Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

87.9FM: 30euro l'anno: lanciamo la campagna di radioabbonamento 30x1000

Melfi: solidarietà femminista contro i femminicidi

Lo scorso 8 maggio a Melfi è stata uccisa Maryna Novozhylova, 27 anni, con due colpi di pistola sparati da suo marito, guardia giurata di Melfi, che subito dopo si è tolto la vita.
Fin dai primi momenti di Maryna non si è parlato, quasi come se si volesse farla sparire nel silenzio. Per di più Maryna non è di Melfi, non è nemmeno italiana, nessuno ha cercato di difenderla, non ci sarà nemmeno nessun processo.

Toccano una, toccano tutte!

oggi dalle dieci, Piazza Cavour, davanti alla Corte Suprema di Cassazione presidio in solidarietà a Rosa, stuprata con efferata violenza nel 2012, da militari dell'Operazione Strade Sicure vicino a L'Aquila. Il processo all'unico imputato su tre responsabili, Francesco Tuccia, arriva oggi in Cassazione.

1. La corrispondenza con una compagna della redazione intorno alle 10, all'inizio del presidio.

2. La corrispondenza conclusiva della mattinata

Durata 6m 58s
Durata 4m 13s

Maratona 8 Marzo: il contributo di BEFREE sulla vergognosa legge sul femminicidio

Data di trasmissione
5 anni 2 mesi ago

Il decreto legge, approvato nell'agosto del 2013 sul femminicidio, ha suscitato non poche proteste tra le associazioni di donne e i collettivi femministi.

Ne parliamo con le compagne del collettivo BEFREE, una cooperativa che si occupa di donne vittime di violenza e di tratta.

 

Durata audio: 36:25"

 

Per ulteriori info vedi anche : http://www.befreecooperativa.org/wordpress/

Durata 36m 24s

L'Aquila, processo per stupro al militare Tuccia, si attende la sentenza

Presidio davanti al tribunale de L'Aquila, per l'ennesima udienza, probabilmente l'ultima, del processo per lo stupro e le violenze commesse lo scorso anno contro una giovane donna a L'Aquila. Si attende la sentenza.

La corrispondenza con una compagna

Durata 12m 18s

Terza udienza del processo per stupro di L'aquila

E' oggi in svolgimento la terza udienza del processo che vede come imputato Francesco Tuccia, il militare accusato di aver violentato e massacrato una studentessa fuori da una discoteca dell’Aquila e che era presente nel territorio all’interno dell’operazione "strade sicure". Anche oggi un presidio di solidarietà di donne, femministe, lesbiche, compagne da L'Aquila stessa, Roma, Tivoli...

Una corripondenza con una compagna del Centro Antiviolenza de L'Aquila

Durata 9m 51s