Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Manda i tuoi materiali per la prossima scarceranda

Voci dal popolo NOTAV: verso un'estate di lotta

Due corrispondenze sulla mobilitazione di ieri, Domenica 28 Giugno, dove il movimento NoTav ha indetto una marcia popolare che violando i divieti imposti dalla questura ha tentato di raggiungere e disturbare in diverse forme il cantiere del TAV di Chiomonte.

Presidio a Chiomonte in solidarietà con Graziano, Lucio, Francesco

Stamattina è stata data lettura della sentenza di primo grado nei confronti di Graziano, Lucio e Francesco riguardo i fatti del maggio 2013. I tre compagni lasceranno presto il carcere per passare ai domiciliari. Nel frattempo si è svolto un presidio davanti i cancelli del cantiere di Chiomonte.

Rinaudo e Padalino ci riprovano e il gip si accoda: di nuovo 270 sexies per tre notav

Si aggrava la posizione dei tre compagni arrestati lo scorso luglio con l'accusa di aver preso parte ad un sabotaggio a Chiomonte. La procura di Torino, nonostante il pronunciamento della Cassazione avvenuto mesi fa, formula la tesi della finalità di terrorismo e il Gip la accoglie. Intervento dell'avvocato Eugenio Losco

Durata 11m 36s

Notav: sull'arresto dei tre attivisti avvenuto venerdì scorso

Tre compagni sono stati arrestati venerdì scorso, con le medisime accuse che stanno tenendo in carcere Chiara, Claudio, Mattia e Niccolò, tranne l'imputazione di terrorismo. Ne parliamo con un compagno di Milano.

Notav: ancora manifestazioni per fermare l'arrivo della talpa

Nicoletta dalla Val di Susa ci aggiorna sull'ennesima giornata di lotta contro l'arrivo della talpa che dovrebbe iniziare a scavare. Forte ancora la repressione che ha visto arrestare 3 persone che sono state trasferite al carcere de La Valletta. Intanto continua il campeggio a Chiomonte e un presidio alla rotonda di Chianocco per controllare i camion che arrivano in Valle.

Mobilitazione No Tav - Aggiornamenti da Chiomonte

Un compagno Notav ci racconta a che punto è la mobilitazione in quel di Chiomonte, l'autostrada bloccata per più di un'ora in risposta alla presenza militare volta a bloccare al movimento ogni possibile accesso in Val Clarea è stata appena lasciata.

Nella corrispondenza anche un riepilogo sulla mobilitazione e un commento agli ultimi episodi intimidatori e repressivi nei confronti della lotta notav.

NO TAV, marcia Giaglione-Chiomonte

Ore 18:00. Prosegue la marcia. Altissima la partecipzione, tanto che la testa del corteo sta già scendendo a ritroso verso la partenza a Giaglione.

 Grande la partecipazione anche di manifestanti  da altre regioni d'Italia: la linea  tav è una questione nazionale, non solo perché a decidere sul destino della valle sono il Governo e ifondi della UE, ma perché riguarda il nostro modello di produzione,  i nostri ritmi di vita e di lavoro. Il futuro di molte e molti ancora.

NO TAV, marcia Giaglione-Chiomonte

 

30 luglio 2011

 

dopo 40 giorni di presidio, campeggio e mobilitazione, in Val di Susa una nuova marcia che porta migliaia di persone da Giaglione a Chiomonte, dove si trova la "baita" riconquistata nella manifestazione del 3 luglio scorso.

 

La valle resiste ancora, alla militarizzazione del territorio e ai tentativi di criminalizzazione, operati nel corso della settimana passata attraverso denunce e perquisizioni.