Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Inaugurato il rifugio autogestito ad Oulx

Data di trasmissione

Il 9 dicembre è stato occupata nei paraggi di Oulx una casa cantoniera abbandonata da molti anni per farne un punto sicuro per i migranti in viaggio verso la frontiera francese, dove riposarsi e incontrare solidali.

Dopo una settimana di lavori il rifugio è stato inaugurato ieri e invita tutti a passarli a trovare e ad organizzare raccolte di guanti, stivali, sciarpe e cappelli

Voci dal popolo NOTAV: verso un'estate di lotta

Data di trasmissione

Due corrispondenze sulla mobilitazione di ieri, Domenica 28 Giugno, dove il movimento NoTav ha indetto una marcia popolare che violando i divieti imposti dalla questura ha tentato di raggiungere e disturbare in diverse forme il cantiere del TAV di Chiomonte. Un compagno da Roma ci racconta della partecipazione da questa città e delle impressioni sul corteo, con una compagna di Torino analizziamo il senso di questa giornata di lotta per questa prossima estate NoTav e parliamo dei prossimi appuntamenti di mobilitazione, discussione e convivialità lanciati dal movimento per il prossimo mese.

Trasmissione estiva: campeggi di lotta e notizie marittime

Data di trasmissione

Immagine rimossa.Apriamo la trasmissione con una corrispondenza di un compagno no tav per lanciare il campeggio itinerante in Valsusa che aprirà con tre giorni di iniziative da Venerdì 11 a Domenica 13 e proseguirà la settimana seguente. Sempre l'11-12 e 13 Luglio si terrà, invece, a Roncigliano il quinto campeggio contro discarica e inceneritore. Tra un campeggio e l'altro troviamo anche il tempo di commentare le usuali miserie legate alla monnezza laziale (ecodistretti e polemica Vespa/Marino). Ci spostiamo sulle spiagge approfondendo le problematiche legate alle trivellazioni al largo delle spiagge siciliane e  all'ennesimo decreto/pacco denominato "ambiente protetto" che permette di incrementare gli sversamenti di inquinanti industriali nel mare. Chiudiamo la trasmissione parlando di nucleare galleggiante e di una perdita nella vasca del combustibile esaurito del reattore 5 di Fukushima.

Rifiuti in viaggio nel Lazio ed esempi di fracking in Italia

Data di trasmissione
Durata 53m 42s

La questione rifiuti nel Lazio si fa sempre più contorta: i rifiuti infatti viaggiano da una provincia all'altra senza, apparentemente, seguire alcuna logica di prossimità ed economicità. In realtà lo scorso 4 febbraio la Regione Lazio ha inviato una diffida alle aziende del settore invitandole a collaborare. In pratica la regione ha concordato con le maggiori imprese (capitanate da Cerroni e Colucci) tariffe e modalità di smaltimento e smistamento senza la partecipazione degli altri enti locali. Ne parliamo con l'avvocato del Coordinamento contro l'inceneritore di Albano. Trattiamo poi un argomento che sarà sulla cresta dell'onda nel futuro più prossimo: il fracking ovvero la fratturazione idraulica delle rocce di scisto per l'estrazione di gas e petrolio. Abbiamo degli esempi in Italia ancora poco noti: in particolare Grosseto e il Sulcis.

In conclusione aggiorniamo sui dati delle polveri sottili diffusi dall'azienda LTF, costruttrice del TAV in Val di Susa e sugli ultimi avvenimenti giudiziari che vedono la condanna a due anni e due mesi di Paolo e Forgi, due attivisti Notav. Chiudiamo con una notizia lampo dal Giappone che, in barba alle proteste della scorsa settimana, ha riattivato due reattori bloccati nel 2011.

La procura ci prova, la Valsusa risponde

Data di trasmissione

Le perquisizioni dell'altro giorno rappresentano l'ennesimo tentativo politico orchiestrato dalla Procura di Torino per criminalizzare la lotta NoTav. Stavolta l'hanno sparata grossa: terrorismo ed eversione, reati ravvisabili secondo gli inquirenti nei fatti del 10 luglio, vagliati, verrebbe da dire, con rapidità tipica  delle indagini ben ponderate. La popolazione valsusina, in tutta risposta, ieri sera ha svolto una manifestazione di fronte al Municipio di Bussoleno.