doodle.com/poll/nunnbhb34bsizkrw

A pochi giorni dai partecipatissimi corteo e festa di primavera, continuiamo il percorso partecipato sul Casale Alba 1, sul Parco di Aguzzano e non solo!

Protesta alla ASL RM2. Occupata la direzione di Via Filippo Meda

Presidio indetto dal Coordinamento cittadino sanità e dai movimenti per il diritto all'abitare per porre fine alle liste di attesa e per l'estensione del servizio sanitario alle persone, soprattutto migranti, che non hanno la residenza

Sciacallaggio contro un'antifascista in quanto docente

Venerdì scorso tra le fermate del corteo antifascista che protestava a Padova contro una manifestazione di Forza Nuova caricato violentemente dalla polizia, una compagna, che lavora a scuola come insegnante.

Su di lei dal giorno dopo lo sciacallaggio mediatico partito da Il mattino di Padova, proseguito su varie testate, che vuole screditare la compagna nel suo ruolo di insegnante.

Grande la solidarietà delle compagne e dei compagni, dei sindacati di base e di Non una di meno verso la compagna.

Ne parliamo con una compagna di RadiAzione di Padova

Spagna, meno un mese alle elezioni

Mancano trenta giorni alle elezioni che, per la quarta volta in tre anni e mezzo, rinnoveranno il Parlamento dello Stato spagnolo. Nel frattempo continua, fra le polemiche, il processo contro dirigenti e militanti catalani accusati di alto tradimento.

Ci fornisce gli aggiornamenti su queste vicende Victor, uno dei nostri corrispondenti da Barcellona.

KURDISTAN – Presidio a Roma – Piazza Montecitorio

UIKI-Onlus, ReteKurdistan.Italia e il Centro Socio Culturale ARARAT organizzano per il giorno 2 Aprile un presidio a Roma, in Piazza Montecitorio, per segnalare la condizione delle Kurde e dei Kurdi che stanno praticando lo sciopero della fame, come protesta per lo stato dei prigionieri politici.