Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Gestione dei dati sensibili per accedere al vaccino in Italia

Data di trasmissione
Durata 16m 16s

Ci si aspetterebbe che il trattamento dei dati sensibili e il loro eventuale trasferimento a soggetti terzi per fini di ricerca venga attribuito al Sistema sanitario nazionale.

Il soggetto responsabile è invece INVITALIA S.p.A.

Oltre alle informazioni anagrafiche e quelle relative alla professione svolta, vengono richieste le condizioni di salute odierne e le eventuali malattie pregresse (patologie cardiocircolatorie e respiratorie, condizioni di compromissione del sistema umanitario - cancro, leucemia, linfoma, HIV/AIDS, trapianto); se si ha avuto attacchi di convulsioni o qualche problema al cervello o al sistema nervoso; l’esistenza di allergie; la tipologia dei farmaci, integratori naturali, vitamine, minerali o eventuali medicinali alternativi utilizzati; l’effettuazione di trasfusioni nell’ultimo anno; eventuali gravidanze in corso o se si sta pensando di rimanere incinta nel mese successivo alla prima o alla seconda somministrazione; la convivenza con soggetto ad alto rischio, contagi e/o risultati di eventuali test anti-Covid; finanche i viaggi internazionali effettuati nell’ultimo mese e la possibile frequenza di comunità...

Certo, in teoria, si può sempre rifiutare di dare il proprio consenso ma – si sottolinea in calce – “il conferimento dei dati è OBBLIGATORIO per registrare l’avvenuta somministrazione del vaccino Anti-Covid 19 verso il Sistema Sanitario Nazionale e che l’eventuale rifiuto di fornire tali dati comporterebbe la mancata prosecuzione del rapporto”. 

Se vuoi il vaccino dacci i dati! 

Chi gestisce questa mole enorme di dati?

Ne parliamo in collegamento telefonico con Antonio Mazzeo.

 

 

 

 

Scuola in guerra

Data di trasmissione

Traendo spunto dalla recente vicenda dell'opposizione di insegnanti e studenti ad una conferenza sul 4 Novembre nel liceo Marco Polo di Venezia, l'intera trasmissione viene dedicata ad approfondire la tematica della progressiva militarizzazione della scuola pubblica italiana. Corrispondenza con Antonio Mazzeo.

Approfondimenti a https://www.unascuolasenzaguerra.org/ e http://antoniomazzeoblog.blogspot.com/

Disciplinamenti a scuola

Data di trasmissione
Durata 1h 7m 2s
Durata 31m 42s

Con Valeria Pinto (autrice di Valutare e punire) parliamo di autoritarismo, valutazione, orientamento all'imprenditorialità e alternanza scuola-lavoro: cosa unisce il portfolio delle competenze con il lavoro a progetto, la classe 2.0 con l'imprenditorialità?

Sentiamo poi Antonio Mazzeo, antimilitarista e insegnante in una scuola di Messina, che si è opposto all'ennesima giornata di nazionalismo e militarismo nelle scuole.