non una di meno

Un altro genere di educazione

Data di trasmissione

La prima parte della puntata è dedicata all'assemblea nazionale "Un altro genere di educazione" che si è svolta a Catania il 17 e il 18 febbraio: due corrispondenze con la città siciliana e con Padova.

Proseguiamo con Valentina Millozzi (CESP Bologna) sulle attività di formazione rivolte al personale scolastico in tema di educazione all'affettività.

Concludiamo con un aGgiornamento della lotta contro il dimensionamento scolastico: presidio a Roma il 28 febbraio presso la sede della regione.

7 e 8 Ottobre a Firenze Asssemblea Nazionale di Non Una di Meno

Data di trasmissione
Durata 16m 11s

Sabato 7 e domenica 8 Ottobre a Firenze si svolgerà l’assemblea nazionale di Non Una di Meno, in vista del 25 Novembre, giornata internazionale contro la violenza maschile sulle donne e la violenza di genere.

L’assemblea si svolgerà negli spazi del PalAffari, in Piazza Adua 1

Ne parliamo con una compagna di Non Una di Meno di Firenze.

Fiaccolata a primavalle per il femminicidio di Michelle

Data di trasmissione
Durata 14m 28s

Ieri 3 luglio una fiaccolata indetta dal Liceo Vittorio Gassman , la scuola che frequentava Michelle Causo, ha attraversato il quartiere di Primavalle per ricordare il femminicidio che ha tolto la vita alla ragazza.

Ne parliamo con una compagna del tavolo salute di Non una di meno

8 marzo a Firenze

Data di trasmissione
Durata 5m 59s

Una compagna di Non una di meno Firenze racconta da piazza Santissima Annunziata dove è in atto (ore 16) il concentramento del corteo dell'8 marzo, racconta il corteo studentesco della mattina e le altre iniziative preparatorie del corteo transfemminista del pomeriggio.

Ora e sempre scuola antifascista

Data di trasmissione

Iniziamo la trasmissione con una corrispondenza con un compagno del Collettivo autonomo del Mamiani per raccontare dell'assemblea d'istituto che si è svolta ieri nella scuola di Prati sul 41 bis e in solidarietà con Alfredo Cospito: lo studente riferisce i tanti ostacoli frapposti dalla dirigenza per l'organizzazione dell'iniziativa, gli attacchi politici e mediatici legati alla presenza di una delle legali di Alfredo Cospito e l'ampia partecipazione degli e delle studenti.

Passiamo poi con una compagna di Non una di meno Roma e dei Clap Scuola alle iniziative verso lo sciopero dell'8 marzo che coinvolgono i settori della formazione.

Infine, sentiamo una compagna di Priorità alla scuola di Firenze in vista della manifestazione nazionale antifascista che si svolgerà nel capoluogo toscano sabato 4 marzo a seguito dell'aggressione fascista di alcuni studenti del Liceo Michelangiolo e delle affermazioni del ministro Valditara sulla circolare della preside del Liceo Leonardo Da Vinci di Firenze, Annalisa Savino, che richiamava alla vigilanza antifascista.

Consultori in piazza

Data di trasmissione
Durata 11m 13s
Sabato 28 gennaio il coordinamento dei conslutlori scende in piazza, a Roma e provincia, la chiusura, lo smantellamento dei consultori e il loro trasferimento nelle case di comunità (ex case della salute), sono un attacco diretto alle conquiste e diritti delle donne e delle libere soggettività.
Questi gli appuntamenti:
 
Immagine rimossa. Sabato 28 gennaio dalle ore 10 Consultori in piazza
Immagine rimossa. Via dei Levii 10 ( tuscolana metro A portafurba)
Immagine rimossa. Mercato rionale Giussano/condottieri, Pigneto ( metro C Malatesta)
Immagine rimossa. Mercato di via Orvieto (metro A san Giovanni o Re di Roma)
Immagine rimossa. Giardini Caterina Cicetti Trullo
Immagine rimossa. Castelli Romani ad ALBANO Piazza San Pietro

Passeggiata Avvelenata a Piazza Nuccitelli

Data di trasmissione

Abbiamo parlato al telefono con un* compagnu delle Cagne Sciolte sulla Passeggiata Avvelenata che si svolgerà a Piazza Nuccitelli a partire dalle 20 contro la cultura della violenza maschilista che soffrono donne, lesbiche, froce, persone trans e non binarie.

A continuazione il comunicato delle Cagne Sciolte:

 

PASSEGGIATA AVVELENATA

SCENDI LA RABBIA

Due settimane fa abbiamo attraversato insieme le strade intorno al Parco degli Acquedotti in seguito a un fatto di cronaca, l’ennesimo!!

I giornali titolavano “stupratore seriale”, ma noi sappiamo che ad essere seriale non è lo stupratore, ma lo stupro e la violenza contro donne, lesbiche, froce, persone trans e non binarie. Quello che leggiamo sui giornali è la minima parte di quello che succede ogni giorno nelle strade, nelle case, nelle famiglie, ovunque sia il patriarcato! Siamo furios3 di sentire quotidianamente della violenza agita sui nostri corpi, per questo torniamo in strada e continueremo a farlo.

Vogliamo riprenderci tutt3 insieme le strade di ogni quartiere perché le strade libere le fanno le donne, lesbiche, froce, persone trans e non binarie che le attraversano. Vorremmo che in ogni quartiere ci fossero delle passeggiate arrabbiate!

Intanto, ci vediamo venerdì 8 luglio al Pigneto, appuntamento a Piazza Nuccitelli ore 20.

Roma: sotto il Vittoriano e Montecitorio

Data di trasmissione
Durata 2m 59s

Da stamattina le compagne di Non una di meno Roma nelle strade, prima sotto l'altare della patria poi sotto Montecitorio per opporsi a un governo e un parlamento che finanzia invio di armi in giro per il mondo e in Ucraina in particolare. Oggi pomeriggio il corteo

Aggiornamenti da Montecitorio dove una compagna è stata identificata ed altre identificazioni ci sono state anche a Via Cavour

8marzo: voci dalle piazze

Data di trasmissione

Corrispondenze dalle piazze, cortei della mattina, presidi, azioni:

a Torino presidio alla direzione regionale dell’agenzia delle entrate in sostegno alla lotta delle lavoratrici in sciopero, poi ritrovo davanti al tribunale in solidarietà e supporto ad una sorella, a Ancona presidio in piazza contro la guerra e l'alternanza scuola lavoro che ha ucciso lo studente Giuseppe Lenoci in quel territoio, per il diritto all'borto con la Ru486; a Padova davanti all'ospedale di Piove di Sacco con le lavoratrici delle pulizie in lotta, nel pomeriggio il corteo. All'Aquila centinaia di donne in piazza, a Roma un corteo partecipatissimo contro la guerra patriarcale e le devastazioni del capitale.