Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Roma: sotto il Vittoriano e Montecitorio

Data di trasmissione

Da stamattina le compagne di Non una di meno Roma nelle strade, prima sotto l'altare della patria poi sotto Montecitorio per opporsi a un governo e un parlamento che finanzia invio di armi in giro per il mondo e in Ucraina in particolare. Oggi pomeriggio il corteo

Aggiornamenti da Montecitorio dove una compagna è stata identificata ed altre identificazioni ci sono state anche a Via Cavour

8marzo: voci dalle piazze

Data di trasmissione

Corrispondenze dalle piazze, cortei della mattina, presidi, azioni:

a Torino presidio alla direzione regionale dell’agenzia delle entrate in sostegno alla lotta delle lavoratrici in sciopero, poi ritrovo davanti al tribunale in solidarietà e supporto ad una sorella, a Ancona presidio in piazza contro la guerra e l'alternanza scuola lavoro che ha ucciso lo studente Giuseppe Lenoci in quel territoio, per il diritto all'borto con la Ru486; a Padova davanti all'ospedale di Piove di Sacco con le lavoratrici delle pulizie in lotta, nel pomeriggio il corteo. All'Aquila centinaia di donne in piazza, a Roma un corteo partecipatissimo contro la guerra patriarcale e le devastazioni del capitale.

ASSEMBLEA NAZIONALE NON UNA DI MENO 22-23.01.2022

Data di trasmissione

Il percorso che lega il 27 novembre all’8 marzo non è scontato e intendiamo costruirlo collettivamente nell’assemblea convocata per il 22 e 23 gennaio, che svolgeremo online per far fronte all’acuirsi dei contagi covid e garantire a tuttə la possibilità di partecipare a una discussione così importante in totale sicurezza.

Ne parliamo con una compagna di Non Una di Meno Roma

per tutte le informazioni potete andare su:

https://nonunadimeno.wordpress.com/2022/01/17/assemblea-nazionale-onlin…

Scuola: coordinarsi e mobilitarsi

Data di trasmissione
Durata 1h 3m 6s

Nella trasmissione di oggi ospitiamo ancora due interventi, una genitrice e una studente liceale, che ragionano sulla situazione dopo 3 mesi di scuola a distanza: obiettivo condiviso il pieno rientro a scuola a settembre, per tutte e tutti.

Qui l'appello dei e delle docenti a cui si fa riferimento:

https://www.change.org/p/segreteria-azzolina-istruzione-it-iotornoascuo…

Nella seconda parte, dopo il resoconto delle prime azioni collettive (manifestazioni nelle piazze di alcune città e un’assemblea di Nudm), interviene Renalta Puleo, che lancia il collettivo Ninand@, per costruire una mobilitazione dal basso: un piano che dopo l’ampia riflessione fissi punti comuni e obiettivi concreti su cui convergere, coordinarsi e mobilitarsi.

Qui potete trovare la registrazione dell'assemblea sulla scuola di Non una di meno:

https://www.facebook.com/nonunadimenoroma/videos/858457484642263/

Venerdì 5 Luglio: tutte insieme all'Aquila

Data di trasmissione

Venerdì 5 luglio andiamo tutte all'Aquila per sostenere le tre donne denunciate dall’avvocato Antonio Valentini con l’accusa di concorso e diffamazione artt 81 e 595 ter (con qualsiasi altro mezzo di pubblicità" diverso dalla stampa), nel quadro più ampio del processo per stupro commesso da un militare difeso dall'avv. Valentini.

Per andare in pullman: ciriguardatutte@inventati.org

qui ulteriori approfondimenti: 

https://www.ondarossa.info/newsredazione/2018/01/aquila-22-gennaio-ci-riguarda-tutte

https://www.ondarossa.info/tag/processo-aquila

Difendiamo i consultori di Roma e del Lazio

Data di trasmissione

In diretta dal presidio sotto la Regione Lazio per denunciare ancora una volta lo "svuotamento " dei consultori in questa città e in questa Regione. Le compagne chiedono a gran voce lo sblocco del turnover per le lavoratrici e i lavoratori dei consultori e la difesa della qualità dei servizi forniti. In corrispondenza una compagna dell'Assemblea delle Donne dei Consultori

Stupro Napoli: Sorella noi ti crediamo!

Data di trasmissione

Il comunicato di Non una di meno Napoli sul caso di stupro all'interno di una stazione della Circumvesuviana:

Venerdì 5 Aprile, affidandoci a Nostra Signora dell'Autodifesa, ci diamo appuntamento alle ore 17:00 presso la stazione Circumvesuviana di Piazza Garibaldi.
Non lasceremo sola la nostra sorella che, dopo aver subito una gravissima violenza sessuale, si ritrova a subire la violenza mediatica e istituzionale.
Non saremo noi a lasciare i treni, le stazioni vuote e le strade: continueremo ad attraversarle per ribadire che la violenza patriarcale non passerà sui nostri corpi, che sarà il maschio stupratore a non sentirsi più sicuro per le strade!
Noi non vogliamo avere paura!
Invitiamo i/le pendolar@ e chiunque abbia voglia ad unirsi a noi, attraverseremo alcune fermate della linea Napoli- Sorrento.
Un'iniziativa che abbiamo intenzione di riprodurre regolarmente.